Kaze Tachinu - finalmente in italiano

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Nintendo Fever

Messaggio da Nintendo Fever » lun lug 21, 2014 3:36 pm

No, non ho parole... Il doppiaggio americano ha trovato un fantastico espediente per giustificare il "Le Vent se lève, il faut tenter de vivre" nella scena dell'incontro sul treno...
Nahoko dice "Le vent se lève!" (Quando in giapponese dice "yooo! kimochi ga ii wa!" o qualcosa del genere). Dopo il "Nice Play" (Diventato "Nice Catch") invece di dire "grazie" dice "You Speak French?" e lei risponde "Le Vent se lève... it's a french poem!" allora lui risponde con "Il faut tenter de vivre!".
Nel 2014 ancora stravolgono così i dialoghi?

Avatar utente
shishimaru
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: lun nov 04, 2013 1:53 pm

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da shishimaru » lun lug 21, 2014 3:56 pm

Grazie per il diario e complimenti per il lavoro certosino che stai portando avanti :gresorr: , veramente curiosa (ma fondata visto il tipo di film) la scelta di essere molto realistico, ho buona ragione di pensare che sarà uno dei miei film preferiti del Maestro, dato che mi piacciono la meccanica, la storia e il giappone :sorriso:

Avatar utente
Sayonara no Natsu
Membro
Membro
Messaggi: 149
Iscritto il: lun mag 12, 2014 4:59 pm

Re:

Messaggio da Sayonara no Natsu » lun lug 21, 2014 11:25 pm

Nintendo Fever ha scritto:No, non ho parole... Il doppiaggio americano ha trovato un fantastico espediente per giustificare il "Le Vent se lève, il faut tenter de vivre" nella scena dell'incontro sul treno...
Nahoko dice "Le vent se lève!" (Quando in giapponese dice "yooo! kimochi ga ii wa!" o qualcosa del genere). Dopo il "Nice Play" (Diventato "Nice Catch") invece di dire "grazie" dice "You Speak French?" e lei risponde "Le Vent se lève... it's a french poem!" allora lui risponde con "Il faut tenter de vivre!".
Nel 2014 ancora stravolgono così i dialoghi?

Che classe! Che talento! Finalmente anche altri "artisti", oltre a noi bravissimi italiani, hanno capito che non bisogna solo tradurre ma anche adattare in modo che tutti capiscano tutto con estrema facilità. Non come quel pazzo (LOL) li, quello che va a studiare su testi tecnici cosa sia il "longherone" per cercare una presunta aderenza al significato del testo originale. Se fossi stato io a tradurre, ogniqualvolta nell'originale parlano di tecnicismi, io li tradurrei con discorsi sul calcio e, quando si esprimono in altre lingue, gli farei fare discorsi di moda o di gossip. In questo modo vivrebbero tutti felici e contenti.... A parte il creatore dell'opera a cui verrebbe un infarto seduta stante XD.

Finito il mio delirio trolloso e ritornando un pochino più seri (ma solo per un pò! XD), mi domando perchè diamine devono apportare questi cambiamenti cosi marcati. A che pro fare tutte queste modifiche che, immagino, abbiano rischiesto un certo impegno per rendere sensato il discorso quando, invece, sarebbe bastato lasciare le frasi com'erano in originale per avere un dialogo corretto con un "minimo" sforzo (senza contare che, in questo modo, sarebbe anche fedele all'originale) ?
Benjamin was the only animal who did not side with either faction. He refused to believe [...] that the windmill would save work. Windmill or no windmill, he said, life would go on as it had always gone on– that is, badly.

Animal Farm

Avatar utente
shishimaru
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: lun nov 04, 2013 1:53 pm

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da shishimaru » mar lug 22, 2014 2:35 pm

Una nota per tornare leggermente IT, un'amica con cui esco critica il tuo operato ma sembra che siano tutte opinioni comuni che legge in giro su internet e di molto mi sembra andare per sentito dire davvero in italia siamo così lontani da farci una nostra personale opinione od è solo pigrizia della peggior specie che ci porta ad usare di comodo le opinioni della massa?

