Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
im-edith
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 428
Iscritto il: gio lug 17, 2003 2:04 pm
Località: Lecce
Contatta:

Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da im-edith » ven dic 17, 2010 1:07 am

Ho cercato di fare delle ricerche sul forum per Nausicaa, ma è una parola citata troppe volte. Ho cercato con la ricerca avanzata e non ne è uscito nulla. Ho spulciato le 12 pagine di discussioni in questa sezione del forum, ma non l'ho trovata: ci sono discussioni sul dvd di Nausicaa, comparazioni manga vs anime, questioni sul doppiaggio, confronti con Mononoke Hime... Ma una discussione solo sul film e i suoi contenuti c'è? Della tipologia "commenti post-visione" che abbiamo per gli anime più recenti. Perché io non sono riuscita a trovarla (Heimdall aiuto!:( )

Detto questo, e scusandomi in anticipo di una discussione doppia che prego i moderatori eventualmente voler ricondurre in giusta sede,
volevo condividere con voi la recensione che ho scritto (oggi sul treno tornando verso Roma). L'ho scritta pensando a un post nel blog, quindi all'inizio dico sicuramente cose per noi tutti banali. Spero comunque che mi correggiate bacchettandomi qualora avessi scritto inesattezze.

Nausicaa è sicuramente il secondo film in ordine di "stupore" che mi ha colpito alla rassegna del Cinema di Roma (sempre quella, che volete... piano piano riprendo i vari fili a distanza di tempo;) ) E quindi, qui di seguito, ecco qua la "mia" Nausicaa: ve la divido in parti perché ho paura di scrivere troppo e di scoraggiare la lettura >.<

PARTE PER CHI NON SA NULLA
Nausicaa è stato un po’ il film che ha consacrato al successo Hayao Miyazaki e la sua fama è più che meritata. Partiamo innanzitutto dal fatto che Nausicaa nasce come fumetto, un fumetto che Miyazaki terminerà di pubblicare molto molto tempo dopo l’uscita nelle sale del film. Il film, in pratica, corrisponde a neanche un sesto dell’intera storia così come poi Miyazaki l’ha pensata e sviluppata. Eppure è un film che è stato capace di incantare intere generazioni di ragazzi. Dico ragazzi perché trovo che sia un film più adatto a degli adolescenti che non a dei bambini, anche per i temi affrontati.

PARTE PER TENTARE DI SPIEGARNE IL SUCCESSO LEGANDOLO AL CONCETTO DI "CULT" DI UNA CERTA EPOCA E OTAKU/APPASSIONATO
Il motivo di tanto successo si può intuire: un’eroina testarda e senza macchia capace di evocare simpatie maschili e femminili insieme; una guerra con armi fantascientifiche ma anche estremamente arcaiche; mirabolanti voli su velivoli alati dal design attento, raffinato, imponente o simpatico a seconda del caso; insetti-mostri dagli aspetti più temibili, ripugnanti e fantasiosi; ricchezza di sentimenti di rabbia, odio, affetto, riconoscenza e solidarietà; profondità del tema trattato. Come vedete, ce n’è per tutti i gusti: per gli amanti degli scontri armati, gli appassionati di volo, quelli che cercano un significato e dei messaggi nel film, ma anche per chi ama la fantascienza, per quelli che adorano i mondi fantasy, ecc. ecc. Un condensato di aspetti che non potevano che diventare, nel loro mix equilibrato e solido, un capolavoro della storia degli anime. In Nausicaa Miyazaki cita in qualche modo Moebius, Asimov, per non parlare di Dune e dei riferimenti alla saga di EarthSea di Ursula K.Le Guin (che verrà poi ripresa esplicitamente nel film “I racconti di Terramare” con il figlio di Miyazaki alla regia). Fra l’altro esce in un periodo in cui gli adolescenti si cibavano di queste cose, mentre adesso sono vissute un po’ più tipo “vintage” (vedere Star Wars o le puntate di Star Trek dell’epoca fa un effetto proprio vintage, non trovate?). E Nausicaa si pone proprio come pietra miliare per tante citazioni successive: lo sapete che il famoso Chocobo che ha avuto grande successo con la saga di videogiochi di Final Fantasy è stato ispirato proprio da questo film? Del resto anche se ascoltiamo la colonna sonora rispecchia perfettamente il “sound” di quell’epoca, quello stile elettronico un po’ onirico tipicamente anni Ottanta.
Bene, questo per dire che Nausicaa è un cartone animato figlio di una certa epoca e che non solo rispecchia pienamente quella determinata epoca, ma se ne fa anche portavoce, amplificatore e re-inventore. Nausicaa è un film-cult come non potrà mai esserlo neanche Totoro, che pure è diventato il simbolo dello Studio Ghibli. Ma lo Studio Ghibli nasce con Nausicaa, non con Totoro. Questo perché Nausicaa è un film epico che si inserisce perfettamente nelle dinamiche “Otaku” del periodo a cui appartiene. Non è un film per le famiglie come Totoro, è un film rivolto a un pubblico di appassionati di un certo tipo di fantasy/fantascienza, quindi già di per sé destinato a radicarsi nelle coscienze e nelle simpatie (e spesso nelle ossessioni) di questi come nessun altro film di altro argomento avrebbe potuto fare. Totoro piace, è carino, è un grande peluche con cui i bambini vogliono giocare, che accompagna le simpatie della loro infanzia e della loro crescita. Nausicaa è l’incarnazione di ogni desiderio-da-appassionato, nella sua forma-persona e nella sua forma-film. E per gli altri? Per gli altri rimane un film bello, profondo, vivace, perché Nausicaa non è un ricettacolo di paroloni tecnici che accendano la libido dei fan, ma è alla portata davvero di chiunque. Non ci sono riferimenti nascosti incomprensibili ai non addetti ai lavori, tutta la storia è lineare, ben spiegata, di una semplicità mai banale ma sempre estremamente comprensibile, molto più salda e ben articolata rispetto al Miyazaki “ultima maniera” e questo lascia una sensazione di completezza. Questo piace, questo rapisce e coinvolge, questo trasporta tutto d’un fiato fino alla fine del film.

PARTE DI COMMENTO E INTERPRETAZIONE PERSONALE
Nausicaa nella Valle del Vento è un film evocativo, con i marchingegni eolici della valle, con le leggende e le mitologie di quel tempo mai esistito, con la strana malattia che sembra un po’ una maledizione un po’ una razionale punizione e da cui non c’è magia per fuggire, con la figura di Yupa a metà fra il saggio e l’avventuriero. Nausicaa è un film soprattutto un film epico e d'azione, di gesta eroiche e meschine, di aspirazioni nobili e corrotte, di guerre necessarie e non, di personaggi che combattono per ciò che vogliono o per ciò in cui credono, di scontri armati e mentali. Nausicaa è anche un film che insegna il rispetto, lo spirito di sacrificio, il senso della natura, i valori che contano davvero e l’impegno che ci vuole se si vuole realizzarli e farli propri. Non c’è buonismo in Nausicaa, ma il ritratto veriterio di tanti sentimenti umani dai quali neanche lei, neanche Nausicaa, riesce a discostarsi (anche lei avrà slanci d’ira distruttivi). Ma la via che Nausicaa, diversamente dagli altri, sceglie è quella del dialogo e della comprensione. Lei cerca di capire e cerca di discutere e sono queste, in definitiva, le “armi” che ne faranno l’eroina oggetto di adorazione. Certo lei è abile guerriera, è abile pilota, ma è soprattutto la sua tenacia, la sua volontà di parlare e la sete di conoscenza “razionale” che ne faranno una ragazza fuori dal comune, diversa da tutti gli altri personaggi del film. I suoi sforzi non saranno vani, in qualche modo, nell’eterno ciclo della vita e della morte che muove il mondo, Nausicaa verrà ricompensata. Non è il pietismo per il diverso a renderla “libera” ma è la comprensione sincera del diverso, che lei abbraccia tutto donando se stessa, senza l’ipocrisia di un fare fintamente solidale. Nausicaa è una liberatrice e non una salvatrice. Non riesce a salvare il mondo, perché il mondo non può essere salvato: almeno non da lei sola, o non più. Ma può liberare dall'ignoranza e dalla cecità gli esseri umani.

