Anteprima nazionale Castello di Cagliostro

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

[dopo aver rimosso tutto il mio primo post]
kaorj ha scritto: non son riuscita a "comprendere" la performance di Dal Giudice... :|
Ti giuro che quando è cominciato il film, proprio non l'ho riconosciuto... :shock:
Per buona parte della pellicola continuavo a riflettere tra me e me, che forse avevo letto male la lista dei doppiatori.
Non entro nel merito della mera interpretazione (voglio risentirmi per bene l'originale giapponese per fare un confronto, anche per verificare il nuovo adattamento), ma sono molto curiosa di sapere come mai ha deciso di utilizzare un timbro di voce così alterato, rispetto al suo normale "registro" (di mio, la voce in falsetto l'apprezzo in rari e mirati casi :oops: ).

E' stato per "ringiovanire" il personaggio, o gli è stato imposto dall' "alto"?
E' semplicemente invecchiato, Kaorj.
E non avendo più molta voce, non può che 'spingerla' di testa, come si dice in gergo.

L'interpretazione di Del Giudice è sempre stata molto lontana dall'originale: in originale Lupin parla con toni bassi, come fosse un vero 'soggetto pericoloso', per poi cambiare del tutto nelle parentesi buffe. Inoltre il tono umoristico del Lupin originale è molto particolare, una strana caratterizzazione sopra le righe.

Il Lupin italiano è sempre stato più buffone dell'originale, sempre troppo pieno di risolini e gridolini, ovunque, e toni grotteschi e macchiettistici oltre misura.

Questo particolare film, in cui Lupin non è Lupin (*) se non per la sua maschera (e neppure sempre), avrebbe trovato la caratterizzazione classica di Del Giudice già particolarmente sballata.

La caratterizzazione che ne ha dato con la vecchiaia, ulteriormente buttata sulla buffoneria/idiozia, è quindi realmente terribile.

Senza contare che, al di là di questo, è spesso proprio 'fuori' dalla scena, al di là del personaggio. Sul principio (alla scoperta della falsità del denaro rubato al casinò) sembra che l'attore stia doppiando un altro film: il personaggio parla con un viso assente e vacuo, e lui lo doppia con voce presente e buffona. Proprio una divergenza che basta essere attenti, non tecnici, per rendersene conto. E per tutto il film, come dicevamo, 'non ce la fa': siccome ormai non ha più abbastanza voce, quando gli è richiesta non può fare altro che "alzare la nota di testa", e diventa falso e stridulo (scusami Roberto, mi dispiace, ma ventotto anni sono passati per me, per te, per noi tutti, non per Lupin).

Purtroppo, questo nuovo-vecchio doppiaggio di Cagliostro no Shiro è probabilmente il peggiore che si sia sentito sinora. Snatura completamente diversi personaggi e parecchie scene. Rende il film molto spesso idiota come non era e non è, taglia molto della poesia e soprattutto dei punti seriamente etici del personaggio e del pensiero Miyazakiano.

Su tutti, Clarice è stata molto deformata. La sua caratterizzazione di 'ragazzina pura appena uscita dal convento', che chiama tutti in una maniera e con una lingua tanto educata da sembrare antica e nobiliare, è stata imbarbarita nella voce, nei toni, nelle battute. Dopo essere stata 'censurata' nel suo storico dire 'signor ladro' (darobo-san) al primo incontro con Lupin, da del tu alla gente, pur chiamando Lupin 'signore' (oji-sama, mooolto difficile da rendere), che non ha senso alcuno. Parla con una voce che non c'entra nulla con la sua caratterizzazione né nel timbro, né nella recitazione. Clarice, il prototipo e l'archetipo di tutte le shoujo miyakiane, è del tutto snaturata qui.

Il migliore di tutto il cast è probabilmente Ivo De Palma, e non c'è sarcasmo in questa verità. Benché la sua voce sia molto più morbida dell'originale, la sua caratterizzazione è sempre sulle scene.

Se la cavano benino Pellegrini (dopo un avvio stentato) e la Korompai, pur annaspando in una direzione del doppiaggio palesemente assente. Molte battute sono proprio recitate in un modo 'diverso nel significato' rispetto all'originale, e soprattutto alla scena stessa.

Sul copione posso esprimermi a metà, ma mi sembra abbastanza folle. Ad occhio sembra una traduzione fedele sovracaratterizzata male in fase di dialogo. Oltre al parlare insensato e decaratterizzante di Clarice, si passa da una voglia di poetico (perché è Miyazaki!) a una voglia di popolare (perché è Lupin!) senza alcuna logica.

Ci sono svariate aggiunte "per non capenti" qua e là, tipo Lupin che dice 'vinto' su una semplice risata dopo la sfida a forbice-carta-sasso per chi cambia la gomma. Oppure il nervoso ordine (dammi la mano!) del Conte che 'tira a sé' la mano di Clarice durante il loro dialogo tete-a-tete.

C'è una cosa che ho trovato terribile: quando Lupin riguarda guanto e anello di Clarice ancora a inizio film, tra i ruderi del palazzo del vero conte, anziché dire come in originale "ti sei fatta grande...!" (sta pensando a Clarice), dice "la bimba s'è fatta donna...!". Ora, a parte l'aggiunta grauita e a mio dire anche un po' sciatta, a questo punto il pubblico NON SA ANCORA che Lupin ha conosciuto Clarice "da bimba". Il dialoghista, sapendolo, l'ha anticipato scioccamente violando la sceneggiatura. Triste.

Si noti che non ho ritradotto tutto il copione, sto citando le cose sparse che mi sono balzate agli orecchi.

Ancora: Lupin rinviene nel suo flashback onirico e vede 'la bimba Clarice, l'angelo', e dice una frase sciatta come "pensai di essere più di là che di qua" a dispetto dell'atmosfera quasi lirica della scena.

La triste serietà di Zenigata, vero eroe del film, viene anch'essa inficiata dall'ironia a tutti i costi che questa direzione fantasma ha voluto (o subìto?), a dispetto della bravura di Rodolfo Bianchi.

Un altro davvero fuori personaggio è Goemon. La sua pacata e distaccata fermezza zen, l'unica cosa che Miyazaki ha salvato in un personaggio che notoriamente detesta, è completamente mancata da una recitazione che lo vuole impositivo e supponente nei toni vocali.

ADDENDUM:

Entrambi i 'cartelli' del film, quello all'interno del cofano della macchina 'saltata' all'inizio e l'iscrizione nelle segrete del castello a metà pellicola,sono 'letti' anziché giustamente sottotitolati (in originale nessuna voce li legge). La cosa è particolarmente bambinesca e sgradevole per il primo (dove non c'è nessun personaggio a leggere realmente la scritta).

Sono l'unico ad aver trovato INQUALIFICABILE la SOPPRESSIONE di una SCENA (un 'cut') INTERA, ovvero quella del titolo originale (con sotto immagini in movimento), per l'introduzione del titolo italiano?
Ovviamente capisco la mancanza della scena 'pulita', ma metterci un semplice sottotitolo? Tanto tutti i titoli a seguire sono COMUNQUE in giapponese sulla pellicola, e persino la scritta 'fine' è in giapponese sulla pellicola, ancora non sottotitolata (mi pare). Che senso ha tagliare brutalmente parte della pellicola originale? :roll: :roll: :roll:

---
(*) NOTA:

NOTORIAMENTE Monkey Punch ha completamente disconosciuto Cagliostro no Shiro, dichiarando che "quello non è Lupin".

E difatti il Lupin di Miyazaki è una creatura romanticamente etica e autarchica, ben più affine a Marco Pagot (incarnazione giustamente suina dell'animo di Miyazaki stesso) che a tutta la narrativa macchiettista e sboccata di Monkey Punch.

Miyazaki nel film usa un flashback fasullo (dieci anni prima, ma un viso uguale!) per UCCIDERE il Lupin di Monkey Punch, quello che al casinò tira fuori la lingua tra le bellone, e che poi, reinterpretato nella foggia della sigla classicae episodio pilota, viene abbattuto a frecciate sulla schiena, per poi *rinascere* nel giardino di Clarice in una creatura del tutto diversa, che inizia e finisce in questo film.
Ultima modifica di Shito il lun lug 09, 2007 12:16 pm, modificato 6 volte in totale.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
MaRu
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 291
Iscritto il: mer ott 22, 2003 11:06 am
Località: Cartoonia

Messaggio da MaRu »

Kaorj sei sempre molto gentile e ti ringrazio.

per le interviste ai doppiatori, dopo l'esclusiva data a Vanity Fair, conto di realizzare q.sa per MAN-GA!
Nulla ancora di certo, ma se avete domande e curiosità fatemi sapere.

Per Del Giudice, ahimè, nn ti so dire. So per certo che ce l'ha messa tutta per recitare questo ruolo, che è ovviamente diverso dal solito Lupin, e che ha voluto dare una sua interpretazione. Sapeva che il compito era delicato. Qui sta a voi decidere il risultato.
Ho ricevuto altri apprezzamenti per De Palma e per Bianchi. Ovviamente fa piacere.

cmq, voi scrivetemi le domande qui: m.rumor@yamatovideo.com
e nell'oggetto specificate domande doppiatori.
Vediamo se riusciamo a fare q.sa di bello tutti insieme.

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Messaggio da Buta »

Posso anche immaginare che Miyazaki abbia "reimpostato" il personaggio Lupin.

Come nella sua produzione cartacea , ha vissuto molti cambi di stile.

IL Lupin che va dagli anni 80, fino alle sue ultime produzioni, e' molto simile a quello di Cagliostro, questo intendevo.

Il problema e' che, come tutte le produzioni che abbiano avuto una qualsiasi valenza pioneristica o di spartiacque , hanno senso solo per gli appassionati e gli studiosi del settore, ed il piu' delle volte , ma penso si ovvio, si tratta di prodotti oramai troppo datati per reggere il confronto con l evoluzione avuta.


In questa ottica il Lupin di Miyazaki diventa anacronistico e cade vittima dell inflazione del personaggio . Vorrei chiedere a Maru ed un po' a tutti se davvero solo io ho visto il Lupin a cui siamo abituati da tanti anni.


L esempio chge porto e' osceno ma e' come qundo uscirono i primi telefonini....chi si ricorda il Motorola 8700..all epoca avrebbero ucciso per averlo...adesso invece sembra quasi impossibile che fosse esistito un cellulare di quel tipo....

l esempio non vuole in nessuna maniera assimilare due cose diversissime come una produzione artistica e un oggetto commerciale..intendevo pero' rimarcare che l effetto "sorpresa" e l effetto "novita' " erano(ERANO) una determiinante per i contenuti del Castello di Cagliostro....
Ultima modifica di Buta il lun lug 09, 2007 1:41 pm, modificato 1 volta in totale.

axw
Membro
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: ven ago 29, 2003 4:25 pm
Località: Prato

Messaggio da axw »

Shito ha scritto:
Sono l'unico ad aver trovato INQUALIFICABILE la SOPPRESSIONE di una SCENA (un 'cut') INTERA, ovvero quella del titolo originale (con sotto immagini in movimento), per l'introduzione del titolo italiano?
Ovviamente capisco la mancanza della scena 'pulita', ma metterci un semplice sottotitolo? Tanto tutti i titoli a seguire sono COMUNQUE in giapponese sulla pellicola, e persino la scritta 'fine' è in giapponese sulla pellicola, ancora non sottotitolata (mi pare). Che senso ha tagliare brutalmente parte della pellicola originale? :roll: :roll: :roll:
Visto ieri con la mia ragazza. La soppressione della scena del titolo originale corrisponde grosso modo al mio terzo moccolo (i primi due sono relativi a Del Giudice che legge il cartello e Del Giudice che in particolar modo nelle scene iniziali sembra stia facendo il verso alla telecrona di Sandreani nei videogiochi della serie Pro Evolution Soccer).
http://www.emuita.it Il sito italiano sull'emulazione

mika85
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 1
Iscritto il: dom lug 08, 2007 4:13 pm

