Alieni

Non sapete dove postare? fatelo qui!

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
sauron1317
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 333
Iscritto il: gio nov 24, 2005 7:20 pm
Località: Cinisello Balsamo (MI)

Alieni

Messaggio da sauron1317 »

Volevo proporre questa nuova discussione, fondata sul dubbio che affligge molti cioè che gli alieni esistano.

La mia opinione è che è logico supporre che sicuramente nella nostra sterminata galassia oltre alla terra vi siano altri pianeti che hanno presentato le delicate condizioni affinchè la vita si sviluppasse. E su questo dato teorico penso ci sia poco da ridire.

Infatti la domanda che volevo porre fondamentalmente era se mai gli alieni fossero giunti sulla terra o se si fossero mai messi in contatto con l'uomo.

In assenza di prove che vanno a dimostrare il sì, io sostengo il no.

E voi?

Avatar utente
naushika
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 1116
Iscritto il: ven lug 02, 2004 5:59 pm
Località: roma

Messaggio da naushika »

è scientificamente accertato, tramite lo studio della distribuzione delle stelle in base alla loro densità e massa e in base a dati probabilistici, che nella sola Galassia ( la Via Lattea ) vi sono probabilmente più di 10000 mondi abitabili da forme di vita complesse...

i dubbi persistono invece sulla presenza aliena sulla terra per alcune semplici ragioni:

1) perchè vanno in giro a volare così? fanno 10000 anni luce per farsi fotografare?

2) perchè la max parte degli avvistamenti in USA? e precisamente nelle campagne e non sopra new york ad esempio?

3) senza parlare di cosa stanno in continuazione a girare qua e là sul pianeta da 50 anni...non si vedono manco navi madri in orbita...sarebbe uno spreco investire viaggi iperspaziali solo per fare una foto..

4) la maggior parte di avvistamenti sono avvenuti in grande entità in momenti di crisi e tensione fra USA e URSS confermando la tesi psicologica dell'esistenza degli "ufo" come fenomeno di psicosi collettiva.

5) è probabile ma non accertabile che i cosidetti "UFO" non erano altro che apparecchi spia sovietiche.

6) è provato invece che molte foto di UFO sono false dopo approfondite analisi e le fonti luminose nel cielo potevano essere frutto di fenomeni elettromagnetici molto particolari.

7) infine è chiaro che una civiltà più avanzata fatalmente avrebbe finito per prevalere sulla civiltà ospitante in ogni modo e ciò non è avvenuto.

no non credo agli UFO sulla terra :?
Immagine

Avatar utente
yutasuta
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 576
Iscritto il: sab set 11, 2004 5:00 pm
Località: tra dune e barene

Messaggio da yutasuta »

Nel film "Contact" si ripeteva (piu' o meno) che
...se nell'universo non ci fosse nessun altro, sarebbe un gran spreco di spazio...

Avatar utente
MaxArt
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1514
Iscritto il: ven ott 10, 2003 11:03 pm
Località: Karalis

Messaggio da MaxArt »

naushika ha scritto:è scientificamente accertato, tramite lo studio della distribuzione delle stelle in base alla loro densità e massa e in base a dati probabilistici, che nella sola Galassia ( la Via Lattea ) vi sono probabilmente più di 10000 mondi abitabili da forme di vita complesse...
Hai fatto bene a dire "abitabili" e a non fare ipotesi sul fatto che siano effettivamente abitati. Non solo perché non ne sappiamo nulla, ma perché quei pianeti sono abitabili solo da vite simili alla nostra, mentre ben poco possiamo dire di specie senzienti con basi biologiche completamente diverse dalle nostre.
i dubbi persistono invece sulla presenza aliena sulla terra per alcune semplici ragioni:
1) perchè vanno in giro a volare così? fanno 10000 anni luce per farsi fotografare?
2) perchè la max parte degli avvistamenti in USA? e precisamente nelle campagne e non sopra new york ad esempio?
[...]
no non credo agli UFO sulla terra :?
Sono tutte domande che portano più o meno lecitamente alla tua conclusione, ma vorrei precisare che le risposte paiono logiche ai noi esseri umani, e poco ne sappiamo di come la possano intendere delle specie aliene.
Certo che comunque fa strano.
Alla 2, però, ti rispondo che è per lo stesso motivo per cui i robot dei cattivi attaccano sempre Tokyo. Dove ovviamente li attende il robot dei buoni.


Tutto ciò mi ricorda una discussione che ebbi tempo fa su un altro forum. Il suo livello era buono senza essere troppo tecnico. Vorrei riportarla. Da notare che si tratta unicamente di speculazioni logiche, e non di calcoli probabilistici o teorie biochimiche.

****
...
E' vero che le stelle sono tantissime, e che la vita potrebbe aver avuto grandi possibilità di svilupparsi. Vorrei però fare alcune semplici considerazioni.

Come qualcuno ha fatto notare, nell'800 per cosa potevamo passare? Per bestie? :roll: Una specie aliena con che facilità potrebbe distinguere certe specie scimpanzé capaci di usare utensili e di creare gerarchie sociali da alcune nostre tribù primitive seminude? Nel Borneo, se non erro, ne era stata scoperta una negli anni '70.

Con questo voglio dire che in realtà la storia dell'Uomo è quantomai breve: facciamo 10'000 anni? 50'000? O magari 400'000, da quando si stima abbia cominciato ad "addomesticare" il fuoco.
Ma cosa sono 400 mila anni, in confronto all'età dell'Universo? La Terra da sola conta 4 miliardi e mezzo di anni. Stiamo parlando di un decimillesimo di quella cifra. E sono bastati 200 anni per passare dai cavalli come unico mezzo di trasporto (su terra, almeno) alle astronavi in grado di lasciare il Sistema Solare.

Siamo venuti 15 miliardi dopo il Big Bang (più o meno), ma prima di noi cos'è successo? E' mai possibile che in tutto questo tempo nessun'altra civiltà si sia sviluppata? Sia cresciuta, abbia sviluppato la sua Scienza, abbia esplorato in lungo e in largo l'Universo? E' mai possibile che non ne abbiamo mai avuto contatto?
Se ci sono altre civiltà attualmente sviluppate nell'Universo io penso che siano tecnologicamente e scienficamente di gran lunga più avanzate di noi, se non per un mero fatto probabilistico: noi siamo appena agli albori.

Io ho queste ipotesi:
1) siamo effettivamente soli, frutto di un caso fortuitissimo o (per chi ne ha fede) divino;
2) tutte le altre civiltà si sono estinte prima di avere la capacità di attraversare il cosmo;
3) tutte le altre civiltà hanno sviluppato una filosofia tale da non voler interferire in nessun modo con il nostro sviluppo, anche se magari ci osservano in un modo che non possiamo percepire;
4) la Terra è solo il primo, di tanti pianeti possibili, ad aver sviluppato una specie in grado di creare una civiltà evoluta, ma questo non cambia la sostanza della prima ipotesi: siamo soli (per ora :mrgreen:);
5) le altre civiltà si sono sviluppate e sono tuttora attive, ma per qualche oscura ragione non gli è possibile mettersi in contatto con noi, o le une con le altre, o quantomeno varcare le distanze interstellari, e ciò varrà anche per noi. Per quanto ci può concernere, ancora una volta siamo soli (è come se lo fossimo).

Questo è quel che penso, ma non escludo altre ipotesi. Provate a dire la vostra. O confutate il mio ragionamento.
Non escludo poi la concomitanza delle ipotesi 2 e 3, ma vorrei sottolineare (ancora) la parola "tutte": possibile che proprio nessuna civiltà si sia salvata, o abbia avuto la carità di profonderci la loro scienza? Quante possono essere le civiltà aliene?
Per l'ipotesi 4: quanto passerà prima di vedere civiltà nuove?
La quinta ipotesi forse è la più triste e magari poco giustificabile, ma per quanto ne sappiamo non ancora confutabile.
Alla fine, forse la meno peggio è proprio la prima ipotesi, che se non altro non ci impedirà di esplorare l'Universo come ci pare! :wink:

Non voglio nemmeno mettermi ad immaginare cosa possono voler dire ere planetarie per l'evoluzione non tanto scientifica quanto sociale e morale di una specie vivente. Ve lo immaginate come saranno i rapporti sociali anche solo tra 100 mila anni? :shock: E non parlo di un milione. O di un miliardo!
Banus (da hwupgrade.com) ha scritto:A proposito avevo letto una proiezione basata sul consumo energetico attuale. Supponendo un incremento annuale dei consumi dello 0,3% annuale (e ora siamo sopra) in 10000 anni si arriva a un consumo di 10^14 volte superiore a quello attuale. In particolare è pari a tutta l'energia prodotta dal Sole (civiltà di tipo II). Ancora 10000 anni e il fabbisogno supera l'energia prodotta dalla nostra galassia (civiltà di tipo III).
Quasi sicuramente si raggiungeranno dei limiti fisici che impediranno una crescita di questo tipo. Comunque fa capire come la tecnologia tenda ad avere un comportamento esponenziale. Ci sono voluti 5000 anni per passare dalla scrittura all'aereoplano, ma solo 70 anni per mandare l'uomo sulla Luna.
C'è chi pensa che il destino dell'innovazione scientifica sia una condizione di singolarità: il ritmo dell'evoluzione è così veloce che l'uomo non è più in grado di comprenderlo.
... Potrebbe essere in effetti un altro fattore che fa pendere la bilancia a favore dell'ipotesi secondo cui siamo soli. Magari non parliamo di 20 mila anni, ma possiamo metterne anche 20 milioni e ancora sarebbe un millesimo dell'età dell'Universo. Quindi, o 'sti alieni hanno trovato un modo molto poco appariscente di produrre e consumare energia, o proprio non esistono!
Aurea Sectio: matematica, scienze, ambiente, politica, arte, filosofia, ed ogni categoria del libero pensiero umano.

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Messaggio da Ani-sama »

Perché escludere la possibilità che esistano? Se, come credo io, la nostra percezione sulla realtà è così limitata da non riuscire certo a cogliere la "realtà" ma solo un segmento, magari pure distorto, di essa [se poi non vale il classico discorso del "siamo cervelli in una vasca"], non possiamo aprioristicamente escludere nulla. Se poi, ancora, è vero quel che suggeriscono uomini come Boltzmann, ossia che è la probabilità a definire lla realtà (=realizzazione) di qualcosa [nel caso specifico dello scienziato, era la possibilità che il calore fosse trasmesso da un corpo freddo ad uno caldo, contravvenendo al II principio della termodinamica], allora... allora davvero "tutto è possibile". Anche gli alieni, certo! ;)
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
Mad Max
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: gio nov 24, 2005 1:57 pm
Località: Da qualche parte nell'Universo

Messaggio da Mad Max »

La prova definitiva che, oltre a noi, esiste vita intelligente nell'universo io ce l'ho: è il fatto che non ci hanno ancora contattati Immagine
Ad Sidera Vultus

Avatar utente
MaxArt
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1514
Iscritto il: ven ott 10, 2003 11:03 pm
Località: Karalis

Messaggio da MaxArt »

Ani-sama ha scritto:Perché escludere la possibilità che esistano? Se, come credo io, la nostra percezione sulla realtà è così limitata da non riuscire certo a cogliere la "realtà" ma solo un segmento, magari pure distorto, di essa [se poi non vale il classico discorso del "siamo cervelli in una vasca"], non possiamo aprioristicamente escludere nulla.
Credo che nessuno qui l'abbia fatto, neppure io che comunque propendo per la prima delle mie ipotesi (e poi per la quinta). Però, anche se i nostri sensi sono limitati, è dai filosofi greci che si ripete che non è attraverso essi che si realizza la vera conoscenza :wink: ed infatti non ne ho praticamente fatto riferimento alcuno.

Comunque non c'è bisogno di tirare in ballo Boltzmann per dire che tutto può essere frutto di un caso! :mrgreen:
La risposta di Mad Max comunque fa riflettere, se la leggi nell'ottica di quanto ho detto.
Aurea Sectio: matematica, scienze, ambiente, politica, arte, filosofia, ed ogni categoria del libero pensiero umano.

Avatar utente
Ryo_Hazuki
Membro
Membro
Messaggi: 132
Iscritto il: lun feb 28, 2005 9:35 pm

Messaggio da Ryo_Hazuki »

Non vorrei ricordare male o dire una cavolata ma sun marte avevano trovato tracce "aliene" di organismi unicellulari.
io più che la domanda esistono gli alieni mi pongo altre domande...
se non ci hanno ancora attaccato i casi secondo me possono essere 2:
-Non esistono altre specie sufficientemente sviluppate da poter arrivare sulla terra o interagire con noi

-Tali specie sono sviluppate da arrivare a noi ma non interagiscono perchè:
-non gli interessa, ci studiano come cavie da laboratorio per motivi a noi non concepibili
-siamo un po' un attrazione turistica

Avatar utente
MaxArt
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1514
Iscritto il: ven ott 10, 2003 11:03 pm
Località: Karalis

Messaggio da MaxArt »

Ryo_Hazuki ha scritto:Non vorrei ricordare male o dire una cavolata ma sun marte avevano trovato tracce "aliene" di organismi unicellulari.
Sì, ma non i microrganismi, ma dei loro "prodotti". Ad esempio erano state rinvenute catene di magnetite, di probabile origine biologica. Ma che mi risulti, resti di organismi xenobiologici anche non ne sono stati trovati.
io più che la domanda esistono gli alieni mi pongo altre domande...
se non ci hanno ancora attaccato i casi secondo me possono essere 2:
-Non esistono altre specie sufficientemente sviluppate da poter arrivare sulla terra o interagire con noi

-Tali specie sono sviluppate da arrivare a noi ma non interagiscono perchè:
-non gli interessa, ci studiano come cavie da laboratorio per motivi a noi non concepibili
-siamo un po' un attrazione turistica
Mah, a me sembrano comunque domande riferite all'esistenza degli alieni! :mrgreen:
Comunque non credo che una civiltà sviluppata a tal punto da raggiungerci non trovi interesse in noi. Se sono arrivati così lontano, un minimo di curiosità dovranno averlo. A meno che:
- Sono una specie estremamente vecchia senza spirito vitale. Ma non si capirebbe perché raggiungerci, allora.
- Hanno già visto tantissime specie come noi. Già, ma allora dove sono? Avranno iniziato i loro programmi SETI?
Aurea Sectio: matematica, scienze, ambiente, politica, arte, filosofia, ed ogni categoria del libero pensiero umano.

Avatar utente
Markl
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 496
Iscritto il: sab mar 04, 2006 2:41 pm
Località: Mantova

Messaggio da Markl »

Personalmente vorrei credere che esistono, anche in funzione della bellissima frase che è stata citata da "Contact".

Però penso anche che:
1) Se gli alieni esistono e dispongono di una tecnologia in grado di viaggiare per migliaia di anni luce, ben si guarderanno da avere qualunque forma di contatto con una civiltà come la nostra e avranno di certo tecnologie tali da permettere la loro occultazione.
2) potrebbero essere addirittura tra noi, in funzione di ciò che ho appena ipotizzato; potremmo essere noi stessi, trapiantati geneticamente qualche decina di migliaia di anni fa..
Spoiler:
3) se gli alieni sono come Nadia (di "Fushigi no umi no Nadia"), sarei disposto a una abduzione questa notte stessa :P...
Una riflessione mi sorge su quanto ha detto MaxArt:
Esistono calcoli per cui si prevede un incremento di consumo energetico esponenziale in funzione del passare del tempo, per una civiltà in avanzamento tecnologico come la nostra. D'accordo.
Ma se si dimostrassero vere le teorie per cui l'universo tende alla morte termica in conseguenza del fatto che il tempo non ha ne inizio ne fine (ma semplicemente ha avuto recentemente un inversione di valore) e che si espande irrimediabilmente, non pensi che le civiltà in esso esistenti debbano per forza di cose tendere ad approvvigionarsi di ogni più piccola parte di energia per sopravvivere? E che questo condurrebbe inesorabilmente a una stabilizzazione nei consumi, anzi una ottimizzazione crescente in proporzione all'avanzamenteo tecnologico?
Questo tutto sommato è un argomento tutt'altro che fantascientifico perchè sarà di grande attualità nei prossimi decenni, visto che non siamo ancora in grado di viaggiare per lo spazio per approvvigionarci di energia e materia necessaria alla nostra tecnologia, nonchè esistenza. Il punto è che non siamo ancora a livelli si necessità per sopravvivenza (non me ne vogliano gli affamati del mondo intero).
Se esistono civiltà aliene in grado di giungere a noi, è conseguentemente possibile che viaggino proprio per questo motivo, magari non per portare via materiale, ma per cercare "conoscenza", su come ottimizzare l'uso dell'energia (è noto tuttora che è antieconomico trasportare qualsiasi tipo di materia: provate semplicemente a spedire un pacco postale di più di 30 kg e ve ne accorgerete).
Ecco perchè suppongo che non abbiano utilità alcuna nel venire a contatto con la nostra civiltà "arretrata".

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

Io sono un alieno, quindi gli alieni esistono.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1745
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo

Messaggio da ghila »

Il discorso è ampio e per gli ufologi la verità è sempre stata celata dietro a meschine menzogne per coprirla in modo subdolo con la creazione di un alone di leggenda.

Sono discorsi che mi hanno sempre lasciato poco, nonostante l'universo e i suoi misteri mi affascinano da sempre.
Avendo parlato anche con esperti al riguardo (ad esempio Corrado Malanga, ex-CUN, ora a capo della Stargate toscana) le domande che nau ha posto in precedenza hanno, a par loro, delle risposte plausibili e certe.
E propongono un'ipotesi affascinante ma incredibilmente difficile da sostenere (io credo, per ora) e cioè che esista una politica segreta fra i governi più potenti del mondo (USA e Israele in primis) con parecchie entità aliene giunte da lontano fin qui per trovare l'unica cosa che esiste solo sulla terra in tutto l'universo e che ogni uomo possiede: l'anima, cioè la scintilla divina. Per questi alieni che, con arzigogolati giochi (anche questi spiegati in modo preciso da queste associazioni), possiedono già la vita eterna è semplicemente l'ultimo stadio di evoluzione.

Ora mi rendo conto che state ridendo. Vi assicuro che di fronte a tali affermazioni anche il mio spirito critico suona violentemente al portone, incazzato nero! Ma queste sono le convinzioni più "serie" reperibili in rete, quelle che vi assicuro sono slegate da qualsivoglia centro di potere (al contrario del CUN e di altre associazioni ad esso legate), quelle che per lo meno sono al centro di dibattiti internazionali fra ufologi, quelle che derivano da osservazioni pragmatiche e certificate (psicanalisi degli addotti, controllo rigoroso di foto o documenti, a volte smascherando menzogne di stato create ad hoc) che portano però inevitabilmente a teorie astruse e poco convincenti (per chi non crede o non vuole credere, naturalmente).

Il sito più attendibile è questo.

Naturalmente per quanto attendibili possano essere una serie di ipotesi che potrebbero avere gli stessi difetti di quelle che queste persone denunciano: essere un meltig-pop fra verità e menzogna.

Ma almeno loro, credete almeno a questo visto che alcune le conosco, lo fanno in buona fede, senza secondi fini. Sono semplicemente alla ricerca di un perchè, come tutti; solo su strade leggermente diverse.

:)
Ultima modifica di ghila il gio apr 06, 2006 8:37 am, modificato 3 volte in totale.
Raro concedit, numquam negat, semper distinguit

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1745
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo

Messaggio da ghila »

Shito ha scritto:Io sono un alieno, quindi gli alieni esistono.
Shito's mama docet! :wink:
Raro concedit, numquam negat, semper distinguit

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Messaggio da Shito »

Anno Hideaki sostenne che degli alieni provenienti dalla nebulosa M-66 (la stessa di Ultraman), profughi costretti a un atterraggio di emergenza sulla Terra sulla quale fondarono una civiltà poi passata al mito come 'Atlantide', si resero 'anello mancante' tra scimmia e uomo mutando geneticamente la prima nel secondo onde produrre degli schiavi a loro immagine e somiglianza, poiché loro erano in numero esiguo.

Graham Hankock (spell?) scrisse che Atlantide è sotto l'Antartite, ma creò libri assai meno avvincenti di Fushigi no Umi no Nadia.

In realtà infinite razze sono state create nel ciclo della vita cosmica da una coppia di esseri sessuati che vagano nello spazio accompagnati da una lancia, simbolo della penetrazione e della risoluzione del molteplice nell'uno.

In ogni caso, Jeova = Rael = un sacco di $

Amen.
Ultima modifica di Shito il dom apr 09, 2006 11:50 am, modificato 1 volta in totale.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1745
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo

Messaggio da ghila »

Shito ha scritto:un sacco di $
Il vero motore dell'universo! Altro che gravità... :roll:
Raro concedit, numquam negat, semper distinguit