PARTE DEI CONSIGLI DI VISIONE
Per favore, non guardate Nausicaa con il doppiaggio che fece la Rai un ventennio fa: vi rovinereste il film. Guardatelo piuttosto sottotitolato, o sarà la voce stessa della protagonista, per non parlare dell’infelice scelta di alcuni nomi e alcuni dialoghi “a caso”, a determinare in voi repulsione per questa pellicola. Ve lo dice una che per quasi dieci anni è stata convinta che Nausicaa fosse un film fatto male e insensato. E che ora, dopo una seconda visione in lingua originale con sottotitoli, ne tesse le lodi e ne coglie tutta la bellezza (e sensatezza).
Dal Salento con furore... Dove nessun cinema trasmette film Ghibliani (almeno non quando escono nel resto d'Italia!)
Dottor Rao ha scritto:Nascevi un secolo addietro e non c'erano i film di Miyazaki, praticamente un'esistenza inutile

Avatar utente
im-edith
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 428
Iscritto il: gio lug 17, 2003 2:04 pm
Località: Lecce
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da im-edith » ven dic 17, 2010 1:12 am

Va bene, sto scrivendo un altro post... mentre potrei fare modifica... ma non voglio mischiarlo al precedente, sono due cose diverse ci vuole una cesura :oops:

Vorrei chiedere chiarimento su una scena, sicuramente focale eppure da me non del tutto compresa nel suo ruolo all’interno del film: quella in cui Nausicaa ricorda sé da bambina, con il piccolo Ohm che le viene portato via dal padre. Ci sono tre sensi che mi viene da accordare a quella scena:
1) il mondo dell’aldilà che la chiama, con i genitori che vengono a portarla via con sé e lei che vorrebbe rimanere con gli ohm (la più improbabile e lontana da quello che probabilmente è, ma conosco persone che l’hanno interpretata così anche se a me non sarebbe venuto in mente)
2) una metafora per cui i genitori, che lei pure ha amato tanto, rappresentano comunque quell’umanità che non riesce a comprendere l’importanza della vita degli omh nell’equilibrio delle forze terrestri. E lei, rappresentata bambina perché in un certo modo pura, mondata da ogni nefandezza umana, riesce a essere più vicina e partecipe all’essere ohm che non all’essere umano. In quel momento il suo stesso padre, da lei adorato, diventa come un nemico perché lei (immersa poi in tutta quella luce che è la stessa luce guaritrice degli ohm) è dalla parte del popolo ohm, purificatore e non mostro, e non dalla parte del popolo umano, mostro e parassita assassino. E' insomma come la voce della sua coscienza, che la trascina prima verso gli insegnamenti paterni e poi verso ciò che sa e ha imparato degli ohm e verso, quindi, questa "simbiosi" incredibile che è riuscita a creare con loro.
[ammetto che se così fosse, il fatto che siano proprio i suoi genitori come “mostri” a portarle via l’ohm determina una scena fortissima nel suo significato profondo, mentre a livello narrativo questo “colpo” non è altrettanto manifesto.]
3) un ricordo reale della sua infanzia, in cui lei aveva già manifestato queste sue “inclinazioni” di contatto e sensibilità di dialogo con gli ohm

Purtroppo, per chiarire anche la mia intepretazione, mi mancano degli elementi. Non ricordo cosa dice il padre quando le porta via l’ohm. Qualcosa come “tu e lui siete diversi. Appartenete a due mondi diversi.”???
Non ricordo neanche se la scena si chiude con lei sulla cavalcatura del padre, o con lei che ne scende e scappa.
Se mi aiutaste e voleste condividere con me i vostri pareri ve ne sarei grata:)
Dal Salento con furore... Dove nessun cinema trasmette film Ghibliani (almeno non quando escono nel resto d'Italia!)
Dottor Rao ha scritto:Nascevi un secolo addietro e non c'erano i film di Miyazaki, praticamente un'esistenza inutile

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Shito » ven dic 17, 2010 1:23 am

La scena è divisa in due parti.

Nella prima, Nausicaa è a cavallo con il padre, la madre al loro fianco.

Poi Nausicaa scappa graidando 'non venite!' da cui la chiama a sé. E' un breve interludio che fa da stacco.

Infine, Nausicaa nasconde il piccolo di Ohm che le viene strappato dal padre (il contenuto del dialogo è essenzialmente quello che ricordi), e la scena si chiude co lei che grida di non ucciderlo.

Credo che la visione onirica inizi col 'richiamo dei defunti a una moritura', tipica visione di pre-morte, e poi passi verso un 'legame' tra il picoolo Ohm e Nausicaa.


Non credo sia una ricordo di infanzia, ma nel sogno Nausicaa bimba nascondeva un piccolo di Ohm. Questo le viene strappato. La piccola Nausicaa implora per la sua vita.

In seguito, nella realtà, la giovane Nausicaa ferita ritroverà un giovane Ohm ferito, sanguinanti entrambi.

Personalmente leggo nella seconda parte della visione onirica di Nausicaa un senso profetico: a te bimba viene strappato questo 'bimbo', dovrai ritrovarlo e salvarlo.

C'è una forte empatia, un forte legame tra Nausicaa e il cucciolo di Ohm, non trovi?
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3446
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Heimdall » ven dic 17, 2010 10:07 am

im-edith ha scritto:(Heimdall aiuto! :( )
Esiste un vecchio topic sul doppiaggio italiano, ma è stato chiuso perché ci si era scornati un po' troppo. Effettivamente un topic specifico sul film non mi pare ci sia mai stato, forse neanche nella preistoria. Quindi direi che si può continuare tranquillamente qui. ;)
Immagine

Avatar utente
monique*
Membro
Membro
Messaggi: 59
Iscritto il: sab dic 04, 2010 12:14 pm
Località: Soave VR

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da monique* » ven dic 17, 2010 7:27 pm

:shock: wow im-edith! ti adoro! :oops: mi piace ciò che hai scritto!
io purtroppo l'ho visto solo nel doppiaggio della RAI e come dici tu la voce data a Nausicaa mi ha impedito di rivederlo più di due volte... quindi non ho un ricordo lucido della visione e non posso fare una disamina... e midispiace tanto...

però ti ringrazio perchè sei stata in grado di fare luce su alcune cose!
"L'angelo scese come ogni sera ad insegnarmi una nuova preghiera. Poi d'improvviso mi sciolse le mani e le mie braccia divennero ali, quando mi chiese -conosci l'estate?- io per un giorno, per un momento corsi a vedere il colore del vento.."

Avatar utente
im-edith
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 428
Iscritto il: gio lug 17, 2003 2:04 pm
Località: Lecce
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da im-edith » ven dic 17, 2010 7:38 pm

Grazie Heimdall^^

Certo mi stupisco di come la mia memoria sia terribilmente smemorata riguardo alla visione dei film -__- Chiedo venia :(
Credo che la visione onirica inizi col 'richiamo dei defunti a una moritura', tipica visione di pre-morte, e poi passi verso un 'legame' tra il picoolo Ohm e Nausicaa.
Ok, dal momento che io ricordavo il tutto invertito, in questo modo è molto più plausibile la prima parte, del richiamo dei defunti. Ma lei grida "non venite", e non grida "non voglio venire, non vengo, lasciatemi qui". Sono loro che entrano nel suo mondo e non lei che entra nel mondo dei defunti. Sono i defunti che le portano via l'ohm, chiede di non ucciderlo perché loro - i defunti - già in sé rappresentano la morte? Lei va verso il "suo" mondo degli ohm e grida di "non venire" agli esseri umani che vogliono portare solo morte sugli insetti, che però sono anche i suoi genitori amati e perduti. Per questo mi sembra forte il significato della scena: rinnego i miei stessi genitori, rinnego il mio popolo a favore degli ohm. Gli uomini non vedono convivenza fra due specie diverse, gli uomini sono assassini, i miei amati genitori in quanto esseri umani non possono capire. Io difendo l'ohm.

Non lo so, non la vedo questa interpretazione del pre-morte e della visione profetica, non mi suona, anche perché sarebbero due scene slegate, in cui il ruolo dei genitori cambia, ma che vengono inserite nella stessa sequenza :( Dici che i genitori in un certo modo le indichino la strada da seguire portandole via l'ohm come a dire "inseguilo?" (da qui l'indicazione profetica ad opera di persone dell'aldilà, come frequente nella mitologia). Ma non è così, il padre le dice che sono diversi e non sta zitto, al padre lei dice "non ucciderlo" perché sa la fine che quell'Ohm farà. Anche se Nausicaa è indicata come un messia alla fine (per la leggenda ecc.), al contrario di altri messia lei non ha consapevolezza di esserlo. Intendi che con il sogno prende coscienza del ruolo che le è stato predestinato?
Scusami ancora, ma io non ricordo più neanche in che momento avviene questo sogno -_- Dopo di esso si muove verso l'obiettivo in maniera decisa come prima non avrebbe saputo/voluto/potuto fare? A me non sembra, mi sembra che sia stata sempre la stessa testarda, e che fino all'ultimo continui a non aver coscienza della sua predestinazione ma agisca solo secondo ciò che si sente di suo.
C'è una forte empatia, un forte legame tra Nausicaa e il cucciolo di Ohm, non trovi?
Credo sia questo il motivo che regge tutto il finale e quindi anche questa scena. E' quest'empatia che fa di Nausicaa ciò che diventa. Il punto è che il padre le strappa l'ohm. Non riesco a vedere una visione profetica in questo, semmai il contrario: il sogno come metafora di un avvenimento che ha luogo in lei e che segna il definitivo distacco dal mondo umano a cui appartiene e connessione empatica con quello degli insetti (da qui è importante che io capisca a che punto si colloca questo sogno, visto che non lo ricordo^^'). Riesce a chiudere il suo legame nonostante di fronte abbia gli esseri umani a lei più cari al mondo, i suoi genitori. Non è che li rinnega, sia chiaro, lei si muove anche per salvare la valle del vento, non è che dimentica gli esseri umani. Ma prende coscienza in quel momento, con quella sequenza, definitivamente, quanto sia per lei importante il mondo degli ohm (come ho detto prima, rappresentata bambina, che ha che fare con un piccolo di ohm perché si sa che i bambini sono in qualche modo ritenuti puri, innocenti nella loro natura e ancora non corrotti dai pregiudizi e dall'egoismo che crescendo li renderanno ciechi a tante cose).


