Kiki

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
dolcemind
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1039
Iscritto il: gio ago 10, 2006 12:53 pm
Località: Roma, nei pressi.

Re: Kiki

Messaggio da dolcemind »

*Kiki* ha scritto:
Shito ha scritto: Eccoci.
E allora? :? Per te è strano persino entusiasmarsi per aver trovato il topic che più si cercava, sopratutto in un forum dove la ricerca è un pò più complicata?
E beh, quella di Shito era un'evidente critica, hai fatto bene a rispondere così aspramente!
"Eccoci" io non lo userei nemmeno col mio peggiore nemico.
*Kiki* ha scritto:
Shito ha scritto: Non so se Kiki si sia innamorata di Tombo, tu dove hai letto questo fatto?

Detto ciò, credo che il parametro da te utilizzato sia proprio fuori dalla logica del film.
Davvero? Beh, scusami la franchezza, ma non me ne importa granché, dato che non ho mai preteso di voler seguire la logica del film ed in generale non mi chiedo perché un film mi piaccia e se ho compreso il messaggio che manda... :?
Tralasciando il fatto che nemmeno a me importa granchè di come ti poni tu nei confronti dei film che vedi, se si commenta un film su di un forum pubblico e non in privato, ciascuno è libero di replicare a quello che scrivi, tanto più se quello che scrive è sensato e può servire ad altri per capire meglio l'opera. Oggi c’è la tendenza a dare del saccente o del presuntuoso a chiunque non si lasci derivare dalla marea qualunquista che ci circonda. Dovremmo ringraziare piuttosto che criticare.
Boulayo ha scritto:che kiki sia non proprio "innamorata" ma che per lo meno abbia una cotta per kondo si capisce di più nel libro.
le dava fastidio il fatto che lui la definisse un'amica.

Leggendo “the incredibile Tide” di Alexander Key ci si può rendere conto di quanto può essere diversa la trasposizione di un’opera.

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Kiki

Messaggio da Shito »

*Kiki* ha scritto:
Shito ha scritto:
*Kiki* ha scritto:Finalmente ho trovato il topic dedicato a questo film! :gresorr:
Eccoci.
E allora? :? Per te è strano persino entusiasmarsi per aver trovato il topic che più si cercava, sopratutto in un forum dove la ricerca è un pò più complicata?
MI hai grandemente frainteso.

Ho scritto 'eccoci' perché ricordavo che, precedentemente, avevi dichiarato la tua intenzione a parlare di questo film, e io ti avevo invitato a farlo, sottointendedo che avrei dato il mio contributo al dialogo. Ho quindi aperto il mio post con alcune informazioni sul film, per mettere tutto bene in prospettiva. E quindi, arrivando infine al dialogo con te (iniziando a quotare il tuo testo, che non intendevo -come dichiarato- ignorare) ho esordito con 'eccoCI', come dire 'eccoCI qui a parlare, infine, di questo film'.

Fallisco nel comprendere cosa tu abbia trovato di provocatorio in questo.

Sull'imbarazzo della cover del DVD ti è stato già risposto da altri.

Aggiungo che la casualità, la NON significanza di quella copertina di fronte a:
A) il significato del film
B) la magnifica aderenza della locandina originale a quel significato

rendono la cover in questione 'imbarazzante'.

Kiki si annoia nella locandina originale. In un giorno qualsiasi, mentre lavora come commessa in panetteria.
E c'è quella frase lì stampata, mica a caso.
C'è un senso delle cose.
*Kiki* ha scritto:
Shito ha scritto:Non sai quanto Miyazaki disprezzi Harry Potter, infatti.
Non sai quanto io sia d'accordo con lui, ma questo non è significativo né rilevante.
No, non lo so... se avessimo visto la classica apprendista strega che fa mille pasticci con le formule magiche la storia sarebbe stata di una banalità allucinante, ma allora non sarebbe stato un film di Miyazaki, che almeno finora non mi è parso mai banale...
Miyazaki dichiarò surrettiziamente il suo odio per Harry Potter (come prodotto) ai tempi di Howl, quando VIETO' categoricamente a tutti i distributori del film di utilizzare la parola 'magico' nel film perché (cito a memoria) "a causa dell'abuso di certi prodotti come Harry Potter, la parola 'magico' non ha più nulla di magico".
*Kiki* ha scritto:Questo però mi ha colpita di più... Non perché la ragazza sia stata scostante con Kiki, ma per come si è dimostrata ingrata nei confronti della nonna, mi ha dato molto fastidio... Ma i momenti toccanti (in senso positivo, però) sono molti, per fortuna.
Ricordo che anch'io trovai quel momento molto vivido sin dalla prima visione del film.
C'è una piccola grande sceneggiatura dietro, che fa vedere allo spettatore tutte le 'traversie' per la preparazione della torta, tutto l'amore familiare profusovi, tutto lo sforzo di Kiki sotto la pioggia per consegnarlo asciutto, e poi straccia tutto con una faccia viziata e svogliata della ragazzetta. Impossibile non detestarla, in quel momento.
*Kiki* ha scritto:
Shito ha scritto:Non so se Kiki si sia innamorata di Tombo, tu dove hai letto questo fatto?

