Studio Ponoc

Discussioni su gli autori e anime/cartoni non-Ghibli

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
nodisco
Membro
Membro
Messaggi: 162
Iscritto il: mer mag 27, 2015 10:06 am

Re: Studio Ponoc

Messaggio da nodisco » ven giu 22, 2018 11:21 am

Sayonara no Nastu ha scritto:
gio giu 21, 2018 12:49 pm
Cioè, visto che è "convinto", non dovrebbe andare l'indicativo?
Qui invece avresti dovuto scrivere "non dovrebbe andarci l'indicativo?" o "non ci dovrebbe andare l'indicativo?"
Oppure in alternativa usare un altro verbo, per esempio "non si dovrebbe usare l'indicativo?" o "non dovrebbe esserci l'indicativo?".
:P

Avatar utente
Sayonara no Nastu
Membro
Membro
Messaggi: 144
Iscritto il: lun mag 12, 2014 4:59 pm

Re: Studio Ponoc

Messaggio da Sayonara no Nastu » ven giu 22, 2018 6:10 pm

Visto che sono un semianalfabeta? ^^

Ringrazio ovviamente tutti e due per le gentili chiarificazioni. :D

In verità, è già da un po' che cerco di raccapezzarmi sulla questione dell'utilizzo del congiuntivo in caso di sicurezza/certezza del parlante. In passato visitai alcuni siti (un minimo affidabili, ovviamente) dove si trattava questo argomento (uno doveva essere questo) che mi avevano portato a pensare che in questi casi si usasse sempre l'indicativo salvo poche eccezioni. Poi, però, ho visto che in diversi romanzi non si seguiva sempre questa regola. Ma se a volte si poteva facilmente supporre in un errore del traduttore (come tutte le volte che ho trovato "qual è" con l'apostrofo), in alcuni casi, come nella versione tradotta da G. Celati de "I viaggi di Gulliver", data la notevole padronanza della lingua italiana mostrata dai traduttori, si è in effetti instillato in me il dubbio che ci potesse essere qualcos'altro di cui non ero al corrente. E in effetti, stando a Shito, qualcosa c'era davvero. E Nodisco conferma pure (perlmeno il risultato finale)! Oh, beh, almeno sono servito a metterli d'accordo su qualcosa. XD
In this game that we're playing, we can't win. Some kinds of failure are better than other kinds, that's all.

Nineteen Eighty-Four

Avatar utente
nodisco
Membro
Membro
Messaggi: 162
Iscritto il: mer mag 27, 2015 10:06 am

Re: Studio Ponoc

Messaggio da nodisco » mar giu 26, 2018 11:02 am

Sayonara no Nastu ha scritto:
ven giu 22, 2018 6:10 pm
Ma se a volte si poteva facilmente supporre in un errore del traduttore
Allora, visto che siamo in tema, e scusandomi a priori se posso risultare pesante, ti correggo anche questa: non si usa "supporre" seguito da "in", si può supporre qualcosa, ma non in qualcosa.

Es. "Si poteva supporre che si trattasse di un errore del traduttore", o "Si poteva supporre che il traduttore avesse sbagliato", o simili.

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5411
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: Studio Ponoc

Messaggio da Shito » mar giu 26, 2018 2:35 pm

Essenzialmente, che sia un complemento diretto o una subordinata oggettiva, il verbo "supporre" prevede una costruzione transitiva in cui ciò che si suppone è il complemento oggetto del supporre. :-)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Rispondi