Un post stupido, su una storia stupida.

Non sapete dove postare? fatelo qui!

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da Shito »

E' difficile scrivere quel che seguirà, ma ci provo.

Chi è stato in Giappone, saprà che è uso comune per i negozianti esporre sui marciapiedi delle insegne dei loro esercizi, da riporre in negozio la sera e rimettere fuori all'apertura il mattino dopo. Spesso sono insegne luminose. Del resto, molti negozi in Giappone non si trovano sul livello strada, ma a piani superiori dei palazzi, e si deve pur comunicarne la presenza ai passanti, no?

Ora, nel 1990 la SNK lanciò il NEOGEO, che come chi mi conosce sa, è oggetto di mia grande passione.

All'inizio, il NEOGEO venne lanciato come macchina per videogiochi domestici PER IL SOLO NOLEGGIO. Questo perché era così costosa che la SNK pensò non potesse trovare un pubblico per la vendita al consumo.

D'altro canto, il mercato del noleggio dei videogiochi al tempo non esisteva proprio, in Giappone.

Non si trattava di lanciare un nuovo prodotto. Si trattava di lanciare un nuovo mercato!

Così, la SNK approntò tutta una serie di 'rental option tools' da vendere ai noleggiatori per pubblicizzare e segnalare la loro esistenza.

C'era una bandiera (verticale, come è d'uso in Giappone).

Immagine

C'erano delle targhe da muro e delle targhe da bancone.

C'era anche l'insegna da strada.

Immagine

Tutti dicevano: PUNTO DI NOLEGGIO NEOGEO

Col bel logo in evidenza.

Era il 1990. Solo l'anno dopo, il NEOGEO sarebbe passato a normale oggetto per la vendita ai privati (la SNK si sbagliava, i geesenzoku pagavano eccome, anche quei prezzi folli!).

Quindi che fine avranno fatto tutti quei rental option tools?
La maggior parte sarà stata buttata, suppongo.
D'altro canto erano oggetti d'uso commerciale. Come un espositore, una vetrofania, cose così. Passato il momento, gli operatori se ne disfano.

Oggi come oggi, non è eccessivo considerarli dei 'cimeli storici' del NEOGEO.

Ed è incredibile, perché mentre scrivo dietro di me ho infine l'insegna da strada di cui dicevo. Nel mio studio.

Quante possibilità c'erano di trovarne una?
Quante che fosse in vendita?
Quante che riuscissi a comprarla?
Quante che riuscissi a farmela spedire?
Quante che non si rompesse nel trasporto?

Davvero non so quanti pianeti si siano allineati.
Anche uno di troppo, il terremoto.

Il cimelio era stato spedito proprio due giorni prima del terremoto, un sabato e una domenica!
Quindi al momento del sisma doveva trovarsi in qualche magazzino o hub postale.

L'integrità di un oggetto tanto grosso e fragile non era certo garantita...

eppure...

La verità è che devo solo e semplicemente ringraziare un amico che ha reso possibile tutto ciò.

Tutti i miei contatti in Giappone si erano rifiutati di mettersi dentro una simile impresa.
Troppo casino, troppo rischio.

Lui ci si è buttato a capofitto, con un entusiamo e una sicurezza che mi hanno persino contagiato.

E' tutto merito suo.

Quando ho aperto il pacco, dopo 48h di contemplazione mesta, mi sono reso conto che il contenuto non si sarebbe rotto manco si fosse trovato a Fukushima, o a Miyagi.

GRAZIE, STEVE!

E' molto difficile spiegare come mi sento ora.

Ci provo così:

quando nel 1993 ebbi per la prima volta in casa un NEOGEO con Garou Densetsu SPECIAL e Samurai Spirits, che mai mi sarei potuto permettere anche solo di sognare, e mi erano stati prestati da un amico, la sensazione che provai fu quella di irrealtà.

Non sembrava vero. Perché quei due titoli che tanto amavo in sala giochi erano sul mio quattordici pollici? In cameretta!

Non era Sonic the Hedgehog. Non era neppure Super Mario World. E non erano pure ottime conversioni di quei due giochi.

ERANO PROPRIO QUEI DUE GIOCHI!

Non ci credevo.

Credo che sia, al tempo, rimasto imbambolato minuti e minuti dinanzi alla demo di GarouDenSP.

In quel momento, lo dico senza rischio di cadere in fallo e senza retorica, se fosse entrato un alieno dalla finesta o se un gatto del futuro fosse uscito da un cassetto mi sarei sorpreso di meno.

So che non potrò mai più provare una simile emozione.

Sono invecchiato, ed è naturale.

Non esiste più in me una simile capacità recettiva di fascinazione.

Ma diciamo che oggi, aprendo quel pacco e trovando quella insegna, ci sono andato vicino.
Ultima modifica di Shito il sab ago 18, 2012 11:43 am, modificato 1 volta in totale.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

atchoo
Sposino
Messaggi: 3967
Iscritto il: dom apr 13, 2003 1:22 pm

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da atchoo »

Premetto che ti invidio: io il NEOGEO casalingo l'ho visto (e non provato: non era mio, non oserei mai toccare qualcosa che per il suo proprietario è sacra) solo parecchi anni dopo la sua uscita, quando era già un oggetto per collezionisti ricchi e non per ricchi soltanto. Solo bar (neppure sala giochi, quindi potrai immaginare il bassissimo livello dei cabinati) e riviste.
Shito ha scritto:Ma diciamo che oggi, aprendo quel pacco e trovando quella insegna, ci sono andato vicino.
Ci sei andato vicino 'in assoluto' o ricordando quella prima volta? Insomma, è stata un'altra prima volta o un modo di ricordarla? :)
Ultima modifica di atchoo il mer mar 30, 2011 6:14 pm, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da Shito »

In assoluto.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Drachetto
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 446
Iscritto il: sab giu 21, 2003 1:40 am
Località: Roma

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da Drachetto »

Grazie per aver condiviso questa storia e le tue sensazioni, è stato bello leggere questo intervento.

Mi piace pensare che ognuno sul forum si sia appassionato a qualcosa e abbia vissuto le stesse speranze e sensazioni di gioia una volta venuto in possesso di un prezioso feticcio :) ... almeno a me è successo :)
Immagine
Il mio vicino Totoro
suona un'ocarina nelle notti illuminate dalla luna
se mai dovessi incontrarlo
una meravigliosa fortuna porterà anche a te!

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da Shito »

atchoo ha scritto:Premetto che ti invidio: io il NEOGEO casalingo l'ho visto (e non provato: non era mio, non oserei mai toccare qualcosa che per il suo proprietario è sacra) solo parecchi anni dopo la sua uscita, quando era già un oggetto per collezionisti ricchi e non per ricchi soltanto. Solo bar (neppure sala giochi, quindi potrai immaginare il bassissimo livello dei cabinati) e riviste.
Ah, ti ricordo che oggi come dieci anni fa la maggioranza dei giochi NeoGeo costano sotto i 50euro. Non poi così da ricconi, dai.

E' sempre la passione che fa la differenza.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

atchoo
Sposino
Messaggi: 3967
Iscritto il: dom apr 13, 2003 1:22 pm

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da atchoo »

Hai ragione, sono rimasto con la mente ai prezzi di quando lo sognavo (prima metà anni '90) e, comunque, di quando lo vidi (non ricordo l'anno, ma ancora non avevo il Nintendo 64, acquistato con uno dei primi stipendi). Dunque ben più di dieci anni fa.
Ora si trova a prezzi tutto sommato contenuti, tranne alcuni giochi e se non si cercano esemplari mint.
Ma è probabile che il non essere stipendiato modificò la mia percezione di 'costoso' allora e l'esserlo quella di 'prezzo contenuto' ora.

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da Shito »

Anche in termini assoluti, il NeoGeo costa molto meno ora che allora.

Voglio dire, nel '92-'93 -anni del boom- il costo di ogni cartuccia superava le cinquecentomila lire!

Se facciamo il paragone sul potere d'acquisto, ci rendiamo conto di quanto fosse impensabile.

Oggi come oggi, la maggior parte della softeca si aggira su un decimo (sempre sul potere d'acquisto) di quella cifra.

Certo, ci sono giochi che costano davvero molto, più di 500 euro... e sono *una manciata*... quindi, facendo la somma... :)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Cobra70
Ghibliano D.O.C.
Ghibliano D.O.C.
Messaggi: 754
Iscritto il: sab ott 14, 2006 12:51 pm
Località: Legnano (MI)

Re: Un post stupido, su una storia stupida.

Messaggio da Cobra70 »

Solitamente i post troppo lunghi mi fanno riflettere un po' prima di leggerli per intero... e a volte, complice la mancanza di tempo, colpevole la mancanza di voglia, li salto a pié pari.
Questo l'ho letto con interesse e con partecipazione sensoriale involontaria... che per me è segno di estrema condivisione (seppur il NeoGeo riporta alla memoria periodi spensierati della mia vita).
Grazie per aver condiviso emozioni... sarà forse l'età ad averle concretizzate. Se avessi avuto vent'anni di meno probabilmente non avrei nemmeno potuto apprezzare.
Cobra70