Sto spulciando troppo questa sequenza? Può darsi. Ma questo perché secondo me è cruciale nel film e so che Miyazaki, soprattutto quello di allora, non avrebbe inserito una sequenza così particolare "a caso" solo per impiegare una bella musica da conficcare nella mente degli otaku come una nenia tenerosa, né ha rappresentato Nausicaa bambina per suscitare il senso di maternità in qualche ragazza. E' davvero una scena che "sospende" il film per qualche attimo (mi ricordo in howl il momento di silenzio nell'abisso nero con lui trasformato). Anche le pause hanno un senso. Ricerco il senso di questa pausa.
Mi piacerebbe sapere il parere degli altri. Anche: SONO VIAGGI MENTAAAAAALI SMETTILAAAAAA!!! XD NUN C'HAI GGGNENTE A CUI PENSA'!!! :P
Dal Salento con furore... Dove nessun cinema trasmette film Ghibliani (almeno non quando escono nel resto d'Italia!)
Dottor Rao ha scritto:Nascevi un secolo addietro e non c'erano i film di Miyazaki, praticamente un'esistenza inutile

Avatar utente
Raghnar
Kodama
Kodama
Messaggi: 1288
Iscritto il: mer mag 03, 2006 8:12 pm
Località: In Viaggio
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Raghnar » sab dic 18, 2010 10:48 am

Guarda secondo me è la comprensione del fatto che l'umanità ha paura del mare marcio, e reagisce con aggressività, il che non è cattivo in se (altrimenti non sarebbero gli amati genitori a fare ciò che fanno), solo una reazione tipicamente "umana".
Invece l'Ohm non ha motivo per diffidare di Nausicaa, che a sua volta, compreso che il mare marcio è solo il modo che la natura ha per purgare i peccati dell'Uomo, non ha motivo per aver paura e non prendersi cura degli stessi pericolosi Ohm.
Nausicaa deve fare da punto di contatto fra i due mondi.
Somewhere, along the edge of the bell curve.
Ph.Me

Avatar utente
Shinji71
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 308
Iscritto il: ven nov 18, 2005 12:10 am
Località: brianza lecchese
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Shinji71 » dom dic 19, 2010 12:30 am

sono molto legato al manga di Nausicaa e la relativa riduzione non mi ha mai appassionato
complimenti sinceri per la passione dimostrata nell'esposizione



siamo esseri corrotti la nostra salvifica passerà attraverso l'estinzione
mono no aware

Avatar utente
im-edith
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 428
Iscritto il: gio lug 17, 2003 2:04 pm
Località: Lecce
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da im-edith » mar dic 21, 2010 10:40 pm

Ah ma io per il manga avevo intenzione di commentare, poi, in un topic a parte hihihi XD
Raghnar ha scritto:Guarda secondo me è la comprensione del fatto che l'umanità ha paura del mare marcio, e reagisce con aggressività, il che non è cattivo in se (altrimenti non sarebbero gli amati genitori a fare ciò che fanno), solo una reazione tipicamente "umana".
Invece l'Ohm non ha motivo per diffidare di Nausicaa, che a sua volta, compreso che il mare marcio è solo il modo che la natura ha per purgare i peccati dell'Uomo, non ha motivo per aver paura e non prendersi cura degli stessi pericolosi Ohm.
Nausicaa deve fare da punto di contatto fra i due mondi.
Sono d'accordo, non ci sono buoni e cattivi e Nausicaa è il contatto fra i due mondi, per questo diventa quello che diventa e fa quello che fa. Solo, quel passaggio è dunque anche per te una sorta di metafora della sua presa di coscienza definitiva? E' per me l'andare "oltre" quello che ha vissuto finora per abbracciare un'altra realtà. Non è che quella precedente non le appartenga più, è che quella "nuova" degli insetti le appartiene tanto quanto quella umana. E lei ne acquisisce coscienza in quel passaggio. (La mia interpretazione).
Dal Salento con furore... Dove nessun cinema trasmette film Ghibliani (almeno non quando escono nel resto d'Italia!)
Dottor Rao ha scritto:Nascevi un secolo addietro e non c'erano i film di Miyazaki, praticamente un'esistenza inutile

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Shito » mar dic 21, 2010 11:06 pm

Se leggete il fumetto, il cui sviluppo ovviamente trascende l'animazione -tratta solo dalla primissima parte del manga- troverete che il dramma di Nausicaa è proprio quello di non appartenere a NESSUNA realtà che si stia ordinando/preparando sulla Terra.

L'anime?

E' un'opera comunque giovanile. "La verginella che salverà il mondo", è davvero Miyazaki al 100%. Non per niente a doppiare Nausicaa fu di nuovo Shimamoto Sumi, AKA Clarisse De Cagliostro, AKA feticcio lolicon per antonomasia. Il tutto condito con tanta, tanta LeGuin (Yupa = Ged, ovviamente) e con i vari interessi otaku di Miyazaki, in primis quel genere di meccanismi bellici, soprattutto velivoli, retrò... e l'anatema della scienza bipenne, di cui tanto Conan quanto Shuna no Tabi, e la solita visione arcadica dei buoni selvaggi contadini socializzati anche in un regno.

Che dire? Sono tutte belle illusioni di gioventù. Poi l'autore sarebbe invecchiato, in parallelo al manga, arrivando a fare una cosa come Mononoke Hime, dove non ci sono né idilli né madonelle, e poi ancora On Your Mark, dove la purezza virginale è solo quel sogno da congedare alla sua libertà ideale.

Storia della vita, insomma.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Chandler
Membro
Membro
Messaggi: 63
Iscritto il: lun dic 01, 2003 2:33 pm
Località: Capitale
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Chandler » mar dic 28, 2010 2:36 pm

scusate, posto qui perche è un pò che non leggevo il forum.
Volevo sapere se dopo Porco Rosso al cinema, che ho visto, è lecito aspettarsi Nausicaa e Kiki al cinema, e se si quando? Trapela già qualcosa di ufficiale/ufficioso?
grazie :D

Avatar utente
dolcemind
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1039
Iscritto il: gio ago 10, 2006 12:53 pm
Località: Roma, nei pressi.

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da dolcemind » mer dic 29, 2010 9:52 pm

Ma a parere vostro, Nausicaa (manga) ha vera possibilità di scelta?

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1743
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da ghila » gio dic 30, 2010 9:03 am

dolcemind ha scritto:Ma a parere vostro, Nausicaa (manga) ha vera possibilità di scelta?
"A te la scelta di aspettare o andare incontro al tuo destino"
Più o meno Hi-sama dice cosi in Mononoke Hime. E il manga, da quel che ricordo, l'aveva finito giusto un lustro prima di questo film... la lancio lì, non ricordando molto bene il manga letto oramai parecchio tempo fa.
"La paura degli esseri umani è paura di essere Umani" (Marta sui Tubi)

Immagine

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da Shito » gio dic 30, 2010 7:06 pm

Credo che il manga di Nausicaa sia stato completato a ridosso dell'inizio dei lavori su Mononoke Hime, ovvero nel Marzo del 1994, indi non cinque anni prima del film, ma proprio 'subito prima' (per la lavorazione) e tre anni prima dell'uscita.

In ogni caso, la frase che citi dice:

"Nessuno può cambiare il destino.
Tuttavia, possiamo decidere se aspettarlo soltanto,
o andargli incontro da noi."
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1743
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Nausicaa della valle del vento - commenti [SPOILER]

Messaggio da ghila » ven dic 31, 2010 9:04 am

Grazie per le precisazioni che riportano la mia fallace memoria in carreggiata, Shito. :)
E auguri (approfitto)! ;)
"La paura degli esseri umani è paura di essere Umani" (Marta sui Tubi)

Immagine

Rispondi