At fieldbook?

Non sapete dove postare? fatelo qui!

Moderatore: Coordinatori

scoiattolazzo
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: gio dic 02, 2010 10:56 am

At fieldbook?

Messaggio da scoiattolazzo » mar dic 14, 2010 8:11 pm

Usavo come pretesto la metafora di hanno per parlare un po' di facebook.

Non sono iscritto, ovviamente e non intendo farlo.
Credete, come me, che sia il coltello con cui la societa' si sta' tagliando la gola?

Avatar utente
dolcemind
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1038
Iscritto il: gio ago 10, 2006 12:53 pm
Località: Roma, nei pressi.

Re: At fieldbook?

Messaggio da dolcemind » mer dic 15, 2010 12:53 pm

Restando nella tua metafora, se Facebook permette una diminutio di AT field individuale allora
direi allora che è la lancia di longinus con cui la società si stà tagliando la gola. :lol:
Più seriamente credo sia uno dei mezzi con cui le identità virtuali si mettono in contatto.
Mica pensavi di avere solo un'identità fisica? :)

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da pippov » mer dic 15, 2010 1:29 pm

scoiattolazzo ha scritto:Credete, come me, che sia il coltello con cui la societa' si sta' tagliando la gola?
Sono iscritto.
No.

Quanti topic di 2 righe intendi aprire nei prossimi giorni? No, perchè devo fare scorta di monosillabi per rispondere in maniera altrettanto sintetica...
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

scoiattolazzo
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: gio dic 02, 2010 10:56 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da scoiattolazzo » mer dic 15, 2010 4:36 pm

Non credevo che la qualita' del topic venisse misurato in quantita' di parole. Cerchero' di aggiornarmi.
Personalmente credo che in quelle poche parole ci sia argomento da discutere per giorni.
Mi riferivo non tanto alla morte di quasi tutti i forum, all abitudine di leggere per piacere e per imparare e non per poi far leggere di rimando le proprie cose, ed altri milioni di difetti che il mezzo facebook propone.
Quanto alla tristezza a cui vanno incontro questi ragazzi, di tutte le eta', che si affidano e giustificano nel mezzo un certo stile di vita, amorfo e articiale, vuoto, e incolore. Appunto uno dei messaggi di Evangelion a cui facevo riferimento. La cosa agghiacciante e' che sia cosi enormamente diffuso, e mi spiace notare che sono uno dei pochi ad esserne preoccupato.

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da pippov » mer dic 15, 2010 4:45 pm

scoiattolazzo ha scritto:Personalmente credo che in quelle poche parole ci sia argomento da discutere per giorni.
Sicuro. Ma credo che lanciare un argomento con 2 parole e pretendere che qualcuno possa trarre da quelle lo spunto per discutere mi pare un po' pretenzioso da parte tua.
Parliamo di quello che vuoi. Ma se vuoi che qualcuno ti legga e abbia voglia di rispondere forse devi esporre il tuo pensiero in maniera un po' più estesa, meno ermetica e magari anche meno polemica.
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: At fieldbook?

Messaggio da Shito » ven dic 17, 2010 12:48 am

scoiattolazzo ha scritto: Credete, come me, che sia il coltello con cui la societa' si sta' tagliando la gola?
Credo di sì.

O per lo meno un'altra lama con cui procedere alla lobotomia.

Una risposta meglio argomentata si trova contenuta in Wall-E.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

scoiattolazzo
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: gio dic 02, 2010 10:56 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da scoiattolazzo » ven dic 17, 2010 4:04 pm

Vero, ma ho sempre pensato che fosse la versione "alla buona" di Evangelion con 20 anni di ritardo. Quasi a dimostrare che in Giappone certi fenomeni sociali sono sempre anticipati.

Tra un po' arriveranno in europa i suicidi combinati?

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: At fieldbook?

Messaggio da Shito » mar dic 21, 2010 6:51 pm

scoiattolazzo ha scritto:Vero, ma ho sempre pensato che fosse la versione "alla buona" di Evangelion con 20 anni di ritardo. Quasi a dimostrare che in Giappone certi fenomeni sociali sono sempre anticipati.
Da questo presumo tu non abbia inteso il contenuto né di Evangelion, né di WALL-E.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)
Contatta:

Re: At fieldbook?

Messaggio da Ani-sama » mar dic 21, 2010 9:06 pm

Shito ha scritto:Una risposta meglio argomentata si trova contenuta in Wall-E.
Aspettando di guardare Wall-E (un giorno mi deciderò) potresti sintetizzare questa "risposta meglio argomentata"? :)
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: At fieldbook?

Messaggio da Shito » mar dic 21, 2010 9:22 pm

Non credo che avrebbe senso, in luogo di fruire l'opera.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

scoiattolazzo
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: gio dic 02, 2010 10:56 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da scoiattolazzo » mar dic 21, 2010 11:25 pm

Inutile rivangare minestre riscaldate, Shito.

Proviamo a mangiare carne cruda.

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da pippov » mer dic 22, 2010 1:41 pm

Vi sembrerà strano, ma su facebook ho partecipato a discussioni ben più interessanti e istruttive di questa... :tongue:

Ma se una cosa è per tutti, se tutti si sentono OBBLIGATI a partecipare, deve per forza essere qualcosa di pessimo, no? E a conferma di questo, io, che sono tanto intelligente, ne parlo male. Certo.
Come se fosse lo strumento a essere malato, non l'utilizzatore... E la cosa che trovo ancora meno sensata è che questa discussione stia avvenendo su un forum, in quel luogo chiamato internet, altro strumento notoriamente creato per favorire l'instupidimento generale, tra persone che dell'altro conoscono a malapena nome e nick. Almeno dillà, se devo dire qualcosa a pincopallo, lo posso guardare in faccia...

Confermo il no alla domanda iniziale. E' uno strumento che si presta a 1000 utilizzi. Basare un giudizio sulla propria idea degli utilizzi o di cosa rappresenti questo strumento mi pare di parte, da ignorante, da snob. Ovviamente.
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard
Contatta:

Re: At fieldbook?

Messaggio da Shito » mer dic 22, 2010 2:04 pm

Il mio è un giudizio espresso su scala globale.

Spero che tu non creda che gli esseri umani, nella loro maggioranza, siano in grado di autodeterminarsi e di *scegliere* *consapevolmente* quello che fanno.
Se tu lo scedessi, saresti uno stolto.
Perché non solo la storia, ma la REALTA' intorno a te ti dimostra, ti grida il contrario.

Gli esseri umani, nella loro maggioranza, sono miseri e deboli.

Fanno ciò che gli viene offerto di fare, solo perché gli viene offerto.
Credono a ciò che gli viene detto, per utile, di credere.
Mangiano ciò che si trovano nel piatto.
Persino ridono e piangono per ciò che gli viene dato come materiale per ridere, matariale per piangere.

Il discorso su 'la colpa è dell'utilizzatore, un mezzo è di per sé neutro' mi fa vomitare.

Le persone NON SANNO SCEGLIERE per il loro bene.

Una volta che un mezzo viene dato, specie se è un mezzo PASSIVO, l sua disponibilità risuonerà con il PEGGIO dell'essere umano.

Dall'atomica, a FaceBook.

La responsabilità è sempre di CHI mette a disposizione dell'uomo qualcosa.

E più spesso che no giustifica i suoi meschini interessi individuali nel farlo con delle argomentazioni come le tue.

Nessuno più ha a cuore l'umanità.

E incomincio a credere davvero che le mie iniziali non mi facciano torto.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

pippov
Tanuki
Messaggi: 3563
Iscritto il: dom apr 13, 2003 11:59 am

Re: At fieldbook?

Messaggio da pippov » mer dic 22, 2010 2:48 pm

Shito ha scritto:Il mio è un giudizio espresso su scala globale.
Questo lo so bene, rispondevo all'autore del topic.

E conosco anche quello che hai scritto dopo. Ne abbiamo già parlato altre volte. Alcune cose le condivido, altre proprio no.
In particolare, l'assunto che il male risiede nello strumento e non nell'utilizzatore lo trovo veramente insensato e incomprensibile. Ma l'abbiamo già affrontato.

E' ora della carne cruda! :loool:
Si tratta della mia filosofia di vita. Io rispetto tutti, se qualcuno dice che Mourinho non e' meglio di lui sono d'accordo. Ma non posso vivere in questo mondo competitivo pensando che qualcuno sia meglio di me - Jose' Mourinho

Avatar utente
Silent Bob
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: dom mag 23, 2010 2:56 pm

Re: At fieldbook?

Messaggio da Silent Bob » mer dic 22, 2010 3:07 pm

pippov ha scritto:
Shito ha scritto:Il mio è un giudizio espresso su scala globale.
Questo lo so bene, rispondevo all'autore del topic.

E conosco anche quello che hai scritto dopo. Ne abbiamo già parlato altre volte. Alcune cose le condivido, altre proprio no.
In particolare, l'assunto che il male risiede nello strumento e non nell'utilizzatore lo trovo veramente insensato e incomprensibile. Ma l'abbiamo già affrontato.

E' ora della carne cruda! :loool:

Beh dai non è difficile da capire il discorso di Shito, al massimo non lo si può condividere ma da capire è facile.


Tipo dai una pistola a un gruppo di uomini per difendersi dagli animali selvaggi e prima o poi la useranno per uccidersi tra di loro. Lui ha sfiducia nell'uomo in generale, e dato che l'utilizzatore di cui parliamo è l'uomo sfiducia nell'utilizzatore. Quindi la responsabilità e di chi fornisce il mezzo.

Rispondi