Messaggio da mika85 »

senti da ke pulpito viene la predica: Evangelion lo hai riempito di sottotitoli e titolini, libretti!! :lol:

il film io l'ho visto col mio ragazzo e mi sono emozionata e ci tornerò con il mio nipotino

Pippov nota: In rosso le parti che dovresti editare, o che io editerei. Buona permanenza.
Se mi devi dire qualcosa in PM, cancello repliche a questo commento.

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

mika85 ha scritto:senti da ke pulpito viene la predica: Evangelion lo hai riempito di sottotitoli e titolini, libretti!! :lol:
Giuro che non ho capito il senso, ovvero la logica, di questa 'critica'.

Anche nel caso di Cagliostro, infatti, direi che i cartelli andavano sottotitolati, e non certo letti da una voce, poiché in originale appunto non lo erano.
Ultima modifica di Shito il mar lug 10, 2007 12:24 pm, modificato 1 volta in totale.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

mr.hunky
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 09, 2007 2:23 pm

Messaggio da mr.hunky »

Salve a tutti!!

mr.hunky è tornato a far danni!!! 8)

come gira da queste parti? io mi sono laureato da poco e lavoro ma non ho mai dimenticato gli amici del forum che un tempo erano Buena Vista Forum...

che dire? l'occasione è felice per tornare e dire a quanti si perdono in chiacchere e polemiche da mezze seghe che Cagliostro è un vero signor film e me lo sono goduto dal principio alla fine!

è il più bel regalo che potessero farci e io non spreco l'occasione sparando a zero... Anzi ringrazio, ringrazio e ringrazio!!
l'esperienza me la sono pienamente vissuta alla faccia dei sapientoni qui sopra

W Miyazaki! W Cagliostro! e W il forum!!

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Messaggio da Buta »

bene..ora puoi sparire tranquillamente di nuovo...

qualche annetto in piu' possibilmente...

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Messaggio da pippov »

Ciao Hunky!
Arrivi in un momento delicato. Non fare danni! :wink:
In rosso le parti che dovresti editare, o che io editerei. Buona permanenza.

Buta, non cresci mai, eh?

Se mi dovete dire qualcosa in PM, sennò cancello.
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

mr.hunky
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: lun lug 09, 2007 2:23 pm

Messaggio da mr.hunky »

A cuccia Buta, tu non c'eri con noialtri... immagino tu non possa capire... quindi non sforzarti di sembrare un simpaticone.

ehi Shito fatti in là con le tue arguzie, il vero DIVO ora sono io. qui c'è gente che mi adora e a sentire come li hai trattati ieri divento furibondo... anzi mi aizzzo... buono Satana! :lol:

il tuo Signor Ladro non è mai morto, ascoltatelo in originale come ha detto maru. al momento hai ammazzato più tu questo film che un esercito di cavallette impazzite.

buono Satana!!


vado a lavorare, ci si vede guys.

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Messaggio da Buta »

meno male che non c entro direi...


satana???...povero diavolo direi.. :lol:

Avatar utente
MaRu
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 291
Iscritto il: mer ott 22, 2003 11:06 am
Località: Cartoonia

Messaggio da MaRu »

Mamma aiuto!

per stemperare gli animi (ehm, bentornato hunky... sei inconfondibile!... ti prego non uccidermi!) vi segnalo qui:

http://www.yamatovideo.com/news/home.ph ... news=7#791

il piccolo reportage fotografico della serata all'Anteo. ancora grazie all'autore delle foto.

Avatar utente
Ale K
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 446
Iscritto il: dom dic 26, 2004 2:44 pm

Messaggio da Ale K »

Buta ha scritto:si tratta di prodotti oramai troppo datati per reggere il confronto con l evoluzione avuta
Questo è il punto che ti contesto, Buta... per me non è così. ;)

Ti porto un paio di film di puro intrattenimento come esempio (stando a quanto affermi film del genere dovrebbero esser ritenuti inferiori ai film moderni, visto che son basati solo sulla tecnica e non sui contenuti): Labirinth, considereresti davvero i suoi effetti visivi superati e quindi il film "non in grado" di reggere il passo con film recenti?
Per me è vero il contrario, ancora non ho visto CG in grado di reggere con gli effetti di Jim Henson. E io il film non l'ho visto da bambino, quindi manca l'effetto "nostalgia".
Oppure Indiana Jones, reputi veramente i moderni Indiana Jones, come la saga della mummia o la saga dei pirati superiori al loro capostipite? Per me assolutamente no, riusciva ad emozionarmi molto di più Indy nel tentativo di star in equilibrio sul tetto di un treno piuttosto che un pirata che tira di scherma contro un mostro sul pennone di una nave mentre vengono risucchiati in un maelstrom e un'altra nave continua a mandar loro bordate...

Tutto questo significa che gli effetti speciali o moderne tecniche di ripresa contano zero nel render bello un film, anche quando il film è di puro intrattenimento.

Se questo è vero per i "blockbuster", figuriamoci per il Lupin di Miyazaki, in cui non è la storia al servizio della tecnica, ma è vero il contrario!
Film d'animazione come Final Fantasy (entrambi), i Dreamworks tutti, Steam Boy, Cowboy Bebop e tanti altri recenti, a mio parere non reggono il confronto con Cagliostro e io davvero ho preferito che sia stato proiettato quel film, piuttosto che altri recenti, al cinema, poiché secondo me vale molto di più.
Poi sì, se mi dici che un ragazzino oggi non possa esser in grado di apprezzare animazioni di un certo tipo e che i distributori abbian rischiato grosso portandolo al cinema, ti do ragione, però ciò non toglie valore alla pellicola.

Nota Pippov: questo è uno di quegli OT che non danno nessun fastidio, però se si continuasse in luogo apposito sarebbe meglio. NON verrebbe cancellato. Leggero richiamo a spostarsi.

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Messaggio da Buta »

Hai colto tutto nelle ultime due frasi...

Quello che contesto a Cagliostro non e' il suo valore di film ...(di cui si puo' discutere,a me non fa impazzire )...il senso di tutto l intervento era che non era la platea adatta.

Anzi sono d accordissimo su quello che hai detto, una certa tipologia di film non la sanno piu' fare.

Pensi che valga la pena riproporre i film che hai citato al Cinema?

Ed anche magari di una risposta di pubblico ( non credo, ma forse forse..) avrebbe senso??

..e cmq restando in tema...la differenza "tecnica" tra cagliostro e altre produzioni rimane cmq piu' marcata di magari i film da te citati.., non credi?



Labirinth e' un capolavoro :wink:

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska »

mr.hunky ha scritto:A cuccia Buta, tu non c'eri con noialtri... immagino tu non possa capire... quindi non sforzarti di sembrare un simpaticone.

ehi Shito fatti in là con le tue arguzie, il vero DIVO ora sono io. qui c'è gente che mi adora e a sentire come li hai trattati ieri divento furibondo... anzi mi aizzzo... buono Satana! :lol:

il tuo Signor Ladro non è mai morto, ascoltatelo in originale come ha detto maru. al momento hai ammazzato più tu questo film che un esercito di cavallette impazzite.

buono Satana!!


vado a lavorare, ci si vede guys.
E' una presentazione ?
Perdona, ma sono qui da anni ormai, non mi pare di aver trovato tracce del tuo passaggio, e devo essermi perso qualcosa, evidentemente.
Se fosse stata una bizzarra presentazione, allora benvenuto o benritornato, altrimenti qualche anima pia mi spiegherà qualcosa al proposito. Grazie !

:D

Nota Pippov: questo è uno di quegli OT che non danno nessun fastidio, però se si continuasse in luogo apposito sarebbe meglio. NON verrebbe cancellato. Leggero richiamo a spostarsi o evitare.
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).