Mononoke Hime - ineditamente in italiano

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Shito »

Basta una PS3 (anche usata ;-) ).
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Nintendo Fever

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Nintendo Fever »

Mmh... La ps3 costa un po' di più di un lettore BD, comunque su amazon i prezzi sono abbastanza abbordabili...

maxpontello
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 14
Iscritto il: ven feb 19, 2010 1:22 pm

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da maxpontello »

Desideravo chiedere al sempre gentile e disponibile Shito se ci poteva dare qualche anticipazione sull'edizione Bluray di Mononoke Hime in uscita a Settembre. In particolare:

- Sarà un BD50?
- Oltre al film ci saranno contenuti extra?

Ogni altra cuorisità è più che ben accetta :)

Grazie!

Avatar utente
Ghiblifanatico
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 27
Iscritto il: mar lug 29, 2014 8:44 pm

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Ghiblifanatico »

Shito ha scritto:Basta una PS3 (anche usata ;-) ).
Oh grazie non lo sapevo!(o meglio sapevo che i giochi fossero su supporti blu ray, ma non sapevo supportasse anche i blu ray video).
maxpontello ha scritto:Desideravo chiedere al sempre gentile e disponibile Shito se ci poteva dare qualche anticipazione sull'edizione Bluray di Mononoke Hime in uscita a Settembre. In particolare:

- Sarà un BD50?
- Oltre al film ci saranno contenuti extra?

Ogni altra cuorisità è più che ben accetta :)

Grazie!
Provo a risponderti anche se in realtà non so nulla con certezza neanche io. Credo che come sempre ci saranno gli storyboard tra gli extra, che credo ci siano in tutti i DVD/bluray dello studio ghibli distribuiti dalla lucky red. Per quanto riguarda il tipo di bluray, dopo aver scoperto che la ps3 legge i BD sono subito corso a comprare kiki ed è un BD50, ma anche in questo caso non so se sarà così anche per Mononoke. Quindi ti conviene aspettare la risposta di Shito che sarà certamente più informato di me riguardo entrambi i tuoi quesiti!

Nintendo Fever

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Nintendo Fever »

Sicuramente sarà su un BD50, gli ultimi film sono tutti BD50, anche quelli con pochi extra.

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Shito »

In realtà non sono molto ferrato sulle questioni tecniche. ^^;

So per certo che il BluRay permette di vedere il film alla sua velocità nativa (24 fotogrammi al secondo), quindi la velocità VERA e GIUSTA, e credo questo sia il dato vitale. I DVD italiani sono al 99% dei casi orrendamente velocizzati, e nei casi peggiori anche "alzati di tono audio".

Quanto agli extra, mi è parso di capire che il BluRay avrà qualcosa in più del DVD. :-)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

luca-san
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1072
Iscritto il: ven set 05, 2008 6:35 pm
Località: mantova-koganei

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da luca-san »

lo storyboard in mimi wo sumaseba manca... :(
"Ponyo Ponyo Ponyo sakana no ko Aoi umi kara yatte kita..."

Avatar utente
Shi no Tenshi
Membro
Membro
Messaggi: 84
Iscritto il: ven ago 29, 2014 1:33 pm

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Shi no Tenshi »

Rivolgendomi a Shito.

A differenza di chi critica l'eccessiva complessità dei dialoghi usati per "La Principessa Spettro", ritengo che il mantenimento del tono arcaico ed epico proprio dei dialoghi, in linea con il sapore sprigionato dalla sintassi originale, sia una cosa assolutamente dovuta. Allo stesso modo in cui trovo dovuta la traduzione "Principessa Spettro"; qui l'errore sta nella distribuzione che ha deciso di mantenere "Mononoke" per pubblicizzarlo.

Tendenzialmente nei ridoppiaggi Ghibli sono altre le peculiarità dell'adattamento dei dialoghi che non condivido neanche in minima parte.

Al di là di ciò, l'unica traduzione un po' troppo palesemente ilare e fuori luogo era "il Dio Bestia". Mi ha fatto fare grasse risate. Il problema non sta tanto nel fatto che dovrebbe offendere i credenti. Il punto è che, per quanto possa essere una traduzione fedele, nell'immaginario italiano questa è una bestemmia. In giapponese ho seri dubbi che il nome originale potesse in qualche modo richiamare un'imprecazione; nel nostro paese, tuttavia, questa particolare sequenza di parole ha un distinto ed abbastanza caratteristico sapore che rimanda ad un insulto a livello inconscio, esattamente come "Boom" rimanda ad un'esplosione. È una cosa inevitabile. Se in un ipotetico film straniero vi fosse una creatura metà suina e metà bovina, nella versione italiana sarebbe alquanto evitabile attribuirgli il nome "Porca Vacca", per quanto possa essere fedele, semplicemente perché così facendo gli si attribuirebbe una connotazione involontariamente comica. Al Dio Bestia ci sarebbero potuti essere surrogati molto più confacenti: Belva Divina, Sacra Belva, Santa Bestia, Fiera Sacra...

Avatar utente
genbu
Kodama
Kodama
Messaggi: 1284
Iscritto il: gio giu 09, 2005 2:47 pm
Località: Roma

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da genbu »

non so...secondo me può essere tradotto benissimo in quel modo. Per essere frainteso come bestemmia dovrebbe quantomeno apparire come un'iteriezione dispregiativa o una esclamazione e non mi pare sia presente nel film in questi toni. Per di più quando appare il termine da solo viene sempre preceduto dall'articolo.
"Durante la mia fanciullezza i dolori e le gioie superavano quelli di ogni altro. Cantavo e piangevo senza ragione, ma sempre sinceramente. Con l'età mi sono guastato. Ma la mente del bambino ritorna in me durante i sogni." Gong Zizhen

Nintendo Fever

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Nintendo Fever »

E spesso con tono più formale/solenne viene chiamato "Sommo Dio Bestia" (Shishigami-sama)

Avatar utente
Shi no Tenshi
Membro
Membro
Messaggi: 84
Iscritto il: ven ago 29, 2014 1:33 pm

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Shi no Tenshi »

Ma è una cosa inconscia.

Anche se dico "La Porca Vacca" non mi sto riferendo all'imprecazione, ma come suona? Ha un rimando di un certo tipo.
Ogni parola ha il suo sapore perché è legata a una cultura e a tutto un immaginario di sensazioni.
Per spiegarmi meglio, pensate ai nomi dei Pokèmon: noi sfortunatamente usiamo i nomi inglesi che, ad un bambino, non significano molto, sono nomi inglesi e quindi "suonano bene", ma agli inglesi e ai giapponesi ogni nome è legato onomatopeicamente ad un'idea e ad una sensazione. Jigglypuff, nome inglese di Purin, che significa "Budino" e quindi rimanda come sensazione a qualcosa di tondo, elastico e dolce, è l'unione delle parole "Jiggle" (dondolarsi) e "Puff" che significa sia "Bignè" (rispettando quindi la sensazione di Budino), sia "sbuffo" e "gonfiarsi", legandosi all'idea di Jigglypuff che si gonfia e soffia quand'è arrabbiato. C'è un universo dietro alle parole.

Il fatto è questo: se durante il film quando dicono "Il Dio Bestia" la sala scoppia a ridere, c'è qualcosa che non va.

tasuku
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 313
Iscritto il: sab nov 04, 2006 11:21 am

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da tasuku »

Shi no Tenshi ha scritto:Mi ha fatto fare grasse risate.
A me no. Dunque?

Ogni parere soggettivo decade di fronte alla correttezza oggettiva di una traduzione.

Ah, "la sala" non e' un campione statistico.
Shi no Tenshi ha scritto:Ma è una cosa inconscia.
E' una tua "abitudine" tua personale, semplicemente.
E se consideri che il gusto e' in gran parte abitudine...

Avatar utente
Shi no Tenshi
Membro
Membro
Messaggi: 84
Iscritto il: ven ago 29, 2014 1:33 pm

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Shi no Tenshi »

tasuku ha scritto:
Shi no Tenshi ha scritto:Mi ha fatto fare grasse risate.
Ogni parere soggettivo decade di fronte alla correttezza oggettiva di una traduzione.
Affatto.
Prendendo atto che "Dio Bestia" è una traduzione oggettivamente corretta di Shishigami, non ne è però una traduzione letterale, dal momento che la parola "Shishigami" non contiene di per sé letteralmente nessun equivalente inequivocabile di "Dio Bestia". Quand'anche ne fosse una traduzione letterale, tradurre letteralmente in molti casi non è la soluzione perfetta. "Che non sia la soluzione perfetta è un tuo parere soggettivo." Ok, libero di affermarlo, ciò che contraddistingue la parola dell'uomo è la presenza delle opinioni, e la mia opinione è che tradurre letteralmente sia sbagliato. Lo scopo di un adattamento è SECONDO ME insinuare nello spettatore le medesime sensazioni e le medesime idee provate dal pubblico della lingua di appartenenza. E in effetti Cannarsi ha agito e agisce proprio così. L'errore, SECONDO ME, nella traduzione "Dio Bestia" sta proprio nel fatto che, pur mantenendo la medesima idea del pubblico della lingua di origine, non insinua però la medesima sensazione.
Se dico "Dio Bestia", dimmi le prime cose che ti passano per la testa, a livello istintivo, senza stare a pensarci.
E se il pubblico in sala non fa testo, allora si può sapere a chi diavolo è indirizzato l'adattamento? A chi già conosce l'opera? A chi già conosce il giapponese? Io non sostengo che un'opera vada appiattita e impoverita per renderla fruibile al più vasto numero di persone possibile, sostengo però che debba adeguarsi alla cultura italiana pur NON alterando l'osso della cultura originale. E nella cultura italiana "Dio Bestia" è una bestemmia; è indubbio che Shito abbia pensato: "Un Dio Bestia rimanda a un Dio Bestiale che è crudo, selvaggio, dà e toglie la vita ed è inclemente come la natura." ma fermo restando che questo fosse l'intento, la sensazione filtra passando prima per l'idea che è un'imprecazione come lo è "Porco boia, Mannaggia, Cavolacci marci e Per dindirindina". Uno può anche sentire la parola "Cazzarola" e dire "Io non avevo pensato all'imprecazione sentendo quella parola." e allora grazie tante, ognuno ha anche la sua microcultura se è per quello. In un adattamento ciò che conta è la larga scala.

tasuku
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 313
Iscritto il: sab nov 04, 2006 11:21 am

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da tasuku »

Shi no Tenshi ha scritto:si può sapere a chi diavolo è indirizzato l'adattamento?
A nessuno, come e' giusto che sia.
L'adattamento dev'essere funzionale alla fruizione neutrale in lingua italiana di opera di lingua straniera.
Anche, chesso', ai cittadini svizzeri del Canton Ticino che non condividono quella che definisci "cultura italiana".

Nel lavoro di adattamento conta solo il rispetto dell'originale. Il pubblico non conta, anche perche' non si tratta di un'entita' identificabile in modo univoco (benche' oggi l'egotismo dilagante faccia pensare ad ognuno di essere il canone di riferimenti per *ogni* cosa).

Cmq nel film (se non ricordo male, l'ho visto solo una volta) e' sempre preceduta dall'articolo "il", che fa una bella differenza (tanto per dire, in tutti i presunti esempi di imprecazione blafema da te citati non e' preceduto da nessun articolo).

Per me la questione e' chiusa.

Avatar utente
Shi no Tenshi
Membro
Membro
Messaggi: 84
Iscritto il: ven ago 29, 2014 1:33 pm

Re: Mononoke Hime - per la prima volta in italiano

Messaggio da Shi no Tenshi »

tasuku ha scritto:
Nel lavoro di adattamento conta solo il rispetto dell'originale.
No.
No, la pensiamo in modo talmente differente che riconosco che continuando a parlarne, quantomeno noi due non ci daremo mai ragione l'un l'altro. Certo mi farebbe piacere continuare a discuterne per approfondire i punti di vista, non voglio fare il sordo.

Comunque l'adattamento è per definizione UN TRADIMENTO ALL'OPERA ORIGINALE. Se non la si vuole tradire bisogna guardarla in originale.

Capisco quello che intendi riguardo alla eterogeneità della "cultura italiana". Ed è anche vero che non tutti in italia bestemmiano e, di conseguenza, hanno nel loro repertorio culturale le bestemmie. Tuttavia... per tanti è così. Non si può ignorare la cosa. Non è una parola da dialetto locale, è un'esclamazione largamente abusata in parecchie regioni della nazione. Per quel che mi riguarda magari in Sardegna non dicono "Porca Vacca", ma mai mi sognerei di chiamare un mutante mezzo mucca e mezzo maiale "La Porca Vacca".

Ad ogni modo, se sostieni che l'aggiunta dell'articolo "Il" faccia una bella differenza mi viene da pensare che tu non abbia afferrato assolutamente quello che intendevo. Io intendo che le parole prese DA SOLE hanno un universo alle loro spalle. Ogni parola richiama la cultura di un mondo tramite suoni, associazioni mentali, analogie, rimandi all'esperienza, rimandi onomatopeici per similitudine. Il Dio Bestia ad una percentuale ben nutrita degli italiani rimanda una cosa soltanto, suvvia.
Bestia Divina, giusto per fare un esempio su mille di una possibile variante, ha già un'accezione TOTALMENTE differente.