Moonlight Mile

Nuvole parlanti da tutto il mondo

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Koshien
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 356
Iscritto il: mar ott 11, 2005 5:12 pm
Località: Nishinomiya

Moonlight Mile

Messaggio da Koshien »

La Panini, nella collana Planet Manga, annuncia la prossima pubblicazione del manga di Yasuo Otagaki.
http://www.paninicomics.it/News.jsp?Act ... a&Id=12827
Qualcuno sa dirmi qualcosa di questa serie ? Ne vale la pena ?

Avatar utente
Omicron Lenz
Nuovo Membro
Nuovo Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: gio set 01, 2005 2:59 pm
Località: Roma

Messaggio da Omicron Lenz »

Sinceramente non ne ho mai sentito parlare... :? Ma dalle immagini che si vedono dovