Edizione italiana di "Hauru no Ugoku Shiro"

Discussioni su gli autori e gli anime Ghibli e Pre-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska » lun apr 11, 2005 2:44 pm

Haku ha scritto:Quanto ha venduto Laputa? Quanto ha venduto il dvd di Miyazaki?
Haku, prova a fare un cambio di prospettiva : da cosa nasce la tua insoddisfazione per le basse vendite di un prodotto di qualità ?
Non è forse la cosa più logica da aspettarsi ?
Forse che alta qualità e grande diffusione siano binomio comune ?
Mai sentito. :no:
Può verificarsi, a certe condizioni, ma non è la norma nel mondo corrente.

Non era Salieri spesso più apprezzato di Mozart nella maggior parte degli ambienti mondani e non, anche all'epoca ?

Insomma, cosa ti aspetti da un mercato fatto da umani, cioé, detto in confidenza, sicuramente la peggior risma esistente nel sistema solare ?
Non vedi invece quanta idealità positiva c'è non di rado nelle nostre piccole, forse miserrime, ma certo ben caratterizzate facezie, qui, sul Forum ?

Sù con la vita ! :sorriso2:
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).

Avatar utente
Haku
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 333
Iscritto il: dom ago 17, 2003 11:43 pm
Località: Firenze - Italy
Contatta:

Messaggio da Haku » lun apr 11, 2005 2:50 pm

Betty ha scritto:Personalmente non m'importa quanto ha venduto, mi importa che una copia l'abbiano venduta a me e io in questo modo ho avuto il piacere di vedere un'opera di animazione di estremo livello ben adattata e doppiata.
Sorridi, potrebbe essere l'ultima che vedi. Ed i fatti stanno andando pericolosamente in quella situazione.
Betty ha scritto: be,per Laputa e kiki ci sono riusciti,no? Perchè non sperare in un buon lavoro anche per Howl's?
Ma eravamo all'inizio di un investimento che doveva essere quanto meno interessante per i produttori, hanno visto risultati? Si, tanti se lo scono scaricato e altrettanti manco l'hanno comprato. E l'effetto finale Nausicaa + Porco Rosso lo stiamo vedendo. Sicura che le vendite non ti importino?
Betty ha scritto: be,se stiliamo questa lettera allora una minima possibiltà di avere una seppur minima influenza nella realizzazione dell'anime c'è. Mi basta anche sapere che si sappia dell'esistenza di questo fan site e che la maggior parte di noi la pensa in un certo modo. Forse mi sforzo eccessivamente di vedere la goccia (o meglio molecola) di acqua nel bicchiere vuoto..ma da qualche anno sto adottando questa filosofia e ti assicuro che nel mio quotidiano sta dando i suoi frutti.
Ma hai letto quello che ho scritto? Tu puoi decidere di itervenire nel processo di realizzazione di un anime? Nel senso di storia e disegni? perchè è quello che intendevo io. Tu non hai detto prima processo di adatamento e traduzione, ma proprio di realizzazione. Dove sono gli sceneggiatori? Gli autori? Gli intercalatori?
Betty ha scritto: per quanto riguarda il discorso degli anime fan, perchè sforzarsi per far nascere in loro uno spirito critico? Sinceramente mi viene anche da domandarmi chi sono io per permettermi di cambiare le loro opinioni.
Nel mio piccolo cerco solo di onorare al meglio le opere di Miyazaki.
Formare uno spirito critico signifca per forza imporre una opinione? Scusa eh, ma dove hai vissuto nella russia bolscevica? Formare uno spirito critico significa dare una conoscenza base di alcune cose come la storia dell'animazione giapponese, i ruoi, le persone e anche le verità scomode che nessuno anime fan pensa o vorrà accettare e di li partire all'analisi, dove sta l'unica opinione? A nessuno interessa sapere quando Tokyo Godfathers o Perfect Blue siano intrinsi di questioni sociologiche sulla società Giapponese o dell'evoluzione di realtà nei film di Oshii o di tante altre cose. Anche i fan di Evangelion non fanno altro che ripetere come se fossero delle macchine o delle pecore (sapete il belare delle folle) le stesse identiche cose che hanno letto su un sito internet o sulle fanzine. Molti dicano che Eva è un capolavoro perchè lo hanno letto da qualche parte e se ne sono convinti, non perchè hanno formato una opnione da un percorso analitico proprio!!!

Avatar utente
Hybris
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: gio apr 24, 2003 12:48 pm

Messaggio da Hybris » lun apr 11, 2005 4:14 pm

Sono d'accordo con Haku sulla necessita' di una crescita dello spirito critico da parte degli anime-fan italiani, sempre pronti ad incensare come capolavori inarrivadibili qualunque porcheria venga loro proposta... anche perche' in questo modo le opere veramente interessanti (ed ogni anno si contano sulle dita di una mano monca...) rishciano di passare inosservate e di perdersi in questa notte in cui tutte le vacche sono nere.

Tuttavia in fondo sono un inguaribile ottimista e spero sempre che le cose possano cambiare, spero sempre che qualcuno dei ragazzini di 10 anni che oggi impazziscono per One Piece, Naruto o quant'altro (non esprimo giudizi di merito su queste opere che' non le conosco abbastanza), crescendo possa fare un salto di qualita' ed imparare ad apprezzare Miyazaki, Takahata, ecc...

Le edizioni di Kiki e Laputa certamente non sono state un grande successo dal punto di vista commerciale (anche un po' per colpa di chi ha preferito tenersi i propri fansub o edizioni pirata), ma credo abbiamo contribuito a diffondere, anche solo minimamente, il mondo di Miyazaki tra il pubblico italiano.

Nel suo piccolo, l'uscita al cinema di La citta' incantata ha rappresentato un piccolo passo in avanti rispetto a quanto era successo solo pochi anni prima per Princess Mononoke... certo era ancora poco, ma era comunque un passo nella direzione giusta...

Per concludere, mi trovo sempre un po' a disagio ad inserire le opere di Miyazaki nel contesto degli anime... Totoro, Porco Rosso, Nausicaa, ecc. sono opere senza luogo e senza tempo, al di fuori di qualunque categoria e possibilita' di classificazione...

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1745
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo
Contatta:

Messaggio da ghila » lun apr 11, 2005 4:34 pm

Non era Salieri spesso più apprezzato di Mozart nella maggior parte degli ambienti mondani e non, anche all'epoca ?
Piccolo OT che poi molto OT non è...
E' successo esattamente così, come lo è stato per il caro Johann Sebastian Bach, surclassato fino al tardo '700 (ripeto: tardo 700!) dai figli! :? Chi è avanti 20 anni (Bach lo era di 100!!!) non può pensare di avere riconoscimenti a breve termine.
Unico dilemma... bisogna aspettare (come al solito) la morte di qualcuno per accorgersi di lui? (tiè!!! Corna a profusione!)
Io ritengo che qualcosa si stia muovendo. Certo, non in direzione delle edizioni francesi a 32 cd più extra, ma qualcosa ruota (il leone d'oro alla carriera è comunque un riconoscimento ambito... io quest'anno me l'aspettavo a Kitano, mai avrei sognato la statuetta per Hayao!).
Detto questo come vedete non ho aggiunto nulla alla discussione perchè ognuno resta della propria idea.
Io ho firmato volentieri, Haku non firmerebbe nemmeno sotto tortura.
Volete per caso farci cambiare idea? :wink:

Chau
Raro concedit, numquam negat, semper distinguit

Avatar utente
MaRu
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 291
Iscritto il: mer ott 22, 2003 11:06 am
Località: Cartoonia

Messaggio da MaRu » lun apr 11, 2005 4:56 pm

Leggo tanta insoddisfazione nelle affermazioni di Haku, ma leggo anche tanta speranza nell'iniziativa di Muska che, pippov non prendertela, a suo modo è utilissima.
Utilissima perchè nell'unità di misura di ben 44 persone testimonia un atto di affetto e stima verso un grande regista e verso un ragazzo di nome Gualtiero Cannarsi che ha deciso di trattare gli anime con il rispetto che ogni fan si aspetta che abbiano. Perchè ne ha la possibilità.
Non ha importanza il numero. Si poteva anche essere in quattro, intendiamoci. Un forum dovrebbe darsi non solo come terreno neutro di discussione ma anche di azione. Confrontarsi è certamente stimolante, ma passare all'azione pur sapendo di essere una merdina sotto i piedi di multinazionali che - diciamoci la verità - se uno si chiama Miyazaki e fa film splendidi non gliene può fregare di meno, è quella cosa che distingue coloro che seguono la corrente e si lasciano trasportare via e coloro che la seguono controccorrente perchè pretendono rispetto. In questo momento 44 persone navigano controccorrente. Sanno benissimo che il nome di Gualtiero potrà o meno essere preso in considerazione. Sanno bene che chi comanda se la ride di questi 44 sempliciotti che pretendono di saperne una più di loro. Può darsi che abbiano già deciso. Può darsi che abbiano affidato la "loro fortuna" al primo traduttore Federico Colpi e alla sua amica Alexandra Weihrauch perchè intimi e solidali con il modo di pensare del Ghibli.
Ma intanto 44 sempliciotti, tra cui ci sono anche io, sono meglio di 0 sempliciotti che attendono e basta.
Ho sempre pensato che ci fosse una sorta di timore "reverenziale" tra alcuni di voi nell'affrontare a testa alta il tizio di cui sopra, la Buena Vista (che ormai l'ha fatta tanto grossa rimettendoci soldi e credibilità), lo stesso Studio Ghibli.
Paura di che?, mi chiedevo. A tutta questa gente il vostro parere non frega assolutamente. Non esistete. Questo forum è esterno a quelle realtà. Non fa capo a nient'altro che a noi stessi. Allora: o andiamo avanti e ci parliamo addosso, oppure andiamo avanti ma parliamo e facciamo qualcosa. I due dvd annunciati in primavera non escono e noi che si fa? si discute. Alla peggio (per la BV) si passa a sardonici insulti. Tutto qui. Come tutto qui?! E ci facciamo mettere i piedi in testa così? Forse credete che se altri 44 imbecilli scrivono incazzati alla Buena Vista questa decide di non uscire più con quei dvd? Non è così che funziona.
Neppure è plausibile pensare che se il mercato italiano degli anime è un disastro, allora - per definizione - è inutile desiderare un futuro più roseo per i film di Miyazaki e soci. Non è così che si deve pensarla. Prima o poi il mercato reagirà: arriverà il tempo in cui i dvd jap saranno in lingua originale con sottotitoli, ci sarà un momento in cui i vecchi baluardi imprenditoriali crolleranno sotto il peso dei loro stessi errori. Ma intanto l'importante è esserci e non seguire il gregge. Discutiamo pure, litighiamo ma ben venga un'idea come quella di Muska di far sentire la nostra voce. Viviamo in un sistema che ci permette di scegliere. Se uno non vuole piegarsi ai capricci delle case editrici italiane, allora è suo sacrosanto diritto rivolgersi dove meglio crede, in Giappone, in Francia, in Spagna, in America. Mai farsi scrupoli del genere: non ce lo meritiamo Oshii, Kon e Otomo. In questo contesto tutto italiano, l'unico scrupolo è domandarsi se gli autori e i registi giapponesi si meritano acquirenti e distributori del genere. I quali mettono le mani sui diritti e poi non sanno gestirseli. Guardate la Francia: se li sono meritati. Tutti contenti. Noi da vent'anni dobbiamo fare i conti con ignoranza, furberie, scalognati e incompetenti.
Ognuno ha il destino che merita. Ma possiamo sempre scegliere. Io firmando quella mini-petizione ho deciso di "esistere" come utente di questo forum e ho scelto di appoggiare una persona che professionalmente stimo. In futuro potrò ancora scegliere di aspettare che qualcuno in Italia si svegli oppure attendere le uscite in Giappone e godermi il mio autore preferito come ho sempre fatto finora.

D84
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 707
Iscritto il: sab ago 28, 2004 5:49 pm

Messaggio da D84 » lun apr 11, 2005 6:08 pm

Non
Ultima modifica di D84 il lun mar 15, 2010 11:01 pm, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Haku
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 333
Iscritto il: dom ago 17, 2003 11:43 pm
Località: Firenze - Italy
Contatta:

Messaggio da Haku » lun apr 11, 2005 6:48 pm

Io non giudico nessuno, io ho delle idee e le porto avanti. Stop.

Avatar utente
Betty
Sposina
Messaggi: 2237
Iscritto il: sab set 13, 2003 6:42 pm
Località: Bassano Del Grappa(VI)
Contatta:

Messaggio da Betty » lun apr 11, 2005 7:47 pm

Vi dedico una canzone: "44 gatti" :mrgreen:

...come sono simpatica! (Immagine)

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska » lun apr 11, 2005 7:57 pm

Betty ha scritto:Vi dedico una canzone: "44 gatti" ...come sono simpatica!
:lol: ... E invece siamo 46, con gli arrivi in extremis... :wink:
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).

Avatar utente
MaxArt
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1514
Iscritto il: ven ott 10, 2003 11:03 pm
Località: Karalis
Contatta:

Messaggio da MaxArt » lun apr 11, 2005 9:16 pm

:mrgreen:
Aurea Sectio: matematica, scienze, ambiente, politica, arte, filosofia, ed ogni categoria del libero pensiero umano.

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska » lun apr 11, 2005 11:05 pm

MaxArt ha scritto::mrgreen:
Già... :sorriso2:
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).

Avatar utente
MaRu
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 291
Iscritto il: mer ott 22, 2003 11:06 am
Località: Cartoonia

Messaggio da MaRu » mar apr 12, 2005 4:26 pm

Oddio, sterile... non so, a me il mio pistolotto sembra pieno di retorica con reminiscenze revolutionarie alla Che Guevara.
Adoro la retorica nelle cause come questa.
Io solo vi invito a non farvi troppi scrupoli: se fossimo tenuti in considerazione le cose andrebbero diversamente. Invece ci sono tante cose complicate che rovinano la festa a chiunque. L'Italia è fatta così.
Su una cosa dissento: Miyazaki non fa "anime". Fa cinema. Se agli otaku non interessa altro che l'anime cool del momento, non so che farci. Ci perdono loro a fossilizzarsi.

Avatar utente
Muska
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1702
Iscritto il: lun mag 17, 2004 10:16 pm
Località: La Città Eterna

Messaggio da Muska » mar apr 12, 2005 4:29 pm

Allora, la copia telematica della nostra missiva è stata inviata oggi via e-mail all'attenzione del Direttore della Lucky Red, Sig. Andrea Occhipinti.
Segue la copia cartacea alla stessa attenzione.
Se pippov è d'accordo, aggiornerò qui, sempre concisamente, su qualsiasi novità al proposito.
Nessuna illusione, ma come AMPIAMENTE dibattuto, nessuna esclusione di possibilità.

Un'ultimo ringraziamento a MaRu per la bella e nitidissima pagina che ha inviato qui sopra, e ho ammirato anche la lucidità delle parole di D84, mi sarebbe difficile non essere d'accordo in molte cose con tutti e due.
Grazie anche ad Haku per avere precisato il suo pensiero, credo con vera schiettezza da parte sua.

Grazie ancora ai 46 gentili e coraggiosi "moschettieri", a dopo ! :)
"Pur sprovvisto di soldati, e solo, combatteva il mondo e i suoi vizi in questo luogo". (Yasushi Inoue).

D84
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 707
Iscritto il: sab ago 28, 2004 5:49 pm

Messaggio da D84 » mar apr 12, 2005 7:05 pm

Beh,
Ultima modifica di D84 il lun mar 15, 2010 10:51 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall » mar apr 12, 2005 8:28 pm

Il fatto che internet abbia rivoluzionato il modo di comunicare non lo scopro io in questo momento. Le conseguenze sociali, etiche, relazionali delle comunicazioni inoltrate attraverso il canale virtuale però non sono però ancora state approfondite fino in fondo. Tant'è vero che, ad esempio, inviare un curriculum per posta ordinaria sicuramente vi dà molte maggiori possibilità di ottenere un colloquio lavorativo che non l'inviarlo per posta elettronica: il maggiore sforzo dovuto al cambiare medium (alzarsi dal computer e imbucare il foglio di carta) è uno sforzo che anche i meno accorti tra direttori delle risorse umane apprezzano. Ho aderito all'iniziativa di Muska perché mi sembrava che avesse questa piccola, ma importante, marcia in più.

La minuscola crociata che andiamo a combattere (con minimo spargimento di sangue, per carità! :) ) ha il garbo e l'intelligenza del suo autore. Ha un destinatario mirato, non è la consueta vox clamantis in deserto, e nasce dal possesso e dall'intelligente gestione di informazioni puntuali e precise sullo stato delle cose nel backstage dell'edizione italiana di Howl's. Infine -ultimo ma non ultimo- è una battaglia condotta non da nickname (se ne possono creare a iosa, ed è anche uno dei motivi per cui le petizioni via internet nascono già morte), ma da persone reali. Poche, ma buone, disposte a giocarsi se non la faccia, almeno un nome e cognome. In questi tempi di privacy è già qualcosa. :)

Servirà? Forse no, ma pazienza. Personalmente non ritengo di aver ceduto alcunché né del mio spirito, né della mia coerenza. Anzi: lo spirito di animatore sociale che vive sempre forte in me reclama a gran voce una diffusione che sia la più ampia possibile delle opere di uno dei più grandi registi di sempre. Noi appassionati possiamo anche avvalerci delle (spesso ottime) edizioni d'oltralpe, o attingere all'orignaria fonte giapponese, ma così facendo rimarremmo sempre una ristretta minoranza. Scusatemi, ma quando amo una cosa non ce la faccio a tenerla solo per me: mi piace condividerla, a costo di suscitare qualche sorriso o qualche disapprovazione nell'uditorio. Un mondo con un po' più di Miyazaki è un mondo migliore.

Una degna edizione italiana di Howl's è possibile; per la casa distributrice magari non è neppure molto costosa: spesso lo sforzo per fare bene una cosa è lo stesso che serve per farla male. Talora è solo questione di ignoranza o -siamo benevoli!- di disinformazione. Con questa piccola iniziativa noi ci limitiamo a comunicare alla Lucky Red qual è la nostra idea di "fatto bene". Se ascoltarci non dovesse costare molto, mi piacerebbe che anche i dissenzienti (che, intendiamoci, hanno tutto il diritto di esserlo), tra qualche mese ci possano dire: "Grazie!". Vorrebbe dire che - con poco sforzo - siamo riusciti a guadagnare qualcosa di più e di buono per tutti. :)
Immagine

Rispondi