La biblioteca Ghibliana...

Non sapete dove postare? fatelo qui!

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Willow
Kodama
Kodama
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom ott 26, 2003 6:26 pm
Località: Foresta di Fangorn (RM)

Messaggio da Willow »

Cmq, io lcompro i libri quando so che voglio averli e tenerli!
Così avviene per i libri sugli indiani d'America, per i libri di Paulo Coelho, i libri di Tolkien e Terry Brooks...e pochi altri! :wink:
"Una serie di sfortunati eventi può, di fatto, essere il primo passo di un viaggio..."
http://www.ricciolunatico.splinder.com ----> le mie creazioni ^^

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Willow ha scritto: Io sarò scema, ma ciò che leggo, alcune cose in particolare, mi rimangono dentro, mi fanno crescere e capire le cose...
Perché attribuirsi certi epiteti? :wink: Qual è il senso di una buona lettura se non quello? Se invece l'ha fatto qualcun altro, forse il problema è suo, e non tuo.
Willow ha scritto:per quello ultimamente amo leggere più saggi che romanzi!
Per quanto mi riguarda, la faccenda non dipende dal "genere" del libro, ma dalla cura che vi sta dietro. Esistono numerosi saggi che non mi hanno trasmesso nulla (numerosissimi quelli "just in time": il saggio che esce una settimana dopo l'evento che tratta, per intenderci); ci sono romanzi che mi hanno aperto finestre su interi mondi. Quanta gente è stata spinta ad approfondire la propria conoscenza del medioevo dopo aver letto "Il nome della Rosa" (e a chi è piaciuto, consiglio caldamente "Baudolino")? O quanta gente ha stimolato Isaac Asimov, per non parlare del "mostro sacro" J.R.R. Tolkien, o di Jorge Luis Borges, il "grande bibliotecario"?
Personalmente ho scoperto e capito molto della Francia contemporanea, con le sue contraddizioni multietniche e multiculturali leggendo la saga di "Malausséne" di Daniel Pennac. A chi vuole apprezzare il mondo e la cultura maghrebina consiglio Tahar Ben Jalloun.
Immagine

Avatar utente
Betty
Sposina
Messaggi: 2237
Iscritto il: sab set 13, 2003 6:42 pm
Località: Bassano Del Grappa(VI)

Messaggio da Betty »

Hey Wil...sei diventata ghibliana!
Se non ti hanno ancora postato le faccine festaiole ti dedico qst!
ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
setsuko
Membro
Membro
Messaggi: 90
Iscritto il: ven gen 30, 2004 7:06 pm
Località: Fiumicino

Messaggio da setsuko »

A me piacciono molto i libri di Calvino!
Fino ad ora ho letto:
-Il barone rampante
-Il visconte dimezzato
-Il cavaliere inesistente
-Le città invisibili( ancora da finire)
-Se una notte d'inverno un viaggiatore(metà :tongue: )

Poi:
Novecento di Baricco
Il gabbiano Jonathan Livingston
Il primo dono
Se questo è un uomo e La tregua
Ne ho letti altri......ma ora diciamo che ho un vuoto mentale :oops: ,cmq alcuni nn li ho finiti.... :tongue:e quini nn si può dire che li ho letti.....appena la memoria ritorna vi farò saper gli altri! :si:
E' meglio che vado a dormire notte a tutti :sleep:
"Lascia planare le nostre anime sulla terra,
vivi tutt'uno con i venti.
Passa l'inverno con le sementi
e canta con gli uccelli la primavera"

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

setsuko ha scritto:A me piacciono molto i libri di Calvino!
Se ti è piaciuto "Le città invisibili", ti consiglio caldamente, sempre di Calvino, "Il castello dei destini incrociati".
Dello stesso grande autore posso suggerirti "Le fiabe italiane". Lo si trova in Oscar (sono tre volumi).
Pure se non scritte direttamente da lui, le fiabe costituiscono il patrimonio immaginifico di tutta la penisola, e Calvino "rilegge" tutti i racconti, conferendo loro un'ombra del suo inconfondibile stile, magico e sottile, lieve ed insinuante.
Credo che sia il libro che ho letto più volte in vita mia: l'ho incontrato in quinta elementare e l'ho ripreso in mano ancora pochi giorni fa. Essendo poi fiabe, chiaramente non si è trattato di una rilettura completa dall'inizio alla fine. :tongue:
Immagine

Avatar utente
Willow
Kodama
Kodama
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom ott 26, 2003 6:26 pm
Località: Foresta di Fangorn (RM)

Messaggio da Willow »

hdibifrost ha scritto: Esistono numerosi saggi che non mi hanno trasmesso nulla (numerosissimi quelli "just in time": il saggio che esce una settimana dopo l'evento che tratta, per intenderci);
In effetti i saggi che ho letto sono di solito tutti riferiti ad argomenti a cui sono paticolarmente interessata, non mi è mai capitato di leggere uno di questi "just in time", quindi probabilmente hai ragione tu! :wink:

Cmq il riferimento ai saggi era per dire che trattando di uno specifico argomento, ti possono far capire più a fondo le problematiche di cui trattano! Però come hai detto tu probabilmente dipende dalla forma in cui viene scritto, dalla cura che vi viene messa!

