SITUAZIONE DVD FILM GHIBLI (e Pre-Ghibli) IN ITALIA

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Shito ha scritto:[...]Sì, tutto è stato abbondantemente discusso ed eviscerato in apposito topic, che a questo punto ti prego di seguire non tanto per mia mancanza di buona volontà nel riproporne i contenuti, quanto per amor di non dispersione degli stessi. ;)
Come giustamente notava Gualtiero, è meglio che qualsiasi osservazione e discussione sull'edizione italiana di Ged Senki venga proposta nel topic appropriato, che trovi qui. ;)
Immagine
Avatar utente
Mario
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2375
Iscritto il: gio feb 27, 2003 6:53 pm

Messaggio da Mario »

Ivano, fortuna che ci sei tu.... anche l'admin che va OT poi :)
EdwardE
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 2
Iscritto il: gio feb 01, 2007 11:08 am

Messaggio da EdwardE »

OT
plz non riempitemi di pm, quello che posso dire lo dico per tutti

Vampiretta, quella è una storia vecchia, credo se non erro dipendesse da un problema di master audio.

/OT



Provo a spiegarmi ancora meglio


Il problema della critica al doppiaggio non fu in merito all'adattamento (agli americani poco interessa fare un sondaggio di questo tipo su un mercato ristretto come quello italiano), ma testualmente le riserve furono per la scelta poco altisonante delle voci: mi spiego, avrebbero gradito che fosse state voci famose anche se meno professionali?
Vedete Nausicaa in America.


Sempre per essere chiari. Riguardo al movimento... non era meglio pensarci prima? Se ci fosse la possibilità di avere un numero decente di firme per una petizione, ossia un numero di persone interessate all'acquisto dei dvds, perché le vendite dei primi film editi da BV sono state così basse?
Le cose sono due, o interessano a pochi, o pochi se li COMPRANO ORIGINALI.
Il punto è questo... Se avessero avuto vendite decenti, avreste avuto anche gli altri films!


Detto ciò

vi dò un'altra indiscrezione... Ossia ho fatto una telefonata ad un amico ex compagno di lavoro che mi ha assicurato che Lucky Red avrebbe una nuova trattativa in ballo...
Però sapete dov'è il problema? Non SI SA che fare poiché BV ha da pochissimo comprato i diritti per i film HD... e ovviamente non è possibile far uscire i dhdvd da uno e i hd in da un altro a logica...
Ora non si capisce se BV sia disposta a venderli separatamente, cosa che implica la perdita dei diritti per l'Italia della fetta HD, né se Lucky Red voglia accollarsi le spese di questa tecnologia così "futurista" almeno per l'Italia...

Cmq il tira e molla è ripreso e secondo me finisce con una concessione alla Lucky Red...

Non so se concessione sia il termine italiano più giusto...
Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska »

EdwardE ha scritto: vi dò un'altra indiscrezione... Ossia ho fatto una telefonata ad un amico ex compagno di lavoro che mi ha assicurato che Lucky Red avrebbe una nuova trattativo in ballo...
Grazie, ma già da tempo avevamo segnalato la cosa, anche pochi giorni fa su altro adeguato topic. :wink:
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).
Avatar utente
Marseius
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 599
Iscritto il: dom feb 19, 2006 6:05 pm
Località: città portuale di Panormus

Messaggio da Marseius »

Non sò...ma ai miei occhi la componente sfiga è enorme...
E' da 15 anni che si aspettano dei titoli..ed ora che le cose sembrerebbero andare per il meglio..salta tutto per l'HD !?!
Cioè..se non ci fosse l'HD tutto andrebbe liscio.
E' ovviamente qualcosa perfetamente coerente con le logiche di mercato come ha evidenziato EdwarE giustamente, ma è davvero incredibile.
Avatar utente
sdz
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 439
Iscritto il: dom set 05, 2004 7:52 pm
Località: Firenze

Messaggio da sdz »

EdwardE ha scritto: Cmq il tira e molla è ripreso e secondo me finisce con una concessione alla Lucky Red...
Grazie per queste informazioni, al di la delle voci di una nuova trattativa in corso ero all'oscuro dei dettagli e comunque è una gradita conferma. Ok mi rimetto in waiting mode... :)
Avatar utente
entity
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 459
Iscritto il: mar mag 20, 2003 8:18 am

Messaggio da entity »

EdwardE come fai a scrivere su un forum pubblico il nome di determinate aziende?
Al posto tuo ci starei attento.A meno che........
Comunque hai confermato un dubbio che avevo da tempo.
Avatar utente
Jigen
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 423
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:49 pm
Località: Treviso

Messaggio da Jigen »

A parer mio mettere a disposizione ORA SOLO la versione HD dei film è una grossa sciocchezza, l'HD ne ha ancora un bel po' di strada prima di affermarsi (per me almeno 2-3 anni), anche considerando solo i costi, il parco macchine da sostituire e la tuttora esistente diatriba fra i due formati.
Che intanto ci dian ORA la versione SD su comuni Dvd che per l'HD c'è tempo, e io almeno sarei ben più che contento!
Immagine
C'ENTRA, nel senso di: "aver a che fare/riguardare"
si scrive CON L'APOSTROFO!!!
qu
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: sab ott 25, 2003 1:06 am

Messaggio da qu »

Shito ha scritto:L'intento di Qu è lodevole perché assai serio, e mi sento di supportarlo.

Qu, ti do un elemento.

Scaduti che saranno i diritti, non saranno quelli che BV dovrà/potrà cedere.

BV potrà semmai cedere i doppiaggi da loro eseguiti.

A questo proposito, propongo di redigere un resoconto da presentare seriamente a LuckyRed sullo stato di pubblicazione e lavorazione dei titoli.

Cosa è stato pubblicato e come è stato lavorato,

OVVERO

cosa è daripubblicare, cosa da ridoppiare.

La mia disponibilità in questa fase, a livello informativo e di consulenza per i prodotti editati e non, è totale.

Credo che mettere in mano a Lucky Red un documento esaustivo sullo stato dei materiali potrebbe essere una buona base.

Si potrebbe anche tentare,come un a consulenza specialistica comunitaria gratuita, di affrescare le potenzialità dei vari titoli.

Che ne dite?

(ps: anch'io mi sono un po' scocciato di attendere gli eventi e basta, sì).
L'idea NON è male. Anzi, francamente ottima.
Si potrebbe agire, a questo punto, in due distinte direzioni.

La prima, paventare/rendere palese, la disponibilità, mia e tua, nei confronti della Lucky Red, per questa particolare situazione in fieri. Aggratis. Parola magica.

La seconda: proseguire con il ''discorso'' pressorio, nei confronti della BVHE. Lo scopo è, o sarebbe, duplice:
-fase trattative: rinuncerebbero a denaro fresco? Ne dubito
-fase cessoria: altre volte la sollevazione popolare a fatto si che PESSIME dittature fossero travolte da... se stesse.

Ma hai perfettamente ragione. La PRIMA cosa da fare è portare Lcuky Red a considerare il denaro, l'investimento, come un elemento marginale della situazione.

Se otteniamo questo, il successo non potrà che arriderci :)

Il punto è sfondare questa barriera di rinunciatarianesimo all'italiana, per cui ci si tira indietro non appena si comincia a paventare un qualche tipo di ''lotta'' per qualcosa in cui si crede.

Il discorso è: cominciare a contarci, metter mano a quella relazione che proponi, e poi, proseguire.

Quindi, primo passo. Convincere la Lucky Red a sostenerci. In quanto tempo credi di poter riuscire a imbastire un discorso, serio, preliminare?
Relazione alla mano, visu virtus.

--
qu
qu
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: sab ott 25, 2003 1:06 am

Messaggio da qu »

EdwardE ha scritto: Sempre per essere chiari. Riguardo al movimento... non era meglio pensarci prima? Se ci fosse la possibilità di avere un numero decente di firme per una petizione, ossia un numero di persone interessate all'acquisto dei dvds, perché le vendite dei primi film editi da BV sono state così basse?
Su questo, ti rispondo io:

PERCHE' per LAPUTA, io, e NON solo io qui sopra...
CE LO SIAMO COMPRATO IN SPAGNA!!!

Infatti, è appena da far notare come il medesimo uscì in novembre, inizio novembre, in Spagna, mentre in Italia fu pubblicato nella primavera dell'anno successivo.

Non che sia l'unico caso: basti pensare al DVD di Serial Experiment Lain, uscito -identico- in francia, l'ultimo (Lif. 04) con DUE ANNI di anticipo.

Semplicemente: i tempi _editoriali_ della casa del ratto, in Italia, sono, erano, sono rimasti e sono indecenti.
Per poi tacere della qualità delle edizioni.

Francamente: la semplice cover del DVD di Mononoke Hime, mi offende.
Princess Mononoke? Ma stiamo scherzando? A questo punto, traducete e mettete "La Principessa degli Spiriti - Mononoke Hime", perlomeno.

Quanto al resto:
ho DUE dvd di Kiki. Uno fallato l'altro no. Poche vendite... Certo.

IMHO, semplicemente, alla BVHE manca la semplice coscenza che l'appassionato di Anime in Italia, e di Miyazaki, è un INTENDITORE.

Siete venuti a vendere vino al metanolo nella patria dell'uva. Si salva solo la produzione di Gualtiero, e ringraziate idDio di esservelo trovato per le mani...

Quanto a Nausicaä...

Il livello di interesse è così, diciamo, scarso, che c'è gente che discute di farne subdubbing. Ossia, doppiarlo in casa.
Di Totoro, cosa dire se non che l'Italia è l'unico paese di cui manchi un'edizione anche solo in VHS, fra quelle preminenti, perlomeno.

Poi, il caso Porco Rosso, ha dell'incredibile.

Semplicemente:
Alla BVHE pensavano di star pubblicando CARTONI ANIMATI. nè più, ne meno.
Hanno, quindi, trattato l'utenza di questi film come se fossero le vacanze di natale di quiquoqua per bambini sotto le feste, forse di Natale.

Errore di prospettiva.

Vendere?
Prendiamo un caso tipico: la Collectors Edition di Tokio Godfathers.

Costava oltre CENTO euro. è andata esaurita LO STESSO GIORNO in cui è uscita. 500 copie.
Ho pagato la medesima, su uno store online, in anticipo. Con carta di credito. Era ed è un'edizione qualitativamente meravigliosa.

Ergo:

Il punto non è COSA state vendendo. Ma A CHI!

Errore di prospettiva e di target. Per una cosa simile, che può essere compresa solo partendo dalla supponenza, in USA cadono teste.

Per cui, adesso facciano l'unica cosa decente che rimane loro da fare: far lavorare Gualtiero su quanto gli spetta per meriti sul campo, com idDio comanda, affinchè una società SERIA E ITALIANA, possa trattarci come meritiamo.

Non come bagonghi del serengeti. Ma come una ELITE CULTURALE, disposta a spendere quanto necessario, per edizioni che siano DI PREGIO.

In questo, sia chiaro: l'estetismo non nasce in Francia. L'abbiamo inventato noi, che ci siamo immersi fin dal concepimento.

Fine delle trasmissioni.
Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Marseius ha scritto:Non so...ma ai miei occhi la componente sfiga è enorme...
Guarda... direi di no. Tante cose: incompetenza, cialtroneria, malaccortezza, indecisione, miopia, ma sfiga no. C'è sempre una qualche evoluzione tecnologica in ballo: i dvd HD stanno arrivando anche negli altri paesi, cinque anni fa i dvd stavano sostituendo le VHS, vent'anni fa c'era la diatriba sul migliore formato di videocassetta da adottare e venticinque anni fa il passaggio dei cataloghi da vinile a cd. A trovare scuse sono capaci tutti e, a voler ben guardare, ce n'è sempre una buona. E, tra i tanti cialtroni di cui mi è capitato di vagliare l'operato, quelli della BVHE sono tra i peggiori. Quindi sono tra i più fervidi inventori di scuse e giustificazioni.
Sia ben chiaro che non ho nulla contro EdwardE, che anzi ringrazio per aver voluto venire a condividere le sue informazioni e il suo pensiero su questo forum, quando nessuno lo obbligava a farlo. Le osservazioni che lui riporta però sono preziose, soprattutto perché sono indicative di quali fossero le opinioni ripetute in maniera diffusa in Buena Vista: i dvd originali non vendono perché gli italiani se li comprano taroccati, se li scaricano da internet.
A dimostrazione del fatto che questi non hanno mai avuto nemmeno la più lontana percezione del fatto che il problema sono loro, con le loro edizioni scadenti, abituati al fatto che le porcherie del sorcio vendono da sé, grazie al loro giro ormai consolidato di giornalisti marchettari al loro servizio, grazie all'ossequiente inchino del mercato italiano, dai telegiornali ai genitori che affollano di Disney store.
Qualcosa è andato storto, è oggettivo. Film dal potenziale commerciale buono (non enorme, ma buono) vendono malissimo. Quindi, cosa c'è di sbagliato, e dove? Se non ci si pone nell'ottica di chi pensa di aver magari commesso un errore, non si potrà mai pensare di potervi rimediare.
Immagine
Avatar utente
CAFxX
Membro
Membro
Messaggi: 62
Iscritto il: gio giu 22, 2006 9:11 pm
Località: In quei di Torino

Messaggio da CAFxX »

EdwardE ha scritto:Il punto è questo... Se avessero avuto vendite decenti, avreste avuto anche gli altri films!
No, il punto è che se li avessero spinti, pubblicizzati, mandati in prima serata o chissà cos'altro ALLORA avrebbero venduto (se è la quantità di vendite la dimensione che interessa). Da che mondo è mondo se non pubblicizzi non vendi: ovviamente a meno che tu non ti rivolga esclusivamente alle nicchie di appassionati - vedi questo forum - dove generalmente le notizie arrivano addirittura prima degli annunci ufficiali, ma non mi sembra questo il caso della BV.
Ricapitolando, quindi: le edizioni qui in italia 1) arrivano (se arrivano) con ritardi di anni addirittura rispetto alle stesse edizioni pubblicate nel resto d'europa, 2) sono di qualità infima (vedi i due post precedenti per dettagli) e 3) non vengono pubblicizzate minimamente.
Esattamente cosa ti fa pensare che avrebbero dovuto o anche solo potuto vendere "decentemente"?

edit: Rileggendo mi accorgo di essere stato abbastanza duretto... pertanto, a scanso di equivoci, quoto quanto scritto da Heimdall:
Sia ben chiaro che non ho nulla contro EdwardE, che anzi ringrazio per aver voluto venire a condividere le sue informazioni e il suo pensiero su questo forum, quando nessuno lo obbligava a farlo. Le osservazioni che lui riporta però sono preziose, soprattutto perché sono indicative di quali fossero le opinioni ripetute in maniera diffusa in Buena Vista: i dvd originali non vendono perché gli italiani se li comprano taroccati, se li scaricano da internet.
(e già che ci sono faccio notare come se un paio d'anni fa dei miei amici non avessero tirato giù da internet proprio questi film, ora non ci sarebbero tutti quei dvd originali BV nella mia libreria; lo so, è già stato detto, ma ricordarlo fa sempre bene)
CAFxXcrossway, una raccolta di miei progetti sparsi per la rete.
Moderatore di QuellicheilPC.com
qu
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: sab ott 25, 2003 1:06 am

Messaggio da qu »

Heimdall ha scritto:
Marseius ha scritto: Sia ben chiaro che non ho nulla contro EdwardE, che anzi ringrazio per aver voluto venire a condividere le sue informazioni e il suo pensiero su questo forum, quando nessuno lo obbligava a farlo. Le osservazioni che lui riporta però sono preziose, soprattutto perché sono indicative di quali fossero le opinioni ripetute in maniera diffusa in Buena Vista: i dvd originali non vendono perché gli italiani se li comprano taroccati, se li scaricano da internet.
A dimostrazione del fatto che questi non hanno mai avuto nemmeno la più lontana percezione del fatto che il problema sono loro, con le loro edizioni scadenti, abituati al fatto che [s]le porcherie del sorcio[/s] vendono da sé, grazie al loro giro ormai consolidato di giornalisti marchettari al loro servizio, grazie all'ossequiente inchino del mercato italiano, dai telegiornali ai genitori che affollano di Disney store.
Questo tuo passaggio, e in particolare ciò che evidenzio, ti qualifica fratello di disillusione e compagno di disneyana sventura: la sventura italiaca che produsse l'immonda separazione dalla Mondadori, trasformando l'italiano Topolino, in un ratto-clone.

Il resto è storia, purtroppo.
tasuku
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 313
Iscritto il: sab nov 04, 2006 11:21 am

Messaggio da tasuku »

Un paio di appunti miei personali:
EdwardE ha scritto:la delusione sul paragone di vendite dei titoli ghibli editi dalla Lucky Red, che hanno venduto quasi 5 volte tanto i ex nostri.
Se parli di "La Citta' Incantata" (che' e' stato pubblicato in dvd da Universal Pictures e distribuito al cinema da Mikado, se non sbaglio) e "Il Castello Errante di Howl" (che si', e' Lucky Red), bisogna ricordare che sono stati distribuiti al cinema, prima di essere proposti al mercato home video. Questo ha dato sicuramente una grossa mano a livello di vendite ai suddetti titoli.
Senza contare che il primo poteva sfruttare il richiamo dell'Oscar vinto (anche l'Orso d'Oro a Berlino come miglior film) e il secondo poteva sfruttare il richiamo del Leone d'Oro alla carriera a Miyazaki.
Altri esempi di film d'animazione giapponese che a mio parere hanno avuto un discreto successo a livello di vendite home video: Tokyo Godfathers (due edizione, di cui la limitata e numerata e' andata esaurita in pochissimo), SteamBoy (come Tokyo Godfathers), Cowboy Bebop The Movie, Ghost In The Shell 2 e Metropolis. Queste pellicole sono state tutte distribuite al cinema. Per pochi giorni, in poche sale e in orari non di punta, ma sono stati distribuiti al cinema.
Anche Mononoke Hime e' andato al cinema se non sbaglio, tempo fa. Ecco, in questo caso non ho idea di quanto abbia venduto in dvd ma tra i film di Miyazaki pubblicati da BV credo sia il piu' noto a livello "popolare".
EdwardE ha scritto:perché le vendite dei primi film editi da BV sono state così basse?
Perche' siamo in Italia e, a quanto pare, non c'e' tanto interesse per l'animazione giapponese. Per "interesse" intendo "gente disposta ad acquistare dvd". Contando poi che a mio parere i dvd di Miyazaki vendono piu' dei dvd di animazione giapponese seriale. Il mercato italiano e' ben diverso dal mercato USA o dal mercato francese. Per capirlo non credo sia necessario sapere i numeri di un editore specializzato nella pubblicazione di animazione giapponese ma basta vedere la diffusione dell'animazione giapponese nei cinema italiani: un pugno di film, in un pugno di sale per un pugno di giorni, in orari per lo piu' pomeridiani.
Chi pubblica animazione giapponese in Italia credo debba tenerne conto. La soluzione sarebbe fare grossi investimenti a livello soprattutto di immagine, per far nascere un vero interesse attorno all'animazione giapponese. Altrimenti la situazione e' questa.
E, stranamente, questa nicchia non e' neppure tanto esigente a livello di qualita' di edizioni. Spesso conta di piu' la puntualita' di un titolo che la qualita' di una localizzazione.
Mi spiace dirlo.
E a dirlo sono proprio io, la cui unica edizione italiana di un film di Miyazaki in mio possesso e' quella di Howl edita da Lucky Red, l'unica a mio parere veramente rispettosa dell'originale. Degli altri film di Miyazaki ai quali sono interessato possiedo le edizioni originali giapponesi.

Ricordo bene la recente discussione riguardante la necessita' di un ridoppiaggio italiano di Mirai Shonen Conan. E ricordo le opinioni di molti contrari.
Ricordo quando, anni fa, Shito sbotto' su IAA a proposito dell'edizione italiana di Mononoke Hime e dell'atteggiamento del fandom a questo riguardo.
Se Lucky Red ha deciso di curare Howl come ha fatto e di curare Ged Senki come sta facendo, non credo sia per accontentare chissa' chi o perche' sia economicamente vantaggioso curare al meglio un film d'animazione giapponese. Se lo ha fatto penso sia solo per amore e passione nei confronti dell'opera stessa.
pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Messaggio da pippov »

tasuku ha scritto:Perche' siamo in Italia...
Perfetto. Quindi ha ragione la Buenavista! Non vendono, non li edito. Se non che, come dice EdwardE, a quanto pare i titoli ben fatti vendono (5 volte di più...), a parità di condizioni. Se non che i titoli proposti in edizioni degne (i Columbia) vendono (anche a prezzi assurdi).
Secondo me il cinema c'entra poco o nulla. O meglio, è un sintomo dell'interesse della casa per il titolo. E la stessa cura si riflette sul dvd, che, miracolosamente, vende di più.
Ancora meno importanza darei a Oscar e Orsi vari...
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho