La terra trema

Non sapete dove postare? fatelo qui!

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
barnowl
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: mar mar 31, 2009 12:54 pm

Re: La terra trema

Messaggio da barnowl » ven apr 10, 2009 4:41 pm

L'idea che la sofferenza sia un percorso privilegiato per raggiungere la grazia divina è del tutto discutibile, però quello di Livio Fanzaga non è altro che l'atteggiamento di un devoto - vero - davanti ad una calamità naturale: perchè mai una fortuna inaspettata deve essere considerata un "miracolo", cioè un intervento divino, e una catastrofe come il terremoto dovrebbe essere definita "sfortuna". Il buon Fanzaga - per me assolutamente fuori strada, visto che io non sono credente - si interroga sullo scopo del terremoto, come su quello che può stare dietro alla sostituzione delle scarpe di Don Bosco - per citare un miracolo -_-'.

Detto questo, la risposta che dà su radio maria dopo essersi "interrogato" è assolutamente idiota, credo anche per un credente - non do dell'idiota nè a Fanzaga, nè ai credenti, ma è un'idiozia l'idea che il terremoto sia una specie di happening pre-pasquale :? .

Avatar utente
Flegias
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 277
Iscritto il: dom set 25, 2005 7:40 pm
Località: Roma

Re: La terra trema

Messaggio da Flegias » ven apr 10, 2009 5:43 pm

Che cosa terribile. Quella notte mi sono svegliato, come tanti, di soprassalto. In molti qui a Roma avranno pensato si trattasse di un sisma innocuo con un epicentro nelle vicinanze, ma io sono rimasto sveglio col telivisore acceso finché non ho letto la notizia dell'ansa. Mi si gela il sangue al pensiero che nel medesimo istante in cui ho percepito la scossa, in quelle poche decine di secondi, centinaia di persone siano morte. Terribile.

Pensare che nel topic su Ponyo avevo scritto che "la natura è crudele, dà e prende", adesso più di prima mi rendo conto della verità insita in queste parole.

Avatar utente
Raghnar
Kodama
Kodama
Messaggi: 1286
Iscritto il: mer mag 03, 2006 8:12 pm
Località: In Viaggio
Contatta:

Re: La terra trema

Messaggio da Raghnar » ven apr 10, 2009 11:25 pm

barnowl ha scritto:Detto questo, la risposta che dà su radio maria dopo essersi "interrogato" è assolutamente idiota, credo anche per un credente - non do dell'idiota nè a Fanzaga, nè ai credenti, ma è un'idiozia l'idea che il terremoto sia una specie di happening pre-pasquale :? .
Esattamente, io tale idiozia non la trovo normale nè rispettosa, indipendentemente dal credo. E dato che non è la prima volta la cosa mi indispettisce.
Somewhere, along the edge of the bell curve.
Ph.Me

Avatar utente
ghila
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 1745
Iscritto il: lun gen 24, 2005 11:37 am
Località: Bergamo
Contatta:

Re: La terra trema

Messaggio da ghila » mer apr 15, 2009 8:27 am

Radio Maria è bestemmia.
Raro concedit, numquam negat, semper distinguit

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Re: La terra trema

Messaggio da Buta » sab apr 18, 2009 6:10 am

a me spiace vedere polemiche ovunque,,,anche in un post come questo.

Non credo in nulla e anzi trovo spesso risibile , o quantomeno fuori di testa , chi si avvicina ad ogni forma di religione.

Detto questo, mi pare una tendenza comune e di cattivo gusto commentare e "riprendere" ogni cosa di stampo cattolico.
Che oguno viva la sua cristianita' cpme meglio crede, anche in modo provocatorio,,,non capisco questo affrettarsi a puntare il dito , soprattutto quando si e' dichiaratamente laici. Proprio perche' laici dovremmo essere piu' tolleranti paradossalmente...e sono abbastanza stufo di questa massificazione anticlericale da due soldi dell ultimo momento ( non e' riferita a te ragh :wink: ). Il papa qua' ,,,il papa la'...la chiesa ha detto..la chiesa non ha detto...una volta aveva piu' senso...non era un fatto di moda.

triste commentare di commenti tristi....

Avatar utente
Raghnar
Kodama
Kodama
Messaggi: 1286
Iscritto il: mer mag 03, 2006 8:12 pm
Località: In Viaggio
Contatta:

Re: La terra trema

Messaggio da Raghnar » sab apr 18, 2009 7:24 am

Non è che si fanno le cose per moda.
E' che dal momento che un uomo vestito di bianco, e non mi riferisco a un camice, si permette di dire agli scienziati cosa è vero e cosa no, non vedo perchè io non dovrei sottolineare dove frasi mi paiono, semplicemente, stupide, al limite dell'irrispettosità.
Altro che Vauro.

Se fosse davvero una moda evidenziare come siano tristi i commenti di alcuni alti prelati, l'Italia (e anche la Chiesa stessa, secondo me) non ne potrebbe che giovare, invece mi pare che la moda vada in verso opposto, cioè gli alti prelati che commentano cose che non gli competono e di cui manifestano ignoranza.
Somewhere, along the edge of the bell curve.
Ph.Me

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Re: La terra trema

Messaggio da Heimdall » sab apr 18, 2009 11:09 am

Buta ha scritto:triste commentare di commenti tristi....
Nessuno ti obbliga a farlo. Trovo peraltro curioso iniziare una polemica con la premessa che ti spiace vedere polemiche in un thread come questo.

Per quello che riguarda l'argomento del discorso, mi pare che negli ultimi post ci sia stata tutt'altro che una "massificazione anticlericale da due soldi". Se si leggono con attenzione i contributi vi si trovano posizioni le più articolate: laici, cattolici più o meno ferventi, più o meno dubbiosi. Ritengo che sia la normale reazione alla presenza, quella sì sempre più invadente, della chiesa cattolica in ogni campo del vivere umano, specialmente in Italia. I credenti rispondono tentando spesso di differenziare il più possibile le proprie posizioni rispetto all'appiattimento contro il pensiero unico d'oltretevere. Chi non crede non fa altro che elevare delle normalissime obiezioni. Un laico come me, ad esempio, non contesta minimamente il diritto di qualsiasi credo religioso a darsi una veste organizzata e mai mi sognerei di contestare ciò che un'organizzazione di questo genere impone, suggerisce o prescrive ai propri aderenti.
Ma altrettanto non vedo perché non dovrei argomentare verso affermazioni che pretendono di condizionare la vita politica e civile del mio paese - e quindi anche la mia - o le leggi del mio stato, o l'indirizzamento di fondi in maniera più o meno massiccia. Nessuno contesta al papa, ai cardinali, alla CEI e a chiunque altro il loro diritto ad esistere e a parlare. Ma, se agiscono e si comportano come un associazione politica, il cui operato ha conseguenze non solo nella sfera interiore dei credenti ma anche in quella pubblica, non vedo perché io non abbia il mio diritto a parlare e, eventualmente, a contestarli nel merito.
Immagine

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Re: La terra trema

Messaggio da Buta » sab apr 18, 2009 2:18 pm

.
La mia non era assolutamente una polemica rivolta al forum...ragh l aveva capito .

La massificazione infantile ( di moda/rigetto) anticlericale e' evidente..(ripeto che chiaramente non era rivolto al forum ) ..non riconoscerlo lo trovo un po' non volerlo vedere.

per il resto...sicuramente avrei molte cose da dire...ma non mi pare la sede opportuna.

Avatar utente
dolcemind
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1038
Iscritto il: gio ago 10, 2006 12:53 pm
Località: Roma, nei pressi.

Re: La terra trema

Messaggio da dolcemind » sab apr 18, 2009 2:27 pm

In effetti credo anch'io che al giorno d'oggi sia diffusa una sorta d'intolleranza anticlericale
(non mi riferisco a questo Thread,che dimostra però come i nervi siano un pò scoperti, ma ad
esempio alla polemica Papa-Francia sull'uso dei preservativi).
Bisognerebe distinguere tra cose sensate e cose insensate.
La posizione della chiesa cattolica su diverse questioni è nota da tempo.
Non ha senso criticare singole posizioni. Allo stesso modo mi aspetto da
chi crede in "una santa, cattolica, apostolica" (romana) Chiesa ne applichi i principi
alla lettera. Non credo che questo sia il luogo adatto per parlarne
(e mi scuso di averlo fatto) ed in questo do ragione a Buta.

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Re: La terra trema

Messaggio da Heimdall » sab apr 18, 2009 3:12 pm

Buta ha scritto:La mia non era assolutamente una polemica rivolta al forum...
Ti faccio rileggere quello che hai scritto.
Buta ha scritto:a me spiace vedere polemiche ovunque,,,anche in un post come questo.
Massì buon Buta, comunque la mia non era assolutamente una polemica rivolta a te, sei tu a non averlo capito. Perché pensi sempre che ogni volta che qualcuno scrive qualcosa dopo di te, magari anche prendendo spunto da un tuo post, si rivolga sempre, solo ed esclusivamente a te? Per il resto, l'invadenza clericale esiste... non riconoscerlo lo trovo un po' non volerlo vedere.
Immagine

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Re: La terra trema

Messaggio da Heimdall » sab apr 18, 2009 4:11 pm

dolcemind ha scritto:Non ha senso criticare singole posizioni.
Sinceramente non capisco perché. Siccome la posizione della chiesa su alcuni argomenti è nota, non si può ribatterle nel momento in cui essa stessa la ribadisce, con effetti anche esterni al proprio àmbito? Nella polemica sui preservativi, ad esempio, i governanti francesi (e quelli spagnoli e l'Organizzazione Mondiale della Sanità e MSF e i principali organi di stampa internazionali,...) non sono proprio andati a ripescare un tema quiescente da tempo giusto per il gusto infantile di sollevare una polemica qualsiasi. Hanno semplicemente risposto a una presa di posizione del papa dichiarata con forza durante una conferenza stampa dinnanzi ai giornalisti di tutto il mondo. Poiché molti dei soggetti menzionati erano da tempo impegnati in un'opera di prevenzione delle malattie a trasmissione venerea in Africa, hanno semplicemente ritenuto di ribattere ad un'affermazione che rischiava di vanificare la loro azione.
dolcemind ha scritto:Allo stesso modo mi aspetto da chi crede in "una santa, cattolica, apostolica" (romana) Chiesa ne applichi i principi alla lettera.
Anche qui non mi trovi propriamente d'accordo e, per inciso, è un argomento con cui ho discusso a lungo anche con cattolici ferventi, trovando molto più consenso di quanto io stesso potessi immaginare. Per un laico come me, che guarda dall'esterno, a stretto rigor di logica i credenti in una religione rivelata dovrebbero accettarla pedissequamente senza possibilità di discuterla nel merito. Ma neppure un laico come me è così sprovveduto da ignorare che la realtà che si è stratificata nella storia della chiesa apostolica romana è tutt'altra. Quella che riporti, infatti, è la vulgata nella versione in cui il Vaticano è riuscito ad imporla negli ultimi trent'anni, soprattutto durante il papato di Wojtyla (per tanti altri versi ecumenico e apprezzabile anche da me), ma ti posso garantire che, a leggere i documenti del concilio Vaticano II l'impressione non è proprio quella.
La stessa parola "chiesa" deriva dal greco antico "ekklesìa" che, come potrà confermarvi qualunque dizionario etimologico, significa "assemblea". La chiesa cattolica, in particolare, ha una fittissima e longeva tradizione conciliare: una tradizione, cioè, in cui la comunità dei credenti ha sempre preso una parte importante nel determinare le decisioni, le linee di condotta dell'istituzione stessa. La comunità dei credenti nelle parole e nei pensieri di moltissimi scrittori, pensatori e intellettuali cattolici, persino di molti santi, è corpo vivo della chiesa, non passivo terminale dei pensieri del papa. E la tradizione conciliare è sempre stata diffusissima a qualsiasi livello, dalla parrocchia, alla diocesi, alla curia romana. Il fatto che i dogmi e le posizioni della chiesa siano il portato dei suoi vertici e siano un pacchetto unico e immutabile in stile "prendere-o-lasciare" è semplicemente un falso storico che agli attuali dirigenti dell'istituzione fa comodo pensare e lasciar pensare.
Immagine

Avatar utente
dolcemind
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1038
Iscritto il: gio ago 10, 2006 12:53 pm
Località: Roma, nei pressi.

Re: La terra trema

Messaggio da dolcemind » sab apr 18, 2009 11:36 pm

Se vuoi ne discutiamo, ma, essendo un argomento delicato e complesso, credo necessiti di uno spazio ad esso dedicato.

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Re: La terra trema

Messaggio da Buta » dom apr 19, 2009 4:02 am

Tralasciando il solito siparietto sul mio fantomatico egocentrismo, credo:

Che essere veramente Laici trascenda molte cose, sono convinto che chi battaglia contro la chiesa ha probabilmente qualcosa di irrisolto su cui dovrebbe meditare.

Si parlava di invadenza clericale , di camici bianchi e tant altro.

Forse ci dimentichiamo di vivere in un mondo dove medici asportano seni sani a ragazze di 18 anni per interesse,,,politicanti corrotti a braccetto con mafiosi ..speculazioni bancarie ...sciacallaggi legalizzati di notai ...avvocati e quant altro...praticamente la quasi totalita' delle cariche e dei mestieri piu' importanti non sono altro che cellule cancerogene su cui prolificare indisturbati ..e piu' sei pezzo di mrda e meno pagherai i conti con la giustizia,,,ragazzini allo sbando,,,doping..patenti facili...
la lista sarebbe ancora lunghissima, farei prima a cercare (non trovare) qualcosa di veramente pulito ..praticamente in ogni campo di questa nostra bella societa' c e' qualcosa di marcio...

Ora, su questo scenario, ci ritroviamo a polemizzare su dei vecchi (forse malati di mente) che predicano una visione meno orribile di quello in cui stiamo sguazzando...e' questo che non accetto..ma sarebbe ancora una polemica quasi accettabile...molto quasi..Ma mi riferivo in particolare alla contromoda del figonazzo che sputa sul papa...non frequento social network ma mi dicono, e ne sono convinto, che e' pieno di frasette, messaggini, e quant altro...

io semplicemente non sono interessato, perche' dovrebbe darmi fastidio il commento di un vecchio che crede che il dolore avvicini al divino? Tutta la bibbia e' basata sulla interpretazione di miliardi di pagine dove ovviamente puoi trovare tutto e il contarrio di tutto, dobbiamo pensare che si siano dette quelle parole per la contentezza della morte dei terremotati?

Mi fa meno paura e ribrezzo di quando vedo entare persone in quel terno al lotto chiamato ospedale.

semplicemente questo.

Avatar utente
barnowl
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: mar mar 31, 2009 12:54 pm

Re: La terra trema

Messaggio da barnowl » dom apr 19, 2009 12:09 pm

Buta ha scritto:Credo che essere veramente Laici trascenda molte cose, sono convinto che chi battaglia contro la chiesa ha probabilmente qualcosa di irrisolto su cui dovrebbe meditare.
Infatti, hai perfettamente ragione, - parlo esclusivamente per me e non a nome di tutti i non credenti!! - sono cosciente di essere critico verso la religione (non verso la Chiesa in particolare) perchè in effetti non sai quanto mi piacerebbe credere in una realtà ultraterrena! Anche il laico, magari dall'alto del suo agnosticismo :sorriso: medita sull'ultraterreno: le domande che solleva sono le stesse che si pone un credente, con la differenza che lui in qualche modo trova una risposta, che però per me è insoddisfacente. La teologia intera si basa sulla difesa dei dogmi della fede, perciò dov'è il problema se qualcuno attacca il cristianesimo, l'islam ecc.? Il credente non si indigna, cerca la risposta alla domanda. no?

P.s. il musulmano, molto onestamente, sostiene che è sbagliato interrogarsi sulla natura di Dio, in quanto possiamo conoscerlo solo attraverso la rivelazione. In tal caso Fanzaga non avrebbe neanche provato a dare un senso al terremoto, e noi non staremmo qua a parlare.
perche' dovrebbe darmi fastidio il commento di un vecchio che crede che il dolore avvicini al divino? Tutta la bibbia e' basata sulla interpretazione di miliardi di pagine dove ovviamente puoi trovare tutto e il contarrio di tutto, dobbiamo pensare che si siano dette quelle parole per la contentezza della morte dei terremotati?
Dovrebbe darti fastidio perchè quello di Fanzaga è un approccio poco serio all'argomento "Dio", che è un argomento, per me - non credente - troppo importante per essere liquidato con un "magari voleva condividere la passione con noi". E' sciocco vivere da credente e confidare nella fede quando poi le basi della stessa sono precarie, come nel caso del "vecchio" in questione. Dovrebbe darti fastidio anche perchè in italia c'è libertà di pensiero, ma fino a un certo punto, perchè se uno comincia a dire in radio che i "negri" dovrebbero essere tutti arsi vivi viene punito penalmente, e se poi comincia a dire che dovrebbero essere arsi vivi perchè vengono da Saturno e sono portatori sani di germi alieni, arriva la camionetta del C.I.M. e se lo porta via :sorriso: . Ovviamente non parliamo di affermazioni di questa gravità, è solo un esempio, ma proprorzionalmente una sciocchezza - per me è tale, per altri magari no - merita sempre una risposta, anche la più idiota.

Comunque proprio per questo credo che l'argomento andrebbe trattato altrove, se non altro perchè siamo tutti un po' fumini quando si parla di abruzzo...

Avatar utente
Buta
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1100
Iscritto il: dom ago 14, 2005 4:02 pm
Località: san dona' di piave.

Re: La terra trema

Messaggio da Buta » dom apr 19, 2009 5:49 pm

Perche' non scorporiamo i topic? :wink:

Posso anche dirti che il musulmano si approcia verso il divino non per onesta' ma per completa sottomissione..(segue ancora lunga discussione off topic) mentre per i laici si e' arrivati alla conclusione che non si puo' compremdere l infinito essendo noi prodotti finiti...e mi pare una conclusione abbastanza lampante.

I paragoni che fai con quello detto dal Fanzaga agli esempi riporati..non calzano, per il semplice fatto che , come ho cercato di dire (malamente) anche prima, la sua puo' essere una interpretazione che per un credente puo' anche essere molto valida.

cmq e' una discussione che si presta a molti spunti e ho capito cosa volevi dire :)

Rispondi