Mimi wo Sumaseba: melodiosamente in italiano

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
PeterParker
Membro
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: lun giu 20, 2005 4:50 pm
Località: Bologna

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da PeterParker »

Carissimo Shito, intanto grazie per i preziosi e puntuali aggiornamenti. Mi pare di capire che la lavorazione proceda a buon ritmo, è quindi possibile confermare l'uscita del film per il mercato home-video in coincidenza con le festività natalizie?

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da pippov »

Shito ha scritto:L'obiettivo è "in tempo per i regali di Natale". :)

Tuttavia, la produzione di un Blu Ray è cosa un po' più laboriosa di un semplice DVD. Si tratterà di lavorare quanto più alacremente.
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
PeterParker
Membro
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: lun giu 20, 2005 4:50 pm
Località: Bologna

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da PeterParker »

Eh, lo so, infatti in quel post parlava di obiettivi, ed io ho chiesto se, alla luce del lavoro svolto sino ad oggi, ritiene che l'obiettivo possa essere confermato. That's all.

Avatar utente
sihaya73
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: ven giu 02, 2006 4:50 pm

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da sihaya73 »

Che bello!!! Che bello!!!!!
E' molto affascinante leggere tutte le evoluzioni, provini, interpretazioni di parole o frasi, i nomi dei doppiatori...postate da Shito. Grazie! :prostrare:

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da Shito »

L'aggiornamento di oggi è per comunicarvi il nome del doppiatore del secondo personaggi principale di film, ovvero il nonno si Seiji, l'anziano Nishi.

La voce italiana di questo personaggio è Giancarlo Padoan! :-)

---

Come mai preferireste la canzone finale non tradotta?

Soprattutto quando:

1) In giapponese, come ho detto, la canta la doppiatrice della protagonista. Indi, la giusta geometria sarebbe rendere anche in italiano questa coereza.

2) In ogni caso, la versione giapponese con sottotitoli sarebbe comunque disponibile nel DVD.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

luca-san
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1072
Iscritto il: ven set 05, 2008 6:35 pm
Località: mantova-koganei

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da luca-san »

mah, per quanto mi riguarda la mia scelta e' dettata dall'abitudine nel sentirla originale...e' ovvio comunque che un'eventuale scelta di tradurla/doppiarla potrebbe avere positivi, ma mi sento comunque legato a questa "certezza"...
"Ponyo Ponyo Ponyo sakana no ko Aoi umi kara yatte kita..."

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da Shito »

Non vi è nulla di sensato, logico o corretto nel concetto di 'abitudine'.

L'abitudine è ciò che legittima indiscriminatamente il giusto e lo sbagliato, parimenti.

L'abitudine è la prima nemica dell'indagine onesta e della conoscenza veritiera.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

luca-san
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1072
Iscritto il: ven set 05, 2008 6:35 pm
Località: mantova-koganei

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da luca-san »

concordo, infatti e' un concetto che chiude la mente e limita la persona...ma dentro di me e' piuttosto radicato, come se il cambiamento fosse un errore a priori...e forse difetto di "coraggio" per fare quel passo...
Ultima modifica di luca-san il ven set 23, 2011 10:19 pm, modificato 1 volta in totale.
"Ponyo Ponyo Ponyo sakana no ko Aoi umi kara yatte kita..."

Avatar utente
Mirara
Membro
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: lun ago 11, 2008 5:14 pm
Località: Radisia

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da Mirara »

Posso dire la mia? Ripeto: non conosco il film, ma per coerenza, opterei per la geometria di Shito, con l'azzardo di un pensiero:
essendo la doppiatrice, ossia la voce della protagonista a cantare penso che sia lei che sta facendo sua la canzone mentre la canta (o ricanta, se già presente nel film). E ce lo sta dicendo. Anche a film concluso. Mi sbaglio?
Linciatemi pure, se ho detto una corbelleria. :?
"Kimi wa hikari, boku wa kage"
(Ai no hikari to kage)

"Che pensavi?
Ch’io forse non pigliaria da te anche tutto questo dolore?
Dammelo! Lo esigo!
Sarà per me delizia e diletto, poichè t’amo!"
disse l’Amore.
(Ratio Amoris)

Avatar utente
ali con le ali
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 404
Iscritto il: gio feb 15, 2007 10:08 am
Località: Torino-Parma

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da ali con le ali »

Beh...posso azzardare una motivazione: in fondo, seppur tradotto e doppiato, si tratta pur sempre di un film giapponese, e a me non dispiacerebbe avere un ulteriore elemento "contestualizzante" (purchè restino i sottotitoli), soprattutto in un momento in cui non è "vitale" che la canzone venga tradotta.
Sarà un'analogia azzardata, ma mi vengono in mente alcuni fim Disney in cui, mi pare, dopo aver proposto (per ovvi motivi) l'intera colonna sonora tradotta e ri-incisa, sui titoli di coda veniva invece mandata una delle canzoni più celebri del film nella sua versione originale. Non sono un'intenditrice, e non ho idea di come siano state "trattate" queste pellicole dal punto di vista dell'adattamento e del doppiaggio; magari si è trattato di puro e semplice merchandising, ma la sensazione che mi lasciavano queste canzoni in inglese sui titoli di coda era di grande curiosità nei confronti dell'originale, il che -credo- non guasti :wink: !
dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da Shito »

Direi che sia Mirara che AliAlate propongono osservazioni e spunti sensati.

Personalmente, penso soprattutto alla logica di 'fedeltà di adattamento' nel rispetto di una 'permanenza' (la cantante del tema canoro conclusivo è la doppiatrice del personaggio). Se si trattasse di un 'mero' tema canoro, interpretato dalla sua esclusiva interprete, sicuramente troverei il discorso di Ali ancor più calzante. Data la scelta di certo non casuale dell'originale, che fa passare il conenuto della canzone tramente una 'permanenza formale' (l'interprete), la cosa è senza dubbio meno definita.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

-Kamaji-
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: ven feb 18, 2011 5:18 pm

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da -Kamaji- »

Salve a tutti, la questione a mio parere è molto semplice. Per avere una contestualizzazione ottimale basta scegliere di vedere il film in lingua originale con sottotitoli: questa è un'opzione della quale mai saremo privati e che mette in definitiva sempre tutti d'accordo. Per quanto riguarda una scelta possibile tra adattamento o meno nella nostra lingua di una porzione di film (nel suddetto caso l'ending dei credits cantato nell'originale, non a caso, dalla stessa doppiatrice) be' io sarò sempre e comunque favorevole alla traduzione se possibile e se capaci di mantenere la stessa "atmosfera", posso infatti capire le difficoltà riscontrabili in tal senso come in campo metrico. Tuttavia in questo ambito Gualtiero (sebbene abbia in certe occasioni criticato il suo operato in quanto a resa in italiano nel parlato), si è sempre dimostrato all'altezza e, a mio avviso, a suo agio, lasciandomi sempre impressionato e soddisfatto.

Una domanda sul tema canoro finale di Porco Rosso "Once in a while talk of the old days": la cantante è in questo caso doppiatrice di Gina o esterna? Invero il tema della canzone non è strettamente legato alle vicende del film (anche se ne rende più manifesto lo spirito) ma adattabile ad altri contesti, veramente poetica ed evocativa, universale e profonda triste e dolce quanto il ricordo di un tempo che mai potrà tornare se non tramite un pensiero fatto voce e musica. Hai mantenuto quindi la traccia audio originale perché tema canoro cantato da interprete esclusiva? Per difficoltà nel ricreare atmosfera sonora e/o scelta appropriata di vocaboli? In Totoro ad esempio la song iniziale e quella finale è ben resa in italiano nonostante la voce sia di una cantante esterna... In definitiva credo, al di là dell'effettiva e giusta logica di "fedeltà", che le dinamiche siano da definire sempre e comunque caso per caso, anche se forse di base sia preferibile, sempre nei limiti del POSSIBILE e sempre perché detentori della versione originale, beneficiare di una versione alternativa completa nella nostra lingua.
Ultima modifica di -Kamaji- il dom nov 20, 2011 6:28 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
ali con le ali
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 404
Iscritto il: gio feb 15, 2007 10:08 am
Località: Torino-Parma

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da ali con le ali »

Una domandina su un'altra scena: quando Seji, il nonno e i suoi amici accompagnano Country Road, quello che viene utilizzato nelle animazioni parrebbe un violino moderno, anche se nella registrazione è accordato a 415 (immagino per via della viola da gamba e del recorder). Nell'originale è stato utilizzato un violino moderno con l'accordatura abbassata o un violino barocco?
dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da Muska »

ali con le ali ha scritto:Una domandina su un'altra scena: quando Seji, il nonno e i suoi amici accompagnano Country Road, quello che viene utilizzato nelle animazioni parrebbe un violino moderno, anche se nella registrazione è accordato a 415 (immagino per via della viola da gamba e del recorder). Nell'originale è stato utilizzato un violino moderno con l'accordatura abbassata o un violino barocco?
Scusa, so che le possibilità di Shito sono quasi infinite, ma come può un "povero" direttore di doppiaggio italiano sapere un simile dettaglio dell'organico strumentale scelto decenni prima in Giappone per eseguire la colonna sonora ?? :sorriso2:
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).

Avatar utente
ali con le ali
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 404
Iscritto il: gio feb 15, 2007 10:08 am
Località: Torino-Parma

Re: MimiSuba: edizione italiana on-work

Messaggio da ali con le ali »

Beh, conoscendo la sua pistinaggine non mi stupirei se sapesse anche il colore dei calzini preferiti di Takahata 8) ...
dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior