Aggiornamento sul nuovo film di Miyazaki Hayao

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Aggiornamento sul nuovo film di Miyazaki Hayao

Messaggio da Muska »

Toshio Suzuki, produttore dello Studio Ghibli, ha fornito un aggiornamento sullo stato della lavorazione di Kimi-tachi wa dō ikiru ka, il nuovo film animato di Hayao Miyazaki, inizialmente previsto per il 2019.

Secondo quanto riportato da Suzuki, a fine ottobre – ovvero dopo tre anni e mezzo di lavorazione – Miyazaki aveva completato circa il 15% del film. Mentre in passato era in grado di realizzare dai 7 ai 10 minuti di animazione al mese, per Kimi-tachi wa dō ikiru ka il regista e animatore sta dirigendo circa 1 minuto ogni 30 giorni. Il produttore ha spiegato che a Miyazaki non è stata imposta alcuna scadenza.

Il film è basato sull’omomino romanzo del 1937 dello scrittore e giornalista giapponese Genzaburo Yoshino (1899-1981), che racconta il complicato rapporto di un ragazzo con suo zio. Considerato in Giappone un grande classico della letteratura per ragazzi, in Italia il romanzo è stato tradotto di recente da Kappalab con il titolo E voi come vivrete ?
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Aggiornamento sul nuovo film di Miyazaki Hayao

Messaggio da Shito »

E' interessante l'uso del tempo futuro nella resa della forma piana "ikiru".

Interessante anche l'uso della "è" (congiunzione) di apertura: in effetti l'effetto che si ottiene è affine a quello dell'uso, da me molto praticato, di "voialtri", ovvero di un "voi" molto disgiuntivo/esclusivo/oppositivo rispetto all'ideale parlante.

Come fosse "noi così, voialtri cosà", "noi così, e voi cosà".

Interessante.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)