Kaze Tachinu - finalmente in italiano

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

micheleg
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: lun set 22, 2014 10:12 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da micheleg »

shikamaru92 ha scritto:
Heimdall ha scritto:
micheleg ha scritto:Forse perché si tratta di un film rivolto al pubblico del 2014 e non di un documentario sugli usi e costumi del Giappone fra le due guerre mondiali.
Bisognerà farlo presente a quel testone di Miyazaki, che si è ostinato a mettere la lingua degli anni Trenta nell'originale.
Difatti dovresti prendertela con Miyazaki stesso ! se no come spieghi che in alcuni suoi film, come Totoro, viene usato " sorellona" mentre qui no ?
In realtà io non me la sto prendendo con nessuno. Sei tu che te la prendi con coloro (come me) che si aspettano che in un film Giapponese ambientato negli anni 30 si parli un'italiano contemporaneo, come se stessero avanzando una pretesa assurda. A me, al contrario, sembra una richiesta sensata: se guardo Ben Hur, film statunitense ambientato nella Gerusalemme e nella Roma di duemila anni fa, mi aspetto comunque che i personaggi parlino un perfetto italiano (lingua che all'epoca nemmeno esisteva), perché sto guardando un film, non un documentario sull'antica Roma.

Penauts
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 200
Iscritto il: ven apr 03, 2009 12:47 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Penauts »

Dipende anche un po' dall'intenzione del regista eh... difatti mentre in ben hur si parla italiano, nella Passione di Mel Gibson latino, ebraico etc; il tutto indipendentemente da quello che uno si aspetta

Avatar utente
shikamaru92
Membro
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: lun ago 26, 2013 3:42 pm
Località: Varese

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da shikamaru92 »

Ma infatti i personaggi di "Si alza il vento" parlano un italiano perfetto mi pare.
Davvero, io posso arrivare a capire ( anche se non condivido) che vi lamentiate di alcune frasi un po' strane che si sono sentite in alcuni ( pochi ) film dello studio. Anche a me SOGGETTIVAMENTE un paio frasi o terminologie in Kiki o Mononoke non mi sono piaciute molto. Però visitando anche la vostra pagina Facebook, cavolo, vi lamentate proprio di tutto :). Sinceramente, non puoi incolpare l'adattatore se il regista sceglie determinate e volute terminologie. Ripeto, Miyazaki conosce la parole " fratellone" o " sorellona" che a te piacciono tanto, le ha anche usate. Io credo che se le avesse utilizzate anche in questo film, Shito le avrebbe tradotte come tali, no ?

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Shito »

"Grazie, sorellona! Mi hai comprato l'Amuchina!"

Arrendetevi. La penetrazione mediatica è già in atto. Ogni resistenza è futile. XD

Ah, nella creative letter ufficiale di un film quale Kaze Tachinu, lo STUDIO GHIBLI scrive:
(4) Improvisation during dubbing
Ghibli cannot accept improvisation and it is important to avoid all contemporary slang expressions because the story takes place in the 1920’s to 30’s.
Significa: fateli parlare nella vostra lingua, SENZA CAMBIARE NULLA dal copione (niente improvvisazioni) e SENZA USARE PARLATE CONTEMPORANEE, perché la storia è ambientata negli Anni Venti e Trenta.

Eh beh, che strano, no? ^^
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

micheleg
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: lun set 22, 2014 10:12 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da micheleg »

shikamaru92 ha scritto:Ma infatti i personaggi di "Si alza il vento" parlano un italiano perfetto mi pare.
Davvero, io posso arrivare a capire ( anche se non condivido) che vi lamentiate di alcune frasi un po' strane che si sono sentite in alcuni ( pochi ) film dello studio. Anche a me SOGGETTIVAMENTE un paio frasi o terminologie in Kiki o Mononoke non mi sono piaciute molto. Però visitando anche la vostra pagina Facebook, cavolo, vi lamentate proprio di tutto :). Sinceramente, non puoi incolpare l'adattatore se il regista sceglie determinate e volute terminologie. Ripeto, Miyazaki conosce la parole " fratellone" o " sorellona" che a te piacciono tanto, le ha anche usate. Io credo che se le avesse utilizzate anche in questo film, Shito le avrebbe tradotte come tali, no ?
Temo che ci sia stato un equivoco... non uso Facebook per lamentarmi, non amo particolarmente le parole "fratellone" o "sorellona", e non sto incolpando di nulla l'adattatore. Sto solo difendendo la mia posizione di spettatore italiano del 2014 che vorrebbe ascoltare i dialoghi dei film in un italiano del 2014 dall'accusa di assurdità.
Premesso che l'autore del film ha tutto il diritto di scegliere la lingua che preferisce per i suoi personaggi, fosse anche il Klingon o il Dothraki, da semplice spettatore pagante credo di poter comunque esprimere il mio dissenso se non condivido questa scelta. Dal mio modesto punto di vista, la decisione di far parlare ai personaggi un giapponese degli anni 30 nulla aggiunge al film, anzi. Il periodo di ambientazione delle vicende è inequivocabile, non serve ribadirlo con il registro dei dialoghi. E' un eccesso di zelo, fuorviante. Fuorviante perché i personaggi fra di loro usano il linguaggio corrente, mentre l'impressione per me è che usino un linguaggio antiquato. E alla lunga questa impressione risulta fastidiosa.
In definitiva, "Si alza il vento" resta un bel film ma sarebbe stato più godibile se l'autore avesse deciso di fare quello che si fa nella stragrande maggioranza dei casi: non importa se il film è ambientato nella Cina del 1200, o su Marte in un lontano futuro, o nei Caraibi del 1600, i protagonisti parlano nello stesso modo degli spettatori, a prescindere da ogni distanza geografica e temporale.
Per questo non mi sento un cretino ad aspettarmi che nel film si parli l'italiano contemporaneo.