Non volevo sminuire l'importanza dei romanzi, anzi! Ho letto molti più romanzi che saggi :wink:
Ma io vedo il saggio come uno strumento di approfondimento... ad esempio: prima leggo romanzi per avvicinarmi ad un certo argomento, dopodichè cerco di approfondirlo acquistando saggi, che mi hanno cmq consigliato ^__^

Anche io come Im-Edith vado molto a consigli e ricerche di trame e giudizi, ma sono molte anche le volte in cui vengo affascinata da un libro e così, d'istinto, lo devo acquistare!
"Una serie di sfortunati eventi può, di fatto, essere il primo passo di un viaggio..."
http://www.ricciolunatico.splinder.com ----> le mie creazioni ^^

Avatar utente
Willow
Kodama
Kodama
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom ott 26, 2003 6:26 pm
Località: Foresta di Fangorn (RM)

Messaggio da Willow »

Cmq...I libri che mi hanno appassionata in particolare, e che non smetto mai di consigliare =P ... sono:

L'Alchimista e Veronika decide di morire entrambi di Paulo Coelho;

Gli spiriti non dimenticano di Vittorio Zucconi

I pilastri della terra di Ken Follet

Il mondo perduto:la valle dei dinosauri di Conan Doyle

(bellissimo non avrei mai immaginato fosse così distante dal film....wow)

E infine...banalmente... Il signore degli anelli
...dimenticate il film e leggete il libroooo!!!

^__^
"Una serie di sfortunati eventi può, di fatto, essere il primo passo di un viaggio..."
http://www.ricciolunatico.splinder.com ----> le mie creazioni ^^

Avatar utente
setsuko
Membro
Membro
Messaggi: 90
Iscritto il: ven gen 30, 2004 7:06 pm
Località: Fiumicino

Messaggio da setsuko »

hdibifrost ha scritto:Se ti è piaciuto "Le città invisibili", ti consiglio caldamente, sempre di Calvino, "Il castello dei destini incrociati".
Dello stesso grande autore posso suggerirti "Le fiabe italiane". Lo si trova in Oscar (sono tre volumi).
Pure se non scritte direttamente da lui, le fiabe costituiscono il patrimonio immaginifico di tutta la penisola, e Calvino "rilegge" tutti i racconti, conferendo loro un'ombra del suo inconfondibile stile, magico e sottile, lieve ed insinuante.
Credo che sia il libro che ho letto più volte in vita mia: l'ho incontrato in quinta elementare e l'ho ripreso in mano ancora pochi giorni fa. Essendo poi fiabe, chiaramente non si è trattato di una rilettura completa dall'inizio alla fine.
Accetto molto volentieri il tuo consiglio...grazie
Devo solo trovare il tempo per farlo visto che ora ho 3 libri ancora da finire :oops: Cmq grazie!
"Lascia planare le nostre anime sulla terra,
vivi tutt'uno con i venti.
Passa l'inverno con le sementi
e canta con gli uccelli la primavera"

Avatar utente
Mario
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2375
Iscritto il: gio feb 27, 2003 6:53 pm

Messaggio da Mario »

Willow ha scritto:(bellissimo non avrei mai immaginato fosse così distante dal film....wow)
Non ho mai letto questo libro di Doyle (non ne conoscevo neanche l'esistenza) ma il film è tratto dal libro di Michael Crichton (il secondo dopo Jurassic Park)... forse si è ispirato a Doyle... non so...

atchoo
Sposino
Messaggi: 3967
Iscritto il: dom apr 13, 2003 1:22 pm

Messaggio da atchoo »

Mario ha scritto:
Willow ha scritto:(bellissimo non avrei mai immaginato fosse così distante dal film....wow)
Non ho mai letto questo libro di Doyle (non ne conoscevo neanche l'esistenza) ma il film è tratto dal libro di Michael Crichton (il secondo dopo Jurassic Park)... forse si è ispirato a Doyle... non so...
Lol!