(ok era OT anche questo, ma leggermente si ricollega al commento precedente... forse :roll: )

luca-san
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1072
Iscritto il: ven set 05, 2008 6:35 pm
Località: mantova-koganei
Contatta:

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da luca-san » mar lug 22, 2014 7:21 pm

non c'è volontà di informarsi, my 2 cents...
"Ponyo Ponyo Ponyo sakana no ko Aoi umi kara yatte kita..."

Jo3y
Membro
Membro
Messaggi: 149
Iscritto il: gio nov 17, 2011 12:43 pm

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Jo3y » mar lug 22, 2014 8:06 pm

Tutte sciocchezze. Mi sono fatto un bel regalo questa settimana e ho acquistato in DVD tutti i titoli Ghibli editati finora dalla Lucky Red. Li ho (ri)trovati tutti uno più splendido dell'altro, con un italiano semplicemente meraviglioso. Più elaborato laddove necessario e meravigliosamente acuto anche nella semplicità di film come Totoro, Kiki o Ponyo. Al diavolo i detrattori, detto con tutta onestà :sorriso:

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5407
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Shito » dom lug 27, 2014 10:11 am

Il testo italiano di quel passo, manco a dirlo, segue il giapponese senza nulla aggiungere e nulla togliere. ^^
NAHOKO-B: Waaah…! Che sensazione piacevole!

KINU: Signorina, vi volerà via il cappello!

NAHOKO-B: È tutto a posto!

KINU: Signorina!

JIROU: Attenta!/ Va tutto bene?

NAHOKO: Safe…!

JIROU: Nice play…! Ti ringrazio.

NAHOKO-B: "Le vent se lève…"

JIROU: “Il faut tenter de vivre.”

JIROU “Le vent se lève… il faut tenter de vivre.”… “Si alza il vento… bisogna tentare di vivere.”
^^
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Sayonara no Natsu
Membro
Membro
Messaggi: 149
Iscritto il: lun mag 12, 2014 4:59 pm

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Sayonara no Natsu » mer lug 30, 2014 8:21 am

Shito ha scritto:
I lavori di doppiaggio procedono alacremente. Auspico di trovare del tempo in questo fine settimana per ragguagliarvi. :-)
Continuo a bramare nuovi dettagli sullo stato della lavorazione :D Non c'è qualche informazione che ci puoi rilasciare, Shito?

L'attesa snervante mi ha portato a leggere i trend di Nausicaa e Howl...LOL
Benjamin was the only animal who did not side with either faction. He refused to believe [...] that the windmill would save work. Windmill or no windmill, he said, life would go on as it had always gone on– that is, badly.

Animal Farm

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5407
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Shito » dom ago 03, 2014 11:03 pm

Ordunque, il doppiaggio italiano di "Kaze Tachinu" si è concluso lo scorso venerdì.

Sono davvero molto soddisfatto, il che è qualcosa di davvero molto raro. ^^;

Vado a introdurre le voci italiane del film, partendo dai sei personaggi per la cui selezione vocale si è come di consueto proceduto a inviare provini a Studio Ghibli:

Horikoshi Jirou: il protagonista di questo film, che praticamente *è* il film stesso, è stato interpretato magistralmente da Emiliano Coltorti. Non ho parole per esprimere la mia gioia in merito all'interpretazione del protagonista del film. Centrare la sua resa era il 90% della riuscita di questo doppiaggio, di questa edizione doppiata del film. Si tratta di un protagonista particolare e difficile, sappiamo le particolarità che hanno portato Miyazaki Hayao a scegliere un interprete dilettante per l'originale... e che particolarissimo dilettante! Anno Hideaki. Quindi, come approcciare, come tentare la resa di un simile, particolarissimo originale in un doppiaggio straniero? Seguire la strada del 'talento dilettante' non era proponibile: nella lingua originale si può contare sulla spontaneità pura, ma in italiano si tratta di rendere tutto un parlato già di per sé 'alieno' (giapponese) come se non lo fosse, si tratta di rendere usuale nel suono un contenuto inusuale... impossibile non affidarsi a un attore di primo livello. Per contro, ci voleva un attore capace di recitare quanto di più difficilmente recitabile: la non recitazione. Ovvero, recitare in una maniera quanto più semplice, non impostata, vera. Uno stile che secondo me è particolarmente alieno al doppiaggio italiano in genere. Fin dall'inizio avevo pensato a Emiliano, con cui pure non avevo mai lavorato, ma che mi ha sempre dato sia professionalmente che personalmente l'idea di una persona estremamente intelligente, profonda, sensibile... OLTRE che grandiosamente dotata nella recitazione. E che dire? Emiliano ha vinto il provino sul protagonista convincendo subito i referenti Ghibli tanto quanto ero convinto io. E nella recitazione del personaggio ha confermato tutte le sensazioni che avevo sempre avuto su di lui. Attenzione, intuizione, grande sensibilità... nulla, nulla ha fatto difetto nella sua performance! In più, Emiliano era molto felice di interpretare questo ruolo, su questo film, essendo lui stesso un estimatore di Miyazaki Hayao. Ma il trasporto! Sulle battute finali, lo sentivo un po' raffreddato... col naso chiuso... STAVA PIANGENDO!

Signori, lezioni di recitazione, davvero.

Non ho parole per ringraziare Emiliano per tutto quello che ha dato a "Si alza il vento". Lo sentirete voi tutti al cinema, e sono certo che comprenderete al volo.

----

Satomi Nahoko: la protagonista femminile del film parla in italiano con la voce di Rossa Caputo. Anche in questo caso si trattava di una protagonista molto particolare, caratterizzata in originale da una voce particolare, capace di suonare "giovane" ma "antica" nello stesso tempo. Siamo stati davvero fortunati ad aver potuto avere Rossa in questo ruolo. La figlia maggiore della (a mio personalissimo dire) migliore direttrice di doppiaggio italiana - Fiamma Izzo - Rossa è una ragazza dall'educazione personale ed artistica squisita. Ma al tempo stesso è una ragazza molto gentile, tremendamente sensibile, che non ha in sé nulla di altezzoso. La sua personalità sembra proprio quella di Nahoko! Incredibilmente, Rossa è anche una grande fan di Miyazaki Hayao, ed era letteralmente emozionata sia durante il suo provino, sia durante la registrazione del ruolo - dopo che il suo provino aveva conquistato anche lo Studio Ghibli. Davvero non avrei potuto immaginare una voce e un'interpretazione italiana così adatte per la nostra Satomi Nahoko. Anche a Rossa vanno i miei più profondi ringraziamenti.

Honjou: il collega coetaneo di Jirou, un po' cinico e competitivo, ma realista e tremendamente intelligente, parla in italiano con la voce di Massimo De Ambrosis. Massimo è un "veterano" del doppiaggio italiano, credo che stilare il suo curriculum occuperebbe pagine e pagine, e io stesso ho collaborato con lui sin dai miei esordi nel settore, negli Anni Novanta. I più arguti lo ricorderanno nei panni di Ferrarin in Porco Rosso, un cameo da me fortemente voluto (per due volte, eh!). Beh, come dire, i conti tornano: Honjou è davvero la versione "Kaze Tachinu" di Ferrarin, secondo me. E la voce e la personalità vocale di Massimo erano infatti perfette sul personaggio. I conti tornano. ^^

Kurokawa: il diretto superiore di Jirou è interpretato per noi da Ambrogio Colombo. Io adoro Ambrogio Colombo, sia messo agli atti. La sua capacità di sentire, seguire e riproporre la recitazione e sinanco la vocalità dell'originale è spaventosa. Mi shockò hai tempi di Ponpoko, dove interpretò il direttore di Wonder Land (memorabile il suo comunicato televisivo). Ma davvero, su qualsiasi ruolo, Ambrogio si trasforma nel personaggio. In Mononoke Hime ha interpretato il lebbroso nel giardino di Eboshi, ad esempio. E qui, ha meritatamente vinto il provino per Kurokawa, un personaggio sfaccettato, a volte involontariamente buffo, ma mai ridicolo, mai meno che serio. Un personaggio a rischio di ridursi a macchietta. Un rischio che, grazie ad Ambrogio, in effetti noi non abbiamo mai corso. :-)

Castorp: direttamente da "La montagna magica", si direbbe, arriva questo personaggio tedesco che è stato per noi interpretato da un madrelingua tedesco e inglese: Edwin Alexander Francis. Una personalità davvero internazionale, e anche quanto più istrionica, era davvero l'ideale per rendere il personaggio di questa probabile spia. Lo sentirete parlare, e CANTARE, in modo davvero mirabile. In effetti, la sua scena notturna è probabilmente tra la più suggestive del film.

Gianni Caproni
: il conte di Taliedo, il visionario ispiratore dei sogni di Jirou, ha in italiano la voce di Angelo Maggi. E' stata questa una selezione difficile. Caproni è, per ammissione di Miyazaki, un personaggio mefistofelico. Seduce, sfida, educa Jirou lungo il cammino di un sogno "splendido ma maledetto". Ciò che ha conquistato i referenti dello studio Ghibli è stata proprio la forte "ispirazione" che si sente nella recitazione di Angelo. Non semplicemente una voce suadente, affascinante, ma davvero quella di un intellettuale visionario. Ancora una volta, non posso che inchinarmi dinanzi all'acuta selezione operata dagli autori giapponesi, e poi dinanzi alla bravura e alla professionalità di Angelo, che si è davvero messo a disposizione di un personaggio particolarissimo!


----

A seguire le voci di tutto il resto del cast! ^^
Ultima modifica di Shito il sab ago 09, 2014 5:39 pm, modificato 1 volta in totale.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Goo
Membro
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: mer mag 14, 2014 12:44 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Goo » mer ago 06, 2014 3:13 pm

Shito ha scritto:Ordunque, il doppiaggio italiano di "Kaze Tachinu" si è concluso lo scorso venerdì.
Sono davvero molto soddisfatto, il che è qualcosa di davvero molto raro. ^^;
Non ho parole per ringraziare Emiliano per tutto quello che ha dato a "Si alza il vento". Lo sentirete voi tutti al cinema, e sono certo che comprenderete al volo.
Ah ah :D
Comunque ottimo mini reportage sul doppiaggio, così facendo però hai alzato ancora di più le aspettative ;)

Per il resto manca pochissimo, non vedo l'ora!

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5407
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Shito » sab ago 09, 2014 7:29 pm

Veniamo dunque a tutte le altre voci, ovvero quelle distribuite "senza provino".

Incominciamo dunque con tre "conferme"...

Horikoshi Kayo: Giulia Tarquini

La sorella minore di Jirou è un personaggio molto interessante. La cosa potrebbe passare in secondo piano, ma assomiglia molto al fratello - per certi versi: è molto determinata nel seguire la sua passio, ovvero la medicina, sin da molto piccola. Per altri versi, è il contrario del fratello: è una ragazza dal temperamento forte ed è piena di buon senso! Per questo la sentirete spesso rimproverare Jirou apostrofandolo come un "insensibile". Se Jirou vive tutto assorto nel suo mondo, in un modo così fanciullescamente infantile, Kayo è ben femminilmente pratica e impositiva, ma non meno ispirata! La doppiatrice? -beh, in originale Kayo è doppiata dalla stessa attrice che diede voce ad Arrietty, quindoi la scelta, o meglio la selezione, era già stata compiuta... :-)


Signora Horikoshi: Aurora Cancian

La stessa voce della prozia di Shou in arrietty e della nonna di Umi in Coquelicot - così in Giapponese, così in italiano. E' sempre bello quando si possono far quadrare i conti in questo modo! Il personaggio della mamma di Jirou, benché marginale dal punto di vista del minutaggio sullo schermo (solo due brevi scene all'inizio del film), è fondamentale per lo sviluppo della psicologia del personaggio. Una mamma distinta, elegante, seria, orgogliosa del suo piccolo. Una mamma che anche dopo averlo rimproverato non gli nega la merenda quotidiana. Questo genere di sicurezza affettiva, da "avere le spalle sempre coperte", genera nel fanciullo una sicurezza interiore che gli permette di "essere sé stesso" anche a dispetto di tutto e di tutti, e di perseguire la realizzazione del suo sogno sopra ogni cosa. Qualcuno disse: dietro a ogni otaku "forte" c'è un'infanzia di sicurezze affettive, probabilmente una madre intelligente ma molto condiscendete col figlioletto.