tasuku
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 313
Iscritto il: sab nov 04, 2006 11:21 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da tasuku »

Shito ha scritto:"Grazie, sorellona! Mi hai comprato l'Amuchina!"

Arrendetevi. La penetrazione mediatica è già in atto. Ogni resistenza è futile. XD
:D

Cmq io suggerirei di lasciar perdere tutte queste critiche pretestuose.
Io ci vedo il solito egoismo dell'utente di turno che vorrebbe che _tutti_ si adeguassero al suo personale e soggettivo gusto.
Ormai e' un teatrino gia' visto e rivisto.

Tanto per dire, nell'edizione italiana dell'anime Denno Coil abbiamo una bambina che chiama regolarmente "sorellona" la sorella maggiore e una nipote che chiama regolarmante "nonnetta" la propria nonna :roll: E ci sono anche delle dislocazioni, gia'. E non lo ha curato Shito. E non si e' lamentato *nessuno* (e qualcuno lo avra' pure visto, essendo stato trasmesso in Italia da Rai).

Si Alza il Vento e' stato il film Ghibli coi maggiori incassi *di sempre* in Italia.

Di cosa stiamo discutendo? :)

micheleg
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: lun set 22, 2014 10:12 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da micheleg »

Shito ha scritto: Ah, nella creative letter ufficiale di un film quale Kaze Tachinu, lo STUDIO GHIBLI scrive:
(4) Improvisation during dubbing
Ghibli cannot accept improvisation and it is important to avoid all contemporary slang expressions because the story takes place in the 1920’s to 30’s.
Significa: fateli parlare nella vostra lingua, SENZA CAMBIARE NULLA dal copione (niente improvvisazioni) e SENZA USARE PARLATE CONTEMPORANEE, perché la storia è ambientata negli Anni Venti e Trenta.

Eh beh, che strano, no? ^^
In questo caso condivido in toto la scelta dell'autore. Da evitare assolutamente che Jirō saluti l'amico con "bella zio" nella versione italiana o con "whassup buddie" nella versione inglese.

Nintendo Fever

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Nintendo Fever »

Si Alza il Vento e' stato il film Ghibli coi maggiori incassi *di sempre* in Italia.
Chiedo per curiosità, si sa qualcosa riguardo il numero di spettatori totale? In francia è stato visto da oltre 370 mila spettatori... (Ovviamente in Francia tutti i ghibli hanno quasi sempre incassi maggiori, "Le voyage de Chihiro" a suo tempo incassò 6 milioni di euro mi sembra di ricordare...)

Avatar utente
shikamaru92
Membro
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: lun ago 26, 2013 3:42 pm
Località: Varese

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da shikamaru92 »

Nintendo Fever ha scritto:
Si Alza il Vento e' stato il film Ghibli coi maggiori incassi *di sempre* in Italia.
Chiedo per curiosità, si sa qualcosa riguardo il numero di spettatori totale? In francia è stato visto da oltre 370 mila spettatori... (Ovviamente in Francia tutti i ghibli hanno quasi sempre incassi maggiori, "Le voyage de Chihiro" a suo tempo incassò 6 milioni di euro mi sembra di ricordare...)
Il sito dello Studio Ghibli dice " più di 100 mila presenze".

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Ani-sama »

micheleg ha scritto:Premesso che l'autore del film ha tutto il diritto di scegliere la lingua che preferisce per i suoi personaggi, fosse anche il Klingon o il Dothraki, da semplice spettatore pagante credo di poter comunque esprimere il mio dissenso se non condivido questa scelta. Dal mio modesto punto di vista, la decisione di far parlare ai personaggi un giapponese degli anni 30 nulla aggiunge al film, anzi. Il periodo di ambientazione delle vicende è inequivocabile, non serve ribadirlo con il registro dei dialoghi. E' un eccesso di zelo, fuorviante. Fuorviante perché i personaggi fra di loro usano il linguaggio corrente, mentre l'impressione per me è che usino un linguaggio antiquato. E alla lunga questa impressione risulta fastidiosa.
In definitiva, "Si alza il vento" resta un bel film ma sarebbe stato più godibile se l'autore avesse deciso di fare quello che si fa nella stragrande maggioranza dei casi: non importa se il film è ambientato nella Cina del 1200, o su Marte in un lontano futuro, o nei Caraibi del 1600, i protagonisti parlano nello stesso modo degli spettatori, a prescindere da ogni distanza geografica e temporale.
Per questo non mi sento un cretino ad aspettarmi che nel film si parli l'italiano contemporaneo.
60 milioni di allenatori della Nazionale di calcio e, capitasse, anche di adattatori di film di Miyazaki. XD

No, sarcasmo a parte, il "modesto punto di vista" di uno che non ha competenze specifiche in una determinata materia conta quel che conta, cioè un infinitesimo rispetto a chi tali competenze le ha.
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
Dax
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: ven mag 15, 2009 8:59 pm

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Dax »

micheleg ha scritto: Dal mio modesto punto di vista, la decisione di far parlare ai personaggi un giapponese degli anni 30 nulla aggiunge al film, anzi.
Il periodo di ambientazione delle vicende è inequivocabile, non serve ribadirlo con il registro dei dialoghi.
Beh, se vuoi puoi scrivere ad Hayao e faglierlo notare....
Se si usa la ragione il carattere s'inasprisce, se si immergono i remi nel sentimento si è travolti. Se s'impone il proprio valore ci si sente a disagio. E' comunque difficile vivere nel mondo degli uomini. N.S.

micheleg
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: lun set 22, 2014 10:12 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da micheleg »

Ani-sama ha scritto:
No, sarcasmo a parte, il "modesto punto di vista" di uno che non ha competenze specifiche in una determinata materia conta quel che conta, cioè un infinitesimo rispetto a chi tali competenze le ha.
E quindi? Su questo forum può scrivere solo chi ha specifiche competenze in materia o è aperto a tutti gli spettatori dei film Ghibli?
Il titolo "Studio Ghibli Italian Fan Site" mi induce a credere che si tratti di un forum rivolto al pubblico in generale e non di un forum rivolto esclusivamente agli addetti ai lavori. Se mi sono sbagliato, invito i moderatori a cancellare subito i miei interventi.
Comunque ho premesso che "non sto incolpando di nulla l'adattatore". Evidentemente non è stato sufficiente a farti capire che non era una critica all'adattamento, ma alla scelte linguistiche originali.
La prossima volta, per evitare fraintendimenti, proverò a illustrare il concetto "non sto incolpando di nulla l'adattatore" con un disegnino.
E poi vedi, se vogliamo entrare nel merito, hai perfettamente ragione, io sostengo la balzana idea che un film, anche se ambientato nel passato, debba comunque utilizzare un linguaggio moderno da perfetto signor nessuno. Curiosamente però tanti signor qualcuno nel mondo del cinema la pensano allo stesso modo. Potrei fare un lunghissimo elenco di autori che nei loro film ambientati nel passato o nel futuro hanno comunque deciso di far esprimere i personaggi nel linguaggio corrente degli spettatori. Quindi forse la tua argomentazione "questa idea è sbagliata perché a sostenerla è un signor nessuno" non è poi così valida.

micheleg
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: lun set 22, 2014 10:12 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da micheleg »

Dax ha scritto:
micheleg ha scritto: Dal mio modesto punto di vista, la decisione di far parlare ai personaggi un giapponese degli anni 30 nulla aggiunge al film, anzi.
Il periodo di ambientazione delle vicende è inequivocabile, non serve ribadirlo con il registro dei dialoghi.
Beh, se vuoi puoi scrivere ad Hayao e faglierlo notare....
A che pro? Questo era il suo ultimo film.

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Ani-sama »

micheleg ha scritto:[...]Curiosamente però tanti signor qualcuno nel mondo del cinema la pensano allo stesso modo. Potrei fare un lunghissimo elenco di autori che nei loro film ambientati nel passato o nel futuro hanno comunque deciso di far esprimere i personaggi nel linguaggio corrente degli spettatori. Quindi forse la tua argomentazione "questa idea è sbagliata perché a sostenerla è un signor nessuno" non è poi così valida.
Miyazaki ha inteso far parlare i suoi personaggi nella lingua giapponese degli anni '20-'30. Questo è stato trasposto nell'adattamento italiano. Dunque, che problema c'è?

Ciò detto, certo, questo non è un forum di addetti ai lavori. Nessuno verrà censurato, al più riempito di critiche senza pietà. :)
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Jo3y
Membro
Membro
Messaggi: 149
Iscritto il: gio nov 17, 2011 12:43 pm

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Jo3y »

Appunto, FAN dello Studio Ghibli. Cosa che evidentemente molti del vostro gruppo Facebook non sono, giacchè amano i disegni ma odiano ciò che l'autore vuol far dire a quei personaggi. Ci sta, si può amare un quadro senza capirlo, ma allora mettetevi l'anima in pace e godetevelo nella vostra ignoranza senza rompere le balle al prossimo, amen.