Majo no Takkyuubin - correttamente in italiano

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Ani-sama »

Visto oggi al Movie Planet di San Martino Siccomario (PV). La copia era digitale, o almeno così pareva: i sottotitoli erano presenti, il video estremamente pulito. Non fosse stato per un moscone che di quando in quando si posava sul proiettore, sarebbe stata una proiezione tecnicamente ineccepibile. La sala era 'abbastanza vuota', diciamo che erano in circa 25 su 150 posti circa.

Il film. Be', era da molto che non lo vedevo. Ricordavo a memoria alcuni brani del vecchio copione, però. Ai tempi, l'avevo visto talmente tante di quelle volte che ero in grado di ripetere a memoria le battute. Così facendo, potevo anche guardarmi il film in giapponese senza troppi problemi. In ogni caso, questa mia visione "più matura" del film mi ha fatto personalmente cogliere una serie di contenuti che prima avevo forse solo intuito. Anche, avere in questi anni provato sulla mia pelle, se pure in piccolo, cosa significhi trasferirsi e vivere da solo, credo mi abbia reso semplicemente più sensibile a molte tematiche. Nondimeno: il discorso sui talenti, sul "sangue della strega" mi dà ulteriori spunti, ora che sono arrivato ad un certo punto della mia formazione accademica. Quello che, peraltro, mi pare essere un reale punto di forza del lavoro è la... come dire, "verità umana" dei personaggi. Anche di quelli appena tratteggiati. Ecco, per quanto possano essere anche solo appena tratteggiati, mi pare che ciascuno di essi abbia come una vera anima. Ce l'ha la signora per strada che saluta rapidamente Kiki prima di andarsene via, ce l'ha il vigile, ce l'ha l'uomo dello spazzolone, ce l'hanno anche le comparse, insomma tutta la città ha un'anima. Mi sembra che insomma di reale e alto cinema d'animazione si tratti. :)

L'edizione italiana. Devo dire che l'esistenza di questa nuova localizzazione mi ha reso estremamente felice. Ancor più non riesco a capire come mai la Disney volle rimaneggiare la colonna sonora. Le musiche ed i silenzi, a parte il fatto che sono quelli originali, sono estremamente sensati così come sono. È evidente che il "Kiki" edito dieci anni fa era semplicemente un altro film.

Fatemi infine parlare del doppiaggio - santo cielo, a furia di tutte 'ste discussioni anche io entro in sala badando alla resa del copione, invece di lasciar perdere e godermi il film. Mi sento di dare ragione a Gualtiero "Shito" Cannarsi quando egli afferma che il copione è più scorrevole, è migliore. Ricordando l'effetto della versione precedente, devo riconoscere che effettivamente l'idiomaticità di cui parla Gualtiero è più marcata in alcuni punti, il copione sembra davvero più 'naturale'. Ecco, poi, siccome appunto ormai anche io sono diventato suscettibile, ne approfitto per chiedere alcuni lumi sulla costruzione di alcune frasi in "discorso indiretto". Ad esempio, ad un certo punto Tombo dice qualcosa del tipo:

Quella è mia madre, "razza di delinquente (...) pensa a studiare", mi fa.

Nel vecchio copione sono abbastanza sicuro che fosse invece qualcosa del tipo:

Quella è mia madre, mi dice sempre: "razza di delinquente (...), pensa a studiare!".

Immagino che mi si sapranno dare le debite giustificazioni di tale differente scelta. :)
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

luca-san
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1072
Iscritto il: ven set 05, 2008 6:35 pm
Località: mantova-koganei

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da luca-san »

tornato poco fa, pure io visto in digitale...come sempre un piacere vederlo su grande schermo per scoprire piccoli particolari, ma soprattutto veramente brava eva padoan, arduo accorgersi se non si è a conoscenza dell' "inghippo" che la stessa persona da voce a kiki e ursula...
"Ponyo Ponyo Ponyo sakana no ko Aoi umi kara yatte kita..."

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Shito »

Ani-sama ha scritto:
Immagino che mi si sapranno dare le debite giustificazioni di tale differente scelta. :)
Seguire meglio le movenze del personaggio che 'recita' sua madre con espressioni e corpo, e al tempo stesso essere più fedeli all'originale quanto a testo effettivo. :-)

(btw davvero splendida recensione esperienziale ed 'evolutiva', la tua - thanks for sharing ^^)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
genbu
Kodama
Kodama
Messaggi: 1283
Iscritto il: gio giu 09, 2005 2:47 pm
Località: Roma

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da genbu »

Kiki - consegne a domicilio è decimo al Boxoffice.
"Durante la mia fanciullezza i dolori e le gioie superavano quelli di ogni altro. Cantavo e piangevo senza ragione, ma sempre sinceramente. Con l'età mi sono guastato. Ma la mente del bambino ritorna in me durante i sogni." Gong Zizhen

Avatar utente
lo zaffo
Membro
Membro
Messaggi: 153
Iscritto il: gio set 01, 2005 4:55 pm

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da lo zaffo »

mr.hunky ha scritto:
lo zaffo ha scritto: La povertà tecnica lo rende Takahat-inano anche se non ha nulla di Takahata.
Ecco un altro che non si capisce quando parla/scrive.

Shitarello... sei più vanaglorioso di quanto non vorresti apparire. E stai "allevando" un pubblico di boccaloni... o di finti accademici che hanno ingurgitato un dizionario della lingua italiana ruttando vocaboli a sproposito. Meno male che non ho Sky. M'accontento delle tue sparate, qui, e quelle di tutti coloro che scambiano libertà d'opinione per trollate gratuite. Consiglio a pippov di cambiare il nome del forum: shito.org
Premesso che quella frase era rivolta <<contro>> Shito e non a favore, ma tu non resisti e fai il pompiere gettando acqua sul fuoco, spargendo sospetti di sudditanza psicologica e accusando frettolosamente di vanagloria a mezzo stampa (qui sul forum).

Mi scuso con tutti quanti, Shito in primis: quando scrivo sono fazioso e iperbolico, ma in verità penso quello che scrivo, solo in modo molto meno enfatico di come lo scrivo. Ammetto che quando qualcuno abbocca ci godo pure.

P.S.
Qui nessuno alleva nessuno, sono più vecchio di Shito e probabilmente anche di te. Qui solo l'ILLUMINISMO. E pensare con la propria testa. :aureola:

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Shito »

A me leggerti piace. :)

Anche se pur trovando il 'realismo contenutistico' di Kiki molto 'Takahata', non capisco la tua associazione con una presunta 'povertà tecnica'. Takahata ha sempre spinto su cose tecnicamente avanzate e costose, in primis l'animazione delle rughe facciali di espressione (cosa sperimentata in Hotaru no Haka, continuata in Omohide Poroporo, e poi ripresa a viva forza in Ged Senki) e l'uso di 'attori non doppiatri' per la sua animazione (ancora; Hotaru no Haka, Poroporo) poi divenuta la tendenza anche di Miyasan. Se diciamo 'non appariscenza', ok. Questo è Takahata. E' un neorealistia dedito al minimalismo scenico, direi. Se diciamo 'povertà tecnica', beh, no. ^^;


Quanto a hunky, come ho scritto è probabilmente assai preda della sua 'proiezione'. Anche accusare tutti gli altri di essere influenzati da qualcuno è tipico quando si ha in effetti una sorta di ossessione personale per quel qualcuno. ^^;
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
hypnogeco
Membro
Membro
Messaggi: 111
Iscritto il: dom nov 30, 2003 5:44 pm
Località: Genova

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da hypnogeco »

Visto (versione digitale)

Una vera gioia i nuovi dialoghi, la colonna sonora originale, i silenzi.. il film ora ha quel tocco poetico che mancava nella precedente release "firmata" Disney

..sono un vecchio iscritto del forum poco propenso allo scrivere, un "vecio" che viene sempre qui a leggere in silenzio

..ma questa volta non posso esimermi dal ringraziare il "nostro" Shito per il lavoro svolto su uno dei miei Ghibli preferiti di sempre!

Grazie Gualtiero, continua cosi !!

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Shito »

hypnogeco ha scritto:il "nostro" Shito
Assolutamente "vostro", in almeno tre sensi dell'espressione! :-)

Anzi:

:inchino:
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

qu
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: sab ott 25, 2003 1:06 am

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da qu »

alcune cose:

Shito produce generalmente perle grammaticali. A fare un esempio, Mimi wo Sumaseba (di cui SEMPRE contesterò il titolo italiano scelto, per motivi miei, ma non è un problema) gli fu molto contestato per via di un linguaggio troppo forbito.

Premettendo che, come parmi d'uopo chiarire, il parlar forbito è un'arte, anche nella forma scritta, che puolsi facilmente piegare a scopi lollosi, ciò non toglie che aumentare il vocabolario medio DEGLI ADULTI non è operazione sbagliata e, per coloro cui fosse necessario, traduco.

Stiamo assistendo a un impoverimento delle capacità linguistiche italiane, pari solo, secondo me, all'imbarbarimento graduale della cultura generale.
Ormai, siamo nell'era del "vaffa". Che resistano isole di controtendenza, è meritevole. Ergo, io stò con il Buon Gualtiero (fra l'altro, essendo fra gli originali colpevoli del perchè è la' [nei limiti del mio piccolo contributo] dove altri ritengono stia a far danni, non me ne potrei esimere) senza se e senza ma.

Per questa singola questione.

Poi, ed estendendo: qualora divenissi sindaco, fra i miei primi atti sarebbe l'invitarlo ad organizzare un expo/soirèe delle opere del Maestro. Probabilmente, per l'epoca, mi presenterei con una doppietta carica qualora non si presentasse con una copia ridoppiata della Mia Principessa (Kaze no Tani no Nausicaä) ma ciò appartiene, ancora, a me e alla mia sfera personale, e al futuro medio prossimo...

Quanto a Kiki, e all'edizione attuale:
Dico una cosa non detta, sono un attimo traumatizzato dal cambio della voce ascoltato nei trailer e prossimamente per _la prima fottutiss*ma volta al cinema_ dato che, per motivi miracolosi insondabili, il film è stato programmato alla misera distanza di soli 110 Khm dal luogo ove risiedo, con la conseguenza che ho la possibilità di vederlo.

Il lavacro è, almeno all'apparenza, completo: non ho notato soverchie tracce disneyane nelle tranche, e il maledettissimo sorcio _pare_ finalmente essere stato rimosso da ciò che non gli apparteneva.

Solo chi ha visto questo film, stuprato di logorroiche interminabili pour parler nella versione inglese della BVHV, può sufficentemente comprendere: a tal proposito, se tirerete fuori, mi rivolgo ai nuovi, la versione nella lingua d'albione, o switchando DVD all'uopo acconci, potreste comprendere di che parlo. Nel miglior stile del sorcio.

Ora, termino con una segnalazione:
Il mio lavoro mi porta a leggere il Sole24ore, alle volte, se non altro per apprendere quali altre perfidie debba combattere conto terzi in aule e commissioni.
Destate e drizzate occhi e orecchi, quindi, nel leggere questo:

http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/ ... d=AbmZDqqH

link breve: http://tinyurl.com/cw3ek2s

Se non è aver sfondato la Maginot questo, non so cos'altro possa esserlo.

E ora, venendo a te Gualtiero, di nuovo: metti mano alla Mia Principessa prima che superi la soglia del mezzo secolo. Ne avrei, e avresti tu, merito.
Un saluto

qu

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Shito »

Kiki è la prima di quattro onte che andavano lavate. Le altre tre verrano, vedrai. ^^

E anche per N. si farà meglio di quanto non si fece dieci anni fa.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da pippov »

qu ha scritto:... il parlar forbito è un'arte, anche nella forma scritta ...
Il cui esercizio dovrebbe essere cosa ben distinta dal lavoro di adattamento di un'opera, no? :tongue:
Oppure vuoi dirmi che il tono originale dell'opera va piegato alle necessità della divulgazione del parlar forbito?
(Questo, ovviamente, senza nessun riferimento alla "nuova" Kiki - che non ho ascoltato - ma esclusivamente al buffo cappello introduttivo di qu).
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
Iorek
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: ven apr 13, 2007 1:28 pm
Località: Catania

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Iorek »

Salve a tutti, sono un vecchio utente che di tanto in tanto passa a leggervi e che stavolta sente la voglia di scrivere.

Avevo visto Kiki in italiano tanti anni fa, ricordavo bene che mi era piaciuto anche se (un po' mi vergogno a dirlo) non ne ricordavo più i motivi. Da allora sono cresciuto, un po' sono maturato, ho letto qui sul forum le considerazioni sul film (che m'hanno fatto capire che non l'avevo capito granché ^_^'') ed ero pronto a gustarmi il film al cinema nella sua nuova veste.

