Karigurashi no Arrietty - minuziosamente in italiano

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Valens
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 195
Iscritto il: lun apr 04, 2011 10:38 pm

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Valens » sab lug 23, 2011 10:21 am

Ok grazie mille per le risposte.

Spero proprio di vedere anche i vecchi film pubblicati in BR! (i cofanetti BR americani distribuiti da Disney mi fanno parecchia invidia XD).

qu
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: sab ott 25, 2003 1:06 am

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da qu » dom lug 24, 2011 1:23 am

Auspicabilmente, Shito?

Ormai ho financo paura di guardare in Rete, ma una breve ricerca con Google, mi conferma che il blueray rip è presente *dappertutto*.
Ma, d'altra parte, come il giovin parente che credendo di farmi cosa gradita, con altro titolo mi tentò, sono additato, definitivamente, inevitabilmente, improponibilmente come...

"antico"
Temo, molto e ineffabilmente, possa avere perfino ragione.

La colpa, lo confesso, è del tuo "aupicabilmente".

Non dovesse uscire in Blueray, non credo resisterei alla inevitabile schiera di silenziose risate di un teenager.
Per cui: esca il BR. Disinfettiamo questo acronimo, come il buon Silver fece, a "Bravi Ragazzi" e senza stella a cinque punte. Usiamolo per qualcosa di meritorio, che esso non più è una parolaccia nella perfida Eleuteria.

Seguiamo Enrico e Alberto, spieghiamo il disco solaceo e, l'ironia mi si passi, mi si dia modo di spendere i miei quattrini senza sentire il mio agire come desueto.

Magari, poi, fammi uscire questa benedetta Nausicaä, antecedentemente al mio divenire nonno, se possibile, e prima che gli ultimi riverberi della Mia Perduta Giovinezza, non mi costringano a rileggermi Joyce.

Se, poi, hai intenzione di farmi un regalo: Mimi wo Sumaseba.

Tempus fugit, ecce.

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da pippov » dom lug 24, 2011 10:22 am

Ok, ma almeno chiamiamolo col suo nome, blu-ray. Se vogliamo bluray o BD. Ma non blueray, per favore.
Per il resto, auspichiamo, ma non certo perchè il rip è dovunque, che anzi - se io fossi editore - sarebbe un ottimo motivo per NON far uscire i BD italiani...
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
Cobra70
Ghibliano D.O.C.
Ghibliano D.O.C.
Messaggi: 754
Iscritto il: sab ott 14, 2006 12:51 pm
Località: Legnano (MI)

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Cobra70 » lun lug 25, 2011 7:45 am

Pare che esista persino la possibilità di scaricare l'srt dei sottotitoli in italiano. Sembrerebbe un prodotto artigianale a tre mani, visto che i sottotitoli sono persino firmati :shock:
Quindi ritengo (se sbaglio correggetemi) lavoro del tutto lecito fino al momento dell'uscita ufficiale nel nostro paese.
Cobra70

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da pippov » lun lug 25, 2011 10:02 am

Ma suppongo che ci abbiano anche appiccicato l'audio italiano dei dvd, no?
Comunque, secondo me, si tratta di un lavoro non lecito, non encomiabile nè auspicabile.
Sono titoli che esistono in italiano, che stanno uscendo o che presumibilmente usciranno (SD o HD importa poco).
Fare un BD-rip e appiccicarci audio o sottotitoli, per me, serve solo a dare ragione a chi dice che il mercato italiano non merita, non permette e non supporta quelle edizioni.

Per i titoli non disponibili, invece, il discorso è sempre lo stesso. Non è lecito, ma è comprensibile e "tollerabile".
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

luca-san
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1072
Iscritto il: ven set 05, 2008 6:35 pm
Località: mantova-koganei
Contatta:

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da luca-san » lun lug 25, 2011 12:41 pm

i sub in italiano in quel sito solitamente rimangono fino a quando il prodotto e' disponibile in italia (che sia cinema o straight to video...)
"Ponyo Ponyo Ponyo sakana no ko Aoi umi kara yatte kita..."

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Shito » lun lug 25, 2011 1:01 pm

Non si capisce più di cosa stiamo parlando.

Di Arrietty, o che?
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Cobra70
Ghibliano D.O.C.
Ghibliano D.O.C.
Messaggi: 754
Iscritto il: sab ott 14, 2006 12:51 pm
Località: Legnano (MI)

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Cobra70 » lun lug 25, 2011 1:02 pm

pippov ha scritto:Ma suppongo che ci abbiano anche appiccicato l'audio italiano dei dvd, no?
Comunque, secondo me, si tratta di un lavoro non lecito, non encomiabile nè auspicabile.
Sono titoli che esistono in italiano, che stanno uscendo o che presumibilmente usciranno (SD o HD importa poco).
Fare un BD-rip e appiccicarci audio o sottotitoli, per me, serve solo a dare ragione a chi dice che il mercato italiano non merita, non permette e non supporta quelle edizioni.

Per i titoli non disponibili, invece, il discorso è sempre lo stesso. Non è lecito, ma è comprensibile e "tollerabile".
Per Arrietty non credo esista una versione in italiano... non esiste nessun audio già disponibile.
Non so nemmeno se esiste una versione con i sottotitoli in Italiano, c'é solo un file relativo ai sottotitoli in italiano, così come esiste in molte altre lingue.
Potrebbe trattarsi (ma è solo una supposizione) che i sottotitoli siano quelli che sono stati utilizzati per le proiezioni italiane sottotitolate.
Che poi mettere insieme video e sub sia un'operazione semplice alla portata di molti, questo è un altro discorso.
Per me la presenza on-line del film è semplicemente un stimolo al mercato... dovrebbe spingere i produttori a fare un bel prodotto visto che le persone possono testare prima di acquistare.
Per troppo tempo si vendeva a scatola chiusa... ora non si può più... e per fortuna che non si può più.
Personalmente la disponibilità on-line non è un sostitutivo dell'acquisto, anzi.... è un RAFFORZATIVO dell'acquisto, ma non tutti la pensano così.
Cobra70

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da pippov » lun lug 25, 2011 1:55 pm

Shito ha scritto:Non si capisce più di cosa stiamo parlando.

Di Arrietty, o che?
In effetti...
Luca, Cobra, se qu mi riporta un termine, "auspicabilmente", che Shito riferisce direttamente ed esclusivamente ai titoli "storici" (perchè per i nuovi ha usato un più consono, a suo avviso, "probabilmente"), io ragiono su quei titoli.
Come funziona un fansub lo so, e non mi pare sede per riproporre, se non appena accennata, la solita diatriba tra favorevoli e contrari.

Comunque, per una volta ( :tongue: ) Shito ha ragione, siamo OT, e questo è un "topic ufficiale".

Abbiamo una data di uscita al cinema, abbiamo un "probabilmente" per l'uscita in Blu-ray.
Oltre non andiamo. ^^
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Shito » lun lug 25, 2011 7:38 pm

Faccio la mia parte annunciando che domani controllerò personalmente la sincronizzazione del film (mio anomalo vezzo), e da dopodomani inizierà il mix, di cui avrò a parlarvi credo dettagliatamente. :)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Cobra70
Ghibliano D.O.C.
Ghibliano D.O.C.
Messaggi: 754
Iscritto il: sab ott 14, 2006 12:51 pm
Località: Legnano (MI)

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Cobra70 » mar lug 26, 2011 9:21 am

Shito ha scritto:Faccio la mia parte annunciando che domani controllerò personalmente la sincronizzazione del film (mio anomalo vezzo), e da dopodomani inizierà il mix, di cui avrò a parlarvi credo dettagliatamente. :)
Aiuto... come si fa una verifica di una sincronizzazione del film?
E' una cosa che mi sono sempre chiesto. Come si accerta che ciò che viene detto rientra non solo nelle tempistiche del movimento labiale ma anche nella corretta labialità dei personaggi che parlano?
Io ho provato a verificare la sincronizzazione e mi sembra sempre che non sia mai sincronizzato nulla. A volte i dialoghi sembrano iniziare troppo presto o finire troppo tardi rispetto al movimento della bocca e siccome la sincronizzazione è espressa in millesimi di secondo... rimango sempre nel dubbio di aver percepito male e allora torno indietro e riascolto e riascolto e ancora. Io credo che un mese non mi basterebbe per verificare un filmato di 90 minuti.
A proposito di Arrietty e più in generale dei film che hai riverificato, qual é la tecnica che ti permette di controllare la sincronizzazione? usi una verifica strumentale frase per frase, parola per parola, sillaba per sillaba?

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Shito » sab lug 30, 2011 9:46 am

La sicronizzazione/montaggio del doppiato viene eseguita dalla figura professionale chiamata 'sincronizzatore' o 'montatore'.

Che lavora a orecchio e occhio. Non esiste nulla come una verifica di cui tu parli.

Un tempo, quando ho inziato a lavorare io, la sincronizzazione si faceva con l'introduzione di offset di trascrizione in positivo o negativo sulle singole batture, nella riversione da nastrino magnetico otto piste (sul quale si incideva) a cassetta magnetica DA-88 (Tascam). Poi si iniziò a usare la tecnologia digitale AKAI, con multitrack visivo per la sincronizzazione. In seguito, tutto fu soppiantato da ProTools di DiGiDesign.

Ma questo non cambia che la sincronizzazione si faccia a occhio e orecchio, essendo qualcosa di principalmente percettivo.

Siccome io sono un perfezionista rompino, dopo aver inciso (diretto) il doppiaggio del film e prima di seguire i turni di mix, mi 'ripasso' tutto il dialogo sincronizzato per controllo, verifica e ritocco. Forse avevo già scritto di questo, ma se fosse il caso di elaborare ulteriormente, non esitare a chiedere!

Frattanto, abbiamo anche concluso il mix del film.

Sempre più mi sono reso conto di quanto Arrietty sia un film 'sensoriale'. Grande cura, nonché enfasi, è stata posta dagli autori nel comparto sonoro, che è pensato per contribuire grandemente alla percezione degli ambienti, delle atmosfere e della 'scala di grandezza' dei soggetti in scena. E' una cosa davvero notevole, la ricreazione del cui delicato equilirio ha richiesto molta attenzione e impegno. Fortunatamente, Arrietty è stato mixato nella Sala Mix 1, aka Sala Grande, della Technicolor a Roma: in parole spiccie, la migliore Sala Mix di tutta Italia almeno. E il fonico di mix che ha svolto il lavoro, con cui ho avuto il piacere di lavorare per la prima volta: Marco Coppolecchia. Marco e io abbiamo valutato ogni singolo fiato da inserire del mixato: "si o no, se sì quanto e come". E questo è chiaramente il meno. Sono davvero molto soddisfatto del risultato finale. Forse con la complicità di una minore conplessità tecnica, e soprattutto mole quantitativa, del materiale di Arrietty rispetto ad altri film Studio Ghibli, questo lungometraggio ha beneficiato di una minuzia di cura davvero elevata.

Spero davvero che avrete occasione di apprezzarne il risultato con una visione cinematografica in una buona sala. Come dicevo, l'estrema ma delicata sensorialità di questo film ne fa un prodotto prettamente, direi esclusivamente, cinematografico.

Proprio in Sala Mix 1 (che è una sala cinematografica in tutti i sensi... e con che audio!) ho avuto modo di rivalutare parecchio questo film, in forma e contenuti, ma di questo forse parleremo in altro thread.

Per adesso non posso che augurare a tutti buona visione (a ascolto!) a dopo l'estate!
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Arcuum_ocra
Membro
Membro
Messaggi: 126
Iscritto il: mar giu 13, 2006 11:17 pm
Località: Milano.

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Arcuum_ocra » dom lug 31, 2011 1:16 am

Shito ha scritto:[...]
Per adesso non posso che augurare a tutti buona visione (a ascolto!) a dopo l'estate!
In attesa di vedere il risultato di questi sforzi al cinema, grazie come sempre dell'impegno e delle spiegazioni! :)
The cornucopia’s gift calls forth in us a pallid yearning, melancholy longing.

Paul Hindemith

Avatar utente
Julius
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 174
Iscritto il: gio apr 26, 2007 6:16 pm

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Julius » dom lug 31, 2011 2:55 pm

:gresorr: bello, speriamo presto al cinema!

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Arrietty - edizione italiana

Messaggio da Shito » mar ago 02, 2011 10:26 pm

qu ha scritto: Se, poi, hai intenzione di farmi un regalo: Mimi wo Sumaseba.

Tempus fugit, ecce.
Tipo pulce nell'orecchio (teso), sì. :aureola:
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Rispondi