Detto ciò, credo che il parametro da te utilizzato sia proprio fuori dalla logica del film.
Davvero? Beh, scusami la franchezza, ma non me ne importa granché, dato che non ho mai preteso di voler seguire la logica del film ed in generale non mi chiedo perché un film mi piaccia e se ho compreso il messaggio che manda... :? Se un film mi piace non mi pongo mai troppe domande, non ne sento la necessità, leggo le critiche soltanto se mi capita o se ho qualche particolare curiosità, anche a distanza di anni... Invece quando non mi piace un film cult tendo un pò a fare ricerche sulle varie critiche perché mi chiedo: "questo film è davvero così brutto o mi è sfuggito qualcosa?" (come nel caso di Arancia maccanica, che ho visto ieri e che sinceramente ho trovato orribile per molteplici motivi che non posso specificare qui perché OT :shock: )...
E scusami ancora, ma non riesco proprio a capire come mai tu ti poni spesso in un certo modo nei confronti degli utenti che scrivono commenti per te non abbastanza elaborati o che semplicemente non condividi... Posso capire che ti disturbino perché tu hai approfondito molto la materia ed i loro discorsi ti suonino come deliri assurdi se non addirittura sacrileghi da parte di ignoranti in materia, ma c'è modo e modo di far notare le cose: mi sono resa conto delle tue buone intenzioni, ovvero stimolare allo studio della critica che tu hai approfondito moltissimo perché è un argomento che ti appassiona, ma a qualcuno potresti anche apparire un tantino superbo... :roll:
Non si tratta di poca elaboratezza dei discorsi, o di disaccordo.
Come ho scritto, credo che tu stia leggendo l'opera sotto un'errata (impropria) prospettiva.
E non è che ti abbia vituperato, eh.

Semplicemente, credo che per dire "mi piace X" si debba innanzitutto cercare di capire X, altrimenti se non l'hai capito come puoi sapere se ti piace? Non avendolo capito, al massimo ti potrebbe piacere la sua immagine deformata da una errata lettura, il che mi pare francamente triste.

Proprio per questo, al mio post avevo preposto una parte fatta di informazioni fondamentali, discussione su punti cardine, allo scopo di focalizzare.

Quella parte del post l'hai del tutto sorvolata, eh. :(
Chiusa questa breve parentesi, in cui mi spiace di essere stata forse troppo schietta (ma non credo ci siano problemi, dopotutto siamo fra adulti :wink: ), ti rispondo che la questione di Kiki innamorata di Tombo non mi pare così assurda, innanzitutto perché guardacaso è stato quando Kiki si è legata maggiormente a Tombo che la sua magia ha iniziato a fare cilecca ed è stato quando ha visto lui in pericolo che si è del tutto ripresa; ma soprattutto la cosa è un tantino più eclatante nel romanzo (che da quanto ho capito tu non hai letto), in cui si capisce maggiormente che la nostra signorina streghetta si è presa una bella cotta per il suo amichetto, nel romanzo Libellula (sì, innamoramento ed amore possono suonare male alla loro età, ma parlare di cotta può starci benissimo)...
Ciò che nel film innesca il 'risveglio' dei poteri di Kiki non è l'amore per Tombo, ma semplicemente la reale necessità di quei poteri.

Ti ricordo che tutto il film verte sul dialogo notturno tra Kiki e Ursula, che nelle parole di Miyazaki è "una Kiki cresciuta", infatti hanno la stessa doppiatrice.

Il dialogo notturno tra Kiki e Ursulaè proprio quello che normalizza del tutto le 'capacità magiche innate' di Kiki, distruggendo l'immagine tipica della strega e della magia, e rimettendo il tutto a una sfera di 'ordinario talento', come quello di un pittore o di un panettiere (magia = arte = artigianato, tutto sullo stesso piano). Ciò che ha portato Kiki a smettere di volare era semplicemente il non riuscire più a farlo 'per semplice divertimento' e il non saperlo ancora fare 'per necessità', nel corso della crescita. Come potrebbe accadere a un giovane talento sportivo che -immesso infine nel mondo professionistico- perdesse la sua 'ispirazione', ovvero il 'gusto', al gioco che gli piaceva tanto in infanzia.

Inoltre: non prenderei il romanzo a totale paradigma dell'adattamento cinematografico di Miyazaki.
Mi pare ad esempio che nel romanzo l'incidente del dirigibile non ci sia neppure...

*Kiki* ha scritto:
Shito ha scritto: Io non se Jiji sia un 'gatto magico', anche io non ho familiarità con l'originale di Kadono.

Tuttavia, si vede chiaramente che dei figlioletti di Jiji i maschi sono la copia del papà, le femmine sono la copia della mamma.
Dici che è così chiaro? Sì, lo si può pensare, ma in fondo non possiamo esserne certi, perché i gattini si vedono molto brevemente solo alla fine e da lontano... Ecco, questo è quanto di più banale possiamo aspettarci, perché in molti cartoni animati i cuccioli maschi sono uguali a papà e le femminucce alla mamma, ma soprattutto del gattino nero, visto in quel modo non possiamo avere l'assoluta certezza, perché in un cartone animato non serve guardare le parti intime della bestiola, ma bisogna almeno guardarlo in faccia da vicino per vedere le ciglia più lunghe e non è facilissimo in un gatto nero...
Anche in questo caso, direi che a rendere chiaro il tutto è la chiara intenzione dell'autore.
Ovvero, visto che non c'era alcuna ragione di fare i cuccioletti uguali (dico identici) a madre e padre, perché farlo?
Nella risposta a questo semplice interrogativo troverai la risposta al precedente.

Ancora ti invito a non trascendere il canone espressivo del film.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
*Kiki*
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 342
Iscritto il: mar mar 31, 2009 6:33 pm

Re: Kiki

Messaggio da *Kiki* »

Forse sto facendo un OT, ma non credo che valga la pena aprire un nuovo topic, perché vedo che purtroppo anche questo topic già esistente non ha molto seguito (ultimo post a gennaio? :shock: ):
Informazione lampo che potrebbe interessare chi ama questo film: è prevista per questo dicembre l'uscita, by Kappa edizioni/Ronin manga, del 2° romanzo di Kiki, che tratta il seguito del romanzo a cui Miyazaki si era ispirato per il suo film... :) Insomma, una storia totalmente inedita qui in Italia... :wink:
Fine OT
Una casa senza libreria è una casa senza dignità,
ha qualcosa della locanda,
è come una città senza librai,
un villaggio senza scuole,
una lettera senza ortografia.

Edmondo De Amicis

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Re: Kiki

Messaggio da Heimdall »

*Kiki* ha scritto:Forse sto facendo un OT, ma non credo che valga la pena aprire un nuovo topic, perché vedo che purtroppo anche questo topic già esistente non ha molto seguito (ultimo post a gennaio? :shock: ):
Ma Kiki, un nuovo topic per scriverci che? Così tanto per...?
Immagine

Avatar utente
Emanolo
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: mar nov 30, 2010 12:52 am

Re: Kiki

Messaggio da Emanolo »

*Kiki* ha scritto:Forse sto facendo un OT, ma non credo che valga la pena aprire un nuovo topic, perché vedo che purtroppo anche questo topic già esistente non ha molto seguito (ultimo post a gennaio? :shock: ):
Informazione lampo che potrebbe interessare chi ama questo film: è prevista per questo dicembre l'uscita, by Kappa edizioni/Ronin manga, del 2° romanzo di Kiki, che tratta il seguito del romanzo a cui Miyazaki si era ispirato per il suo film... :) Insomma, una storia totalmente inedita qui in Italia... :wink:
Fine OT
Che bella notizia! Oggi ho acquistato il libro(incuriosito dal film) avevo subito notato che in copertina era indicato un secondo volume della serie e la dicitura "In uscita prossimamente", ma considernado che l'edizione italiana è di 8 anni fa, pensavo che avessero abbandonato il progetto! :sorriso:

Avatar utente
*Kiki*
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 342
Iscritto il: mar mar 31, 2009 6:33 pm

Re: Kiki

Messaggio da *Kiki* »

Heimdall ha scritto:
*Kiki* ha scritto:Forse sto facendo un OT, ma non credo che valga la pena aprire un nuovo topic, perché vedo che purtroppo anche questo topic già esistente non ha molto seguito (ultimo post a gennaio? :shock: ):
Ma Kiki, un nuovo topic per scriverci che? Così tanto per...?
Beh, ho notato che qui funziona così: c'è un topic per l'uscita del DVD di Porco Rosso, uno per l'uscita dello stesso film al cinema, uno per i commenti post-visione del film, eccetera... :? Visto che io mi sono riferita al libro della Kadomo e non al film di Miyazaki e mi pare palese che in questo topic, intitolandosi la sezione "Studio Ghibli" (ed infatti tutti quei topics su mille sfumature diverse dello stesso argomento parlano comunque di film), parliamo del film, il mio post dovrebbe essere tecnicamente un OT, ma se per voi non lo è tanto meglio così! :)

Dunque... se quando il libro uscirà qualcuno volesse commentarlo potremo continuare a parlarne qui? :wink:

@ Emanolo: Prego! :wink: Come dicevo sopra, il primo libro mi è piaciuto moltissimo; spero di poter leggere presto il secondo e che questo si dimostri all'altezza! :D
Una casa senza libreria è una casa senza dignità,
ha qualcosa della locanda,
è come una città senza librai,
un villaggio senza scuole,
una lettera senza ortografia.

Edmondo De Amicis

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Re: Kiki

Messaggio da Heimdall »

*Kiki* ha scritto:Dunque... se quando il libro uscirà qualcuno volesse commentarlo potremo continuare a parlarne qui? :wink:
No, direi di no (ma non era mica tanto chiaro quale fosse la tua richiesta...). Quando e se avremo notizie specifiche sul libro, si potrà aprire un topic dedicato. Se qualcuno l'ha già letto e vuole parlarne, direi che si può già fare.
Immagine

Avatar utente
*Kiki*
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 342
Iscritto il: mar mar 31, 2009 6:33 pm

Re: Kiki

Messaggio da *Kiki* »

Infatti la mia richiesta iniziale non era affatto questa, poiché davo per scontato che qui non fosse opportuno nemmeno accennare al libro, ma ne ho parlato lo stesso perché mi è parso (almeno in base alle affluenze ed ai commenti nei vari topics di questo forum) che Kiki's delivery service sia un film molto sottovalutato rispetto ad altri di Miyazaki, che vengono commentati molto di più, e non volevo aprire un topic inutile e destinato a cadere nel dimenticatoio in un paio di giorni... :( E' stata la tua risposta
un nuovo topic per scriverci che? Così tanto per...?
a farmi venire qualche dubbio! :wink:
Una casa senza libreria è una casa senza dignità,
ha qualcosa della locanda,
è come una città senza librai,
un villaggio senza scuole,
una lettera senza ortografia.

Edmondo De Amicis

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Kiki

Messaggio da Shito »

*Kiki* ha scritto: mi è parso (almeno in base alle affluenze ed ai commenti nei vari topics di questo forum) che Kiki's delivery service sia un film molto sottovalutato rispetto ad altri di Miyazaki,
Su questo potresti avere ragione.

Personalmente, ritengo si tratti del film più educativo in assoluto del regista.

O meglio, forse dell'unico film veramente educativo che il regista abbia mai fatto, forse proprio perché basato sulla storia originale di Kadono Eiko.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Emanolo
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: mar nov 30, 2010 12:52 am

Re: Kiki

Messaggio da Emanolo »

Vi informo che il secondo volume di Kiki uscirà in primavera e non a Dicembre :(
Mi è stato risposto così dalla stessa Kappa edizioni!

Avatar utente
*Kiki*
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 342
Iscritto il: mar mar 31, 2009 6:33 pm

Re: Kiki

Messaggio da *Kiki* »

Se l'ha detto la casa editrice non c'è da dubitarne, purtroppo... :? Fra l'altro sul sito della FNAC danno il romanzo Sorridi, piccola Anna (della stessa collana) in uscita per gennaio, mentre era previsto a novembre... :o

Tornando al film, mi è venuto un dubbio leggendo un manga che non c'entra nulla, N.Y. Komachi di Waki Yamato: in questo manga c'è un personaggio molto dolce e gentile di nome Osono, perciò mi chiedevo se il nome Osono ha un significato particolare che possa avere indotto Miyazaki a chiamare così la signora che aiuta Kiki... :| Normalmente penserei ad un puro caso, ma trattandosi di Miyazaki potrebbe anche non esserlo...
Una casa senza libreria è una casa senza dignità,
ha qualcosa della locanda,
è come una città senza librai,
un villaggio senza scuole,
una lettera senza ortografia.

Edmondo De Amicis

Avatar utente
monique*
Membro
Membro
Messaggi: 59
Iscritto il: sab dic 04, 2010 12:14 pm
Località: Soave VR

Re: Kiki

Messaggio da monique* »

:D ciao!

anche io ho avuto il piacere di rivedere questo film ieri sera dopo tanto tempo... non lo ricordavo quasi più... :oops:

mi piacerebbe tornare sul rapporto jiji-kiki, aggiungendo a questo (e in parte collegandolo) il rapporto kiki-ursula...
qualcuno (Non ricordo se è stato Shito) ha fatto notare che la doppiatrice delle due ragazze è la stessa e questo credo sia un elemento non trascurabile :wink: Shito ha sottolineato come questo voglia dire che Ursula altri non è che una Kiki cresciuta... :D

Ho letto il libro della Antonini qualche tempo fa e mi era piaciuta la sua proposta di analisi: Ursula vive nel bosco e ha sviluppato un grande feeling con i corvi tale da essere paragonato al rapporto che Kiki ha con Jiji... Ursula si intende con i corvi pur mantendo ognuno il proprio linguaggio quindi probabilmente anche Kiki lo farà con Jiji :arrow: questa è la conquista di Ursula a cui Kiki arriverà alla fine del film... per usare le parole della Antonini, che trovo molto adatte, "senza che nessuno perda la propria specificità" :wink:

tra parentesi: è risaputo che il corvo non è affatto spaventato dal contatto con l'uomo e porta con sé di una simbologia a volte contrastante (vita-morte, messaggero degli dei, animale della preveggenza..).. che ci sia dunque un ulteriore elemento che conferma questa proiezione di Kiki su Ursula? entrambe hanno vicinanza con degli animali che hanno a che fare con la sfera del soprannaturale in certi ambiti... mah! :?: chiusa la parentesi.

però, ho un però... quando Kiki smette di "intendersi" con Jiji?
dopo che torna dall'incontro con Tombo.. giusto?
Kiki ha una "crisi"... in fondo è un'adolescente! e come tutti gli adolescenti passa da uno stato di euforia alla "depressione" in un secondo!
Lei sente di aver trovato un amico ma la vista delle altre amichette di Tombo la infastidisce... e questo mi pare più che palese!
ma... non è questo il punto! :D o forse è l'elemento scatenante... non so non l'ho ancora capito...c'è un momento quando parla con tombo in cui lei afferma a proposito del volo "guarda che per me è anche lavoro non lo faccio mica solo per divertimento" (più o meno diceva così)... forse la chiave sta lì...

e poi c'è il dialogo con Ursula nella notte che scioglie tutti i nodi... ma anche Ursula non è ancora "arrivata" ("ma è la stessa cosa anche adesso!" le dice)...
ognuno secondo i propri "carismi", ognuno secondo i propri tempi... c'è un tempo per tutto...
Shito ha scritto:Ciò che ha portato Kiki a smettere di volare era semplicemente il non riuscire più a farlo 'per semplice divertimento' e il non saperlo ancora fare 'per necessità', nel corso della crescita. Come potrebbe accadere a un giovane talento sportivo che -immesso infine nel mondo professionistico- perdesse la sua 'ispirazione', ovvero il 'gusto', al gioco che gli piaceva tanto in infanzia.
ho trovato estremamente sintetico e adatto questo tuo pensiero :si:

inoltre anche io trovo corretta l'ipotesi secondo la quale, Kiki ritrova i suoi poteri nel momento del bisogno.. quando ha sentito il bisogno di farlo!

so che forse non ho dato un grande contributo alla discussione, però ho voluto dire la mia... :P
"L'angelo scese come ogni sera ad insegnarmi una nuova preghiera. Poi d'improvviso mi sciolse le mani e le mie braccia divennero ali, quando mi chiese -conosci l'estate?- io per un giorno, per un momento corsi a vedere il colore del vento.."