Adesso posso dire che mi è piaciuto molto, sapendo perché lo dico. :) È il mio film Ghibli preferito, perché la storia che racconta è quella che più m'ha colpito. Pur trattando d'un personaggio fantastico come una streghetta, parla d'un tema tanto comune che è quello del "diventare grandi e indipendenti" (ma d'altronde, l'animo della strega è come l'animo del pittore e del panettiere). Non solo questo tema mi sta a cuore, ma mi ha conquistato il modo in cui viene raccontato dal film.

A proposito, voglio dire una cosa... I SILENZI. O_O Certe scene m'hanno colpito con forza proprio per il silenzio che c'era. Con lo stato d'animo che mi comunicavano, sentivo che il silenzio era molto più potente di qualunque musica. Tanto che dopo il film mi sono detto "Accidenti, ma il fatto che in tante edizioni del film quei silenzi siano coperti da musichette posticce è un gran danno!".

Infine, il primo grazie dovrei dirlo a Miyazaki e allo Studio Ghibli per questo film (ma mi sa che è difficile far arrivare loro i miei ringraziamenti). Il secondo grazie lo dico a Shito e a tutti quelli che hanno lavorato all'edizione italiana. Grazie anche per le tante discussioni che m'hanno aiutato a capire meglio questo e altri film. E grazie per la pignoleria che metti nel tuo lavoro, Shito! Leggere le discussioni in cui spieghi le tue ragioni è spesso interessante... E sedermi al cinema con la sicurezza di vedere l'opera resa fedelmente per come l'ha voluta l'autore, è una cosa che considero un privilegio. :)

Piccola nota negativa: ho visto il film in una saletta cittadina di Catania, sprovvista dei moderni mezzi di proiezione digitale. Quand'ho capito che non c'erano sottotitoli ci sono rimasto un po' male. Pazienza per おとどけものいたします o per おわり, ma per le canzoni era un peccato. Per fortuna avevo preparato spiritualmente la mia ragazza, facendole conoscere in anticipo le canzoni e traducendogliele. Però, ai titoli di coda pensavo "sarebbe bello se tutto il pubblico in sala potesse ricevere il messaggio di questa canzone". Mi consolo pensando che è stato ricevuto in altre sale, come sarà ricevuto in tutte le visioni domestiche. :)

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Shito »

Sono io che ringrazio te per la comprensione del mio intento professionale. Quella comprensione è per me l'apprezzamentp supremo. E ringrazio anche te per aver condiviso la tua visione esperienziale del film. E' incredibile come proprio questo film sulla crescita via abboa visto crescere, no? Spero di poterti offrire un bello sciroppo al chiosco in occasione della prossima EtnaComics (sono innamorato di Catania)!
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Cobra70
Ghibliano D.O.C.
Ghibliano D.O.C.
Messaggi: 754
Iscritto il: sab ott 14, 2006 12:51 pm
Località: Legnano (MI)

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Cobra70 »

Una curiosità.La prima volta che viene pronunciato il nome del ragazzo viene detto "tAmbo".Ho capito male io oppure è corretto così?

Avatar utente
Drachetto
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 446
Iscritto il: sab giu 21, 2003 1:40 am
Località: Roma

Re: Le consegne espresse della strega

Messaggio da Drachetto »

Appena tornato dalla visione cinematografica di questo gioiello firmato Studio Ghibli.

Roma, spettacolo delle 22 al cinema 'L'Aquila', poco pubblico in sala (una ventina di persone adulte, ma dato l'orario non mi sarei aspettato molto di più). Visione audio/video direi perfetta, tanto che sospetterei possa essere una delle copie digitali come viene detto precedentemente da qualcuno. Durante i titoli di coda si sono accese timidamente le luci in sala, ma il pubblico è rimasto composto a sedere fino alla parole 'Fine'.

Insomma, il film lo conosciamo tutti, e Gualtiero ha dato ancora una volta prova di quanto un doppiaggio e un adattamento possa essere fatto con tutti i crismi del caso, permettendoci di godere quanto più possibile dell'opera originale, per noi che non conosciamo il giapponese. Grazie Shito.
Immagine
Il mio vicino Totoro
suona un'ocarina nelle notti illuminate dalla luna
se mai dovessi incontrarlo
una meravigliosa fortuna porterà anche a te!