Un'altra gaffe di Wil! ;)

Avatar utente
Mario
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 2375
Iscritto il: gio feb 27, 2003 6:53 pm

Messaggio da Mario »

ho fatto una ricerca su imdb.com ed esiste qualche film (per la tv o serie televisiva) sul romanzo di Doyle ma niente che sia uscito in Italia... quello a cui mi riferisco io è questo:
http://italian.imdb.com/title/tt0119567/

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Mario ha scritto:Non ho mai letto questo libro di Doyle (non ne conoscevo neanche l'esistenza)
Di questo romanzo esiste una famosa riduzione a fumetti per mano di Edgar Rice Burroughs, il "padre" di Tarzan, e si intitola "La terra dimenticata dal tempo".
Adoro Conan Doyle e, dopo aver letto tutto il canone di Sherlock Holmes, mi sono buttato sui suoi "Racconti dell'orrore" e "Racconti del mistero", una vera chicca che consiglio agli appassionati! Tra l'altro, nei secondi, fa un paio di apparizioni "non accreditate" S.H.: non vi dico dove e come per non rovinarvi la sorpresa, doveste decidere di leggerli!
Immagine

Avatar utente
Willow
Kodama
Kodama
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom ott 26, 2003 6:26 pm
Località: Foresta di Fangorn (RM)

Messaggio da Willow »

Ah-ah!
Stavolta credevate di avermi colto in fagiuolo!!!!
E invece... mi avete colto in fagiuolo!!! ^_^'

Cmq sapevo che i film erano stati tratti dai romanzi di Crichton, ma immaginavo, anzi presumevo, che come ha detto Mar Crichton si fosse ispirato a Doyle...e tra l'altro credevo che i libri di Crichton fossero la vera e propria sceneggiatura utilizzata da Spielberg e gli altri...e invece no ^__^'
Ora non ho il tempo per cercare notizie sull'ispirazione di Crichton...ma domani vi dimostrerò la realtà delle mie presunzioni!!!
...emh...almeno spero ^__^''
E vabe, anche per oggi ho fatto la mia magra figura...
Emh... Atchoo: ricordati sempre che Immagine
...uaz! Anzi, che dico, GH!! ^__^
"Una serie di sfortunati eventi può, di fatto, essere il primo passo di un viaggio..."
http://www.ricciolunatico.splinder.com ----> le mie creazioni ^^

Avatar utente
Willow
Kodama
Kodama
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom ott 26, 2003 6:26 pm
Località: Foresta di Fangorn (RM)

Messaggio da Willow »

Heimdall ho cercato notizie sui fumetti che dici però non ho trovato nulla! Mi sai dire qualche notizia in più? Peccato però avevo già iniziato le prime 2 tavole! ^__^

Ho trovato invece notizie su un certo film ambientato però nella seconda guerra mondiale, il che mi fa pensare che anche quello non ci azzecchi molto con il libro di Doyle!
"Una serie di sfortunati eventi può, di fatto, essere il primo passo di un viaggio..."
http://www.ricciolunatico.splinder.com ----> le mie creazioni ^^

Avatar utente
Willow
Kodama
Kodama
Messaggi: 1355
Iscritto il: dom ott 26, 2003 6:26 pm
Località: Foresta di Fangorn (RM)

Messaggio da Willow »

Ecco comincio io postando un piccolo commento ad un libro che ho letto alla fine dell'estate, I PILASTRI DELLA TERRA, di Ken Follett...

io l'ho trovato davvero molto bello ( e molto grande... 1000 pagine ^_^' )... ambientato nel Medio Evo in Inghilterra fra streghe e maledizioni, conti usurpatori e sfruttatori, dame forti e alla ricerca dell'avventura, cavalieri valorosi e leali ( ma non troppo), inghippi di tutti i tipi: amorosi, polici ed ecclesiastici.

Il tutto raccontato nell'arco di quasi quattro generazioni al ritmo della costruzione di una grande e maestosa cattedrale per un priorato, quello di Kingsbridge...attraverso un fascino e una visione trascindentale che l'autore riesce ad esprimere e ad affiancare ad un atto che potrebbe apparire così semplice, quello di costruire un edificio.
Secondo me è un libro che rappresenta la *realtà*.
Leggetelo!!!
L'unica pecca è che mi aspettavo un finale più insolito, ma in fondo va bene lo stesso :wink:
"Una serie di sfortunati eventi può, di fatto, essere il primo passo di un viaggio..."
http://www.ricciolunatico.splinder.com ----> le mie creazioni ^^