Signora Kurokawa: Barbara De Bortoli

Altra grandiosa conferma: dalla mamma di Arrietty alla moglie del diretto superiore di Jirou. La femminilità così "giapponese", così "antica", ma al tempo stesso così vera e normale della signora Kurokawa è fantastica. Bisognerebbe davvero vedere la sua serietà, il suo contegno da padrona di casa, pacata anche nei momenti drammatici, e poi il suo modo di essere mogliettina un po' ragazzina col maritoi (che non comanda a bacchetta, ma rivolta a suo comodo come una calza...) come una lezione di "esercizio del potere femminile in una coppia". ^^ Con così tante sfaccettature, tutte assai delicatamente tinteggiate, non era e non è stato un personaggio facile. Fortunatamente, Barbara è semplicemente una delle migliori attrici, sotto ogni aspetto, del doppiaggio italiano. C'è poco da aggiungere. ^^

---

Proseguiamo con altri tre "ruoli secondari" che abbiamo davvero curato come ruoli di primissimo spicco:

Hattori: Ugo Maria Morosi

Un grande, grande attore ha dato voce italiana al Caposezione di progettazione della Mitsubishi Motori a Combustione Interna. La vocalità originale, calda e bassa, era davvero difficile da seguire. Con Ugo Maria abbiamo ottenuto un risultato che ha superato le mie più rosee aspettative! La triangolazione dei rapporti vocali Jirou-Kurokawa-Hattori è stata credo molto fedelmente ricreata, nel rispetto dotale delle caratterizzazioni dei tre. :-)

Signor Satomi: Luca Biagini

Il padre di Nahoko è veramente il prototipo di un borghese intellettuale giapponese in stile Meiji. Quanta eleganza. Da giovane, lo si vede per un momento, assomiglia un po' al Conte di Cagliostro. Poi invece secondo me assomiglia un po' a Natsume Souseki, ma potrebbe essere solo una mia impressione. In ogni caso la vocalità e l'abilità recitativa di Luca hanno davvero servito al meglio il personaggio, esprimendone magnificamente l'essere distinto e dignitoso senza caricare il tutto come una "macchietta da film orientale". Grazie, Luca!

Kinu: Benedetta Degli Innocenti

Dopo la molte (meritare) lodi per la sua interpretazione di Lin in Sen to Chihiro, Benedetta è tornata a recitare su un film Ghibli nei panni della tata della piccola Nahoko. Benedetta ha una voce giovanile ma non da ragazzina, l'ideale per un personaggio comunque antico come Kinu, una giovane donna che è un po' la 'dama di compagnia' della piccola 'signorina' Nahoko. Per quanto giovane, sicuramente non poteva suonare come una ragazzina moderna lei stessa, siamo nel Giappone degli anni 30! Così, dopo lunghe riflessioni, mi sono nuovamente affidato a Benedetta, e devo dire che le mie lunghe riflessioni sono state ripagata. La voce di Benedetta è, nella sua credo spontaneità, piuttosto forte e volitiva. Kinu, al contrario, è più deferente, essendo comunque la servitirice di una famiglia di alto lignaggio e censo. Abbiamo lavorato un po' su questa impostazione, e il risultato finale rende davvero giustizia alle capacità interpretative di Benedetta. Scommetto che non vi avessi rivelato che si tratta di lei, non l'avreste riconosciuta! :-)
---

Infine, concludiamo con i "tre ruoli piccini" in termini di età del personaggio! All'inizio del film si vedono infatti prima Jirou, poi Kayo e poi Nahoko in età diciamo infantile (ok, Nahoko forse preadolescenziale, non proprio una bambina, ma neppure ancora una ragazza). Indi...

Jirou-chan: Riccardo Suarez

Vi ho scritto di Riccardo per Sen to Chihiro, dove ha interpretato Piccino/Bou. Riccardo è fantastico, lo adoro. Non lo si potrebbe neppure chiamare "un ragazzino molto intelligente", questo sarebbe sminuirlo! Riccardo è un piccolo intellettuale. Ed era l'IDEALE per il giovane Jirou. Lo sentirete. Era da quando l'ho sentito in Sen to Chihiro che pensavo: LUI E' IL PICCOLO HORIKOSHI JIROU. A cose fatte, sono ancor più convinto che avessi ragione. E' stato fantastico. Grazie, Richi!


Kayo-chan: Chiara Fabiano

Piccina per davvero, Chiara è una giovane attrice con cui non avevo ancora mai collaborato. Devo ringraziare lo staff della Sefit (grazie, Paola!) per avermela fatta conoscere. Kayo è una peperina fin da bimba, e ha anche della battute un po' difficili. Il nostro futuro medico parla disinvoltamente di "mercurocromo" sin da bimba. Tale fratello tale sorella, si direbbe. E' divertente che da bimba Kayo si rivolge al fratello maggiore in modo molto deferente, quando poi da ragazza e da adulta avrà con lui un rapporto più paritetico. Secondo Chiara "così sembra più la sua cameriera che sua sorella", ma è stato divertente spiegarle i rapporti sociali all'interno di una famiglia giapponese altolocata negli anni '20. La madre di Jirou lo chiama "signorino Jirou"! Un grazie anche a Chiara per il suo prezioso contributo!


Nahoko-chan: Agnese Marteddu

Anche questo era un ruolo che avevo distribuito nella mia mente da quanto avevo risentito Agnese ai tempi di Sen to Chihiro. Per Chihiro la nostra Ponyo era infatti ormai un po' troppo grande. Però, risentendola al leggio, sono rimasto davvero colpito dalla dolcezza della sua voce, che suona in effetti un po' più piccina di quanto Agnese ormai non sia (va al ginnasio), totalmente deliziosa. Nahoko è un tipetto assurdo fin da bimba. Come dire: dio li fa e poi li accoppia, anche in Giappone. Forse Nahoko è più stramba di Jirou, ma si vede sin da bambina che erano fatti l'uno per l'altra, o meglio l'altra per l'uno. Insomma, una ragazzina che avrà 11/12 anni, di ottima famiglia, che parla in inglese col gergo del baseball, veste all'occidentale nouvelle vague, e cita Paul Valerie come se nulla fosse, ma poi è super cortese e super contegnosa, e al tempo stesso super volitiva e super determinata. Fin da bambina. Agnese è stata perfetta! :-)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Nintendo Fever

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Nintendo Fever » ven ago 29, 2014 1:12 pm

Stavolta Lucky Red è stata davvero generosa... Ha pubblicato una bella Clip e con largo anticipo rispetto all'uscita.
SI ALZA IL VENTO - Clip - Il sogno di librarsi nel cielo:
http://youtu.be/HhhUk5f0ksQ

Non ho ben capito la storia delle piramidi... Non vedo l'ora di andarlo a vedere al cinema!!!

Avatar utente
Slask
Membro
Membro
Messaggi: 90
Iscritto il: mer apr 16, 2014 10:55 am
Contatta:

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Slask » ven ago 29, 2014 3:23 pm

Urca, che cast vocale! :P

Non vedo l'ora di sentirli in azione!

Avatar utente
Debris
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 427
Iscritto il: mar giu 06, 2006 7:28 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da Debris » dom ago 31, 2014 4:44 pm

Davvero grazie sia per la Clip, tanks Nintendo Fever, che per le note Shito. Se avete la posibilità considerate di recuperare il numero di repubblica uscito oggi, c'è una grande pubblicità, la prima che ho visto, dedicata al film, in pratica è il poster ufficiale a pagina intera, in B/N però.
La lettera uccide,lo spirito salva.

Avatar utente
upirox
Membro
Membro
Messaggi: 77
Iscritto il: mar set 04, 2012 7:56 am

Re: Si alza il vento - finalmente in italiano

Messaggio da upirox » dom ago 31, 2014 10:52 pm

I miei figli dicono che nel weekend sono passate pubblicità di Kaze Tachinu su Rai YoYo. Sarebbe curioso visti i contenuti del film.
This body, this body holding me, feeling eternal all this pain is an illusion.

Rispondi