SITUAZIONE DVD FILM GHIBLI (e Pre-Ghibli) IN ITALIA

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

atchoo
Sposino
Messaggi: 3967
Iscritto il: dom apr 13, 2003 1:22 pm

Messaggio da atchoo »

Shito ha scritto:Dunque BV *americana* sì è lamentata del doppiaggio *italiano* di film *giapponesi*. Immagino la competenza con cui sia stata condotta tale istruttoria (?).
Ma no, si è semplicemente lamentata delle proteste... :roll:
Avatar utente
MaRu
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 291
Iscritto il: mer ott 22, 2003 11:06 am
Località: Cartoonia

Messaggio da MaRu »

So che non dovrei, ma a volte mi chiedo cosa diavolo ci faccio ancora in questo Paese...

possibile che in tutta Europa dobbiamo essere sempre noi a fare figure grame?
ci credo che i jap ci definiscono, per quanto riguarda il materiale anime, "inaffidabili" e "ciarlatani"...
chi paga è sempre il consumatore.

Ma nn chiedetemi il nome del jap che me l'ha riferito...

Fortuna che Shito è uno dei nostri: questa è la vera Rivoluzione!
Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska »

EdwardE ha scritto:L'ultima trattativa quando ancora ero nell'ambiente fu con Lucky Red, ma fallì...
Ma invece non è detta l'ultima, tutto è ancora possibile, aspettiamo e godiamoci gli originali nel frattempo, il resto, al solito, è un po' folclore, finché non si concludono gli affari. :wink:
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).
Avatar utente
MANUEL
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 241
Iscritto il: sab ott 25, 2003 12:57 pm

Messaggio da MANUEL »

Muska ha scritto:
EdwardE ha scritto:L'ultima trattativa quando ancora ero nell'ambiente fu con Lucky Red, ma fallì...
Ma invece non è detta l'ultima, tutto è ancora possibile, aspettiamo e godiamoci gli originali nel frattempo, il resto, al solito, è un po' folclore, finché non si concludono gli affari. :wink:
Quoto, le trattative ci sono e come :D :wink:
Avatar utente
Vampiretta
Ghibliano D.O.C.
Ghibliano D.O.C.
Messaggi: 833
Iscritto il: gio mar 30, 2006 12:59 am
Località: Roma

Messaggio da Vampiretta »

ghila ha scritto:Ora, al di là di questa edizione limitata che, se davvero uscisse, comprerei in 10 copie per essere certo di avere una futura pensione di rendita vendendole pian piano su ebay, il problema è che qui c'è la volontà di tenersi dei diritti e non cederli più a nessuno.
Io continuo a dire che è come la storia di comprare il calciatore, tenendolo in panchina pur di levarlo all'avversario!
Immagine
qu
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: sab ott 25, 2003 1:06 am

Messaggio da qu »

Benissimo, allora la si mette in questi termini.

Direi di procedere con ordine, e con metodo, sviscerando il problema in tre fasi:

Primo problema: la cessione definitiva dei diritti da parte della BVHE. Alla Lucky Red, se li desidera

Secondo problema: l'acquisto di cotali diritti, con soldi buoni, mediante una sottoscrizione popolare, di appassionati, da raggiungere.

Terzo problema: Usare qualsiasi mezzo per ottenere i due sopradetti risultati, ovviamente leciti, ma non per questo gentili.

Allora:

Per ottenere il primo scopo, inutile dirlo, occorre creare un movimento d'opinione, per lo meno ALL'INTERNO della comunità degli Anime Fan e dei fan dell'Immenso Maestro Miyazaki. Italiani.

Questo scopo, può essere raggiunto crando, per intanto, un sottosito ''area donazione'' qui su Studioghibli.org (purchè Lucky Red sia disponibile all'acquisto dei diritti -con il denaro così raccolto e integrando ovviamente quanto mancassa-

Per fare ciò, occorre creare uno statuto, e mettere s una fondazione. Raccogliere le firme dei sottoscrittori, con una ''promessa di donazione'' (tanto per cominciare)

Ed aprire un conto bancario di garanzia (diciamo: una ''specie di conto corrente vincolato'') alla Banca che Lucky Red dovesse indicare.

Per quanto riguarda questa fase, ovviamente, metto a disposizione le mie competenze professionali. Gratis.

Ergo: occorre _innanzi tutto_ vedere se Lucky Red è _disponibile_ a una simile azione, diciamo ''di sovrastruttura''.
In pratica: la casa di distribuzione sono loro, ergo la scelta... devono compierla loro.

-----

Dopo questa PRIMA fase, occorre pubblicizzare il progetto, nel modo più CAPILLARE possibile. Ergo, occorre creare PER DAVVERO un sottosito, che individui:
-i sottoscrittori (gente che ci mette i soldi)
-i ''promissio res'' acquirenti (gente che SI IMPEGNA ad acquistare i titoli pubblicati, o perlomeno uno di questi)
-i ''sostenitori'' Gente che ci butta denaro a fondo perduto. Per amore dell'Arte.

Inutile dire che nulla vieta si metta su, sempre ex Studioghibli.org, su UN SOTTOSITO che veda questa parte. Ma per questo occorr che si mobilitino i vertici di tale board che, mi sia consentito, do' per scontato.

-----


Fase tre: Occorre, a questo punto, stabilire un tavolo di intesa, che vuol dire TRATTARE DIRETTAMENTE con BVHE.
Qui non si scappa: o lo facciamo noi direttamente, con la domanda ''quanto volete'' o lo fa Lucky Red, con una ''sua base''.

Ovvio che, siccome ballano soldi, la documentazione dovrà essere SERIA E PUNTUALE (delle richieste BVHE, ovviamente...) in materia di soldi.

Permettetemi di affermare che, difronte alla richiesta: ''quanti soldi vorreste'' gli amerindi, per loro natura, tenderanno a rispondere con una cifra. La più alta possibile, ma una cifra.

Consiglio una moderata, ma feroce negoziazione sulla cosa.

Ritengo altresì che finiranno comunque con il mollare dato che:

-in primis, se non intendono usare i diritti, bisogna vedere quanto contano di ricavarne, con futuristici box o cos'altro...

-in secundis, una simile azione ha *tutte* le caratteristiche del ''moto popolare dal basso''. Che le Major, per loro intima natura, temono.

In gni caso, il SEMPLICE FATTO parta una simile azione, crea il presupposto di lancio di una SIMPATICA CAMPAGNA DENIGRATORIA, contro la casa del sorcio, perchè, per l'appunto, cerca di impedire la diffusioe di tali opere: battere sul callo della libertà d'espressione in un Paese come l'Italia, potrebbe non essere una meraviglia, ma pestando i debiti calli... si può coinvolgere in una simile azione un certo numero di ''personaggi interessanti'' Da Beppe Grillo in su, per capirci.

Di questa fase (major cattiva che non vuol proprio mollare, o major cattiva che vuole parassitare le altrui opere, o major cattiva che non vuole trattare) se ne può ossupare, io credo Shito.

Personaggio noto al pubblico, una puntatina alla Rai Futura, avviato il discorso, si potrebbe pur sempre ottenere di farla...

Ma è ovvio: la cassa di risonanza deve essere Internet.

Sul campo delle cd. ''battaglie perse in partenza'' ma poi vinte, ricordate la questione dei costi di ricarica...
E qua parliamo di una cosa, in proporzione, molto più idealistica (la liberazione dell'' ''Arte'' questo il messaggio che deve passare) ergo, molto più ''atraente''

Andiamo al vil denaro.

-------

Personalmente non ho la minima idea di quanto la BVHE potrebbe essere ''indotta'' a chiedere. Magari una stima potrebbe fornirla Shito.

Ma è ovvio che, qualsiasi cifra essa sia, un banner con cotale richiesta dovrà campeggiare sul sito di riferimento e di coordinamento. In mancanza di una risposta ufficiale, una stima degli appassionati sarebbe sufficiente a dire ''signori questo è quanto pensiamo dovrebbe bastarvi: mollateceli'' Alla Darwin.

Anche questo è lobbyng. E fatto bene, pure.

Questa, alla larga e di getto, una piccola idea scritta usando il form del forum, senza entrare nei dettagli.

Per andare oltre, occorre discuterne. Con la Lucky Red, innanzitutto. Dato che, se non ci stanno loro, il discorso cade.

Ovvio, e ad ultima cosa: i ''donatori'', se la cifra donata è ragionevole, avranno diritto a una ''copia'' di un film, o dell'intera raccolta, o delle uscite, questo per rientrare nel concetto di prevendita, o di lista di sottoscrizione, e metterci a posto dal punto di vista fiscale.

Con il sisitema del social forum.

Non da ultimo: una tale azione permette la ricerca di Sopnsor Commerciali (ad esempio, che ne so, Google, Skype, Rosso Alice...) che potrebbero, tanto a farne un esempio, subacquistare i ''futuri acquisendi'' diritti di podcasting dei film in traduzione, o quant'altro di relativo al merchandising evoluto, in Rete, di una simile azione.

Che sia ovvio e chiaro: sfiora la follia solo al pensarla. Ed è per questo che, io credo, possa riuscire benissimo.

Quindi:

Presi i contatti iniziali con Lucky Red (e qua deve occuparsene l'UNICA PERSONA POSSIBILE, a mio veder, balenando questa idea, dato il precedente di Howl, ossia Shito) e sentite le loro convinzioni, tutto deve filare, poi, se risposta positiva ci fosse, liscio come l'olio.

Il che comporta un'altra facezia: occorrerà incontrarsi di persona. Cosa che farò a costo di darmi assente in qualche causa e farmi sostituire da un collega, rimettendoci quattrini... e cliente, forse.

La palla a voi, signori.

Correzioni, evoluzioni ed eventuali ulteriori idee, sono le benvenute.

Nb: parto dal presupposto che la BVHE sia composta di gente normopensante. Nel caso difforme, si passerà alle cattive. E anche per quelle, le idee NON mi mancano. Le segreterie di partito son all'uopo assai acconce. A doppia mandata.

--
qu
Avatar utente
Mario
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2375
Iscritto il: gio feb 27, 2003 6:53 pm

Messaggio da Mario »

qu, so che sei in buona fede, ma stai partendo per la guerra senza avere la benchè minima idea della situazione attuale. Ciò che ha descritto EdwardE è, per sua stessa ammissione, una situazione di qualche tempo fa e le cose potrebbero essere cambiate.
Il potere discrezionale della BVHE Italia lo sappiamo è limitato e potrebbe essere successo che nel frattempo dagli USA abbiano cambiato idea sull'utilizzo finale dei diritti.
Inoltre, come fu evidente sul forum buenavista, agli stessi dipendenti BVHE Italia non era chiaro quale fossero le intenzioni dell'azienda.
Quello che tu proponi sarebbe anche un'iniziativa possibile se le cose fossero chiare, se si sapesse esattamente chi detiene diritti che magari sono tornati indietro al Ghibli che intanto è diventato una società indipendente con un interesse maggiore per ciò che succede all'estero più di quando era la Tokuma a metterci i soldi.
Sono stato tra i primi a dire che c'è bisogno che si crei un movimento d'opinione per smuovere le case distributrici, e questo sito, nel suo piccolo, serve anche a questo, ma quello di cui abbiamo bisogno in questo momento è di dati di fatto non solo di voci e di notizie di seconda mano. Solo così si vincono le battaglie.
Avatar utente
sdz
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 439
Iscritto il: dom set 05, 2004 7:52 pm
Località: Firenze

Messaggio da sdz »

Appunto. Non è che non sia d'accordo sul concetto di iniziativa dal basso e raccolta di firme varie, anche perchè in passato sono servite, ma qui bisogna vedere prima di tutto come stanno le cose: di chi sono al momento i diritti e se il detentore attuale ha intenzione di cederli. Trattative ci sono state in passato e stando alle parole di Muska e MANUEL che paiono saperla lunga la questione forse non è cristallizzata come può parere a noi dall'esterno. La volontà dei fan e delle aziende serie non è mai mancata, da questo punto di vista poco altro si potrebbe fare, tutto sta nel vedere se con la spinta ulteriore data dai lusinghieri dati di vendita delle ultime opere del maestro non edite da BV anche il mercato si dia una mossa.
Avatar utente
entity
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 459
Iscritto il: mar mag 20, 2003 8:18 am

Messaggio da entity »

Premetto che concordo con Shito e con il suo post precedente.
Ragazzi cosa vi dicemmo io e Ency ai tempi del forum Buena Vista?
Sapevamo che non c'era un interesse "serio" nell'editare i film Ghibli, la pseudo distribuzione di Mononoke lo confermò.
Dobbiamo solo aspettare.
Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5407
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

L'intento di Qu è lodevole perché assai serio, e mi sento di supportarlo.

Qu, ti do un elemento.

Scaduti che saranno i diritti, non saranno quelli che BV dovrà/potrà cedere.

BV potrà semmai cedere i doppiaggi da loro eseguiti.

A questo proposito, propongo di redigere un resoconto da presentare seriamente a LuckyRed sullo stato di pubblicazione e lavorazione dei titoli.

Cosa è stato pubblicato e come è stato lavorato,

OVVERO

cosa è daripubblicare, cosa da ridoppiare.

La mia disponibilità in questa fase, a livello informativo e di consulenza per i prodotti editati e non, è totale.

Credo che mettere in mano a Lucky Red un documento esaustivo sullo stato dei materiali potrebbe essere una buona base.

Si potrebbe anche tentare,come un a consulenza specialistica comunitaria gratuita, di affrescare le potenzialità dei vari titoli.

Che ne dite?

(ps: anch'io mi sono un po' scocciato di attendere gli eventi e basta, sì).
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)
Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5407
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

Sui titoli BV già editati:

Mononoke

Fedeltà al copione originale: no comment
Fedeltà di doppiaggio: no comment
Problema: tutto tranne la scelta delle voci

Proposta: Da ridoppiare ex-novo, e pubblicare col titolo corretto: "La Principessa Spettro - Princess Mononoke".

Kiki:

Fedeltà al copione originale: 95%
Fedeltà di doppiaggio: 95%
Problema: mix con colonna sonora rimontata in America.

Proposta: assolutamente da remixare con colonna sonora giapponese corretta. Minori interventi di doppiaggio da effettuarsi. Ripubblicazione con titolo corretto: "Il servizio consegne della strega - Kiki's Delivery Service".


Laputa

Fedeltà al copione originale: 98%
Fedeltà di doppiaggio: 90%
Problema: alcuni personaggi minori poco riusciti.

Proposta: Minori interventi di doppiaggio da effettuarsi. Ripubblicazione con titolo corretto: "Il Castello nei Cieli Laputa - Laputa The Castle in the Sky". La ripubblicazione andrebbe incontro alla richiesta di materiale esaurito.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)
Avatar utente
sdz
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 439
Iscritto il: dom set 05, 2004 7:52 pm
Località: Firenze

Messaggio da sdz »

Shito ha scritto: A questo proposito, propongo di redigere un resoconto da presentare seriamente a LuckyRed sullo stato di pubblicazione e lavorazione dei titoli.
Ma scusa un attimo, con i contatti che ci sono state fra BV e LuckyRed nel passato, queste problematiche non sono state affrontate? E non sono di secondaria importanza rispetto alla volontà effettiva di riprendere la trattativa da parte di BV? (sempre che l'interlocutore con cui parlare sia sempre BV, a parte la questione doppiaggi italiani già effettuati e di proprietà Disney). Te lo chiedo proprio per capire.

Sono contento sia ripreso comunque l'interesse su questo argomento, rimango sintonizzato :)
Dk86
Membro
Membro
Messaggi: 63
Iscritto il: mer dic 06, 2006 10:00 pm

Messaggio da Dk86 »

Personalmente - parlo da appassionato di doppiaggio assolutamente profano - anche sulle voci usate in Mononoke qualche dubbio l'avrei.
Per esempio Alessandro Quarta su Ashitaka e Marzia Ubaldi su Moro non mi hanno mai particolarmente convinto (ma forse il problema con Moro era l'orribile effetto di distorsione applicato sulla voce. Non so come la voce della lupa sia resa in originale perchè di Mononoke possiedo l'edizione in VHS).
Laputa - ahimè! - in italiano non l'ho mai visto (ma se la sinergia che si crea fra Gabriele Patriarca ed Eva Padoan è la stessa che c'è fra i loro personaggi in Abenobashi Mahou Shotengai direi che per i personaggi principali non ci sono problemi), mentre il doppiaggio di Kiki mi piace molto. Il fatto che Kiki ed Ursula siano doppiate entrambe dalla D'Amico immagino sia una cosa voluta, visto che in originale sono entrambe doppiate dalla Takayama, giusto?
Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5407
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

Dk86, fa piacere leggere una voce che si dimostra palesemente competente come la tua.

Ovviamente la scelta di D'Amico sui due ruoli Kiki/Ursula è cosa voluta, come voluta e spiegata fu quella dell'originale(nota: l'Italiano è l'UNICA lingua non-giapponese in cui detta scelta sia stata rispettata).

Quanto alle voci di Mononoke Hime, mea culpa... intendevo ALCUNE voci, nello specifico Alessandra Cassioli (Eboshi-gozen) e Paolo Buglioni (Gonza).
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)
Dk86
Membro
Membro
Messaggi: 63
Iscritto il: mer dic 06, 2006 10:00 pm

Messaggio da Dk86 »

Shito ha scritto:Dk86, fa piacere leggere una voce che si dimostra paleseme competentecome la tua.

Ovviamente la scelta di D'Amico sui due ruoli Kiki/Ursula è cosa voluta, come voluta e spiegata fu quella dell'originale(nota: l'Italiano è l'UNICA lingua non-giapponese in cui detta scelta ria stata rispettata).

Quanto alle voci di Mononoke Hime, mea culpa... intendevo ALCUNE voci, nello specifico Alessandra Cassioli (Eboshi-gozen) e Paolo Buglioni (Gonza).
Grazie per i complimenti, anche se non mi sento affatto competente in materia. :oops:
In Mononoke Hime ricordo comunque che Laura Lenghi su San non mi dispiacque particolarmente (per quanto davvero mal diretta). Forse oggi, se dovessi fare io il casting di Mononoke Hime, su di lei metterei una voce che suoni decisa ma dal timbro un po' più giovanile (Eva Padoan o Perla Liberatori, per dirne due). Ciò che però mi penalizza nella scelta è appunto non aver sentito la voce di Yuriko Ishida nell'interpretazione originale.
Anche Jiko doppiato da Giorgio Lopez mi parve piuttosto azzeccato, ora che ci ripenso.
Anche per quanto riguarda Howl siamo stati gli unici oltre al Giappone ad utilizzare la stessa doppiatrice per Sophie giovane ed anziana? Mi ricordo un'intervista americana con le due diverse doppiatrici a confronto.
Comunque sia, in effetti non è che i doppiaggi americani dei film di Miyazaki siano da tenere particolarmente in conto... Se nella versione originale di Kiki la voce di Jiji è di Rei Sakuma (fra l'altro - cosa che non ricordavo - voce anche di Shampoo in Ranma 1/2. Il fatto che sia la ragazza che il micio siano stati doppiati in Italia da Ilaria Stagni è un caso o è voluto?), da dove l'hanno tirato fuori Phil Hartman per l'edizione USA?
Mah... E poi la Buena Vista americana ha anche il coraggio di criticare i nostri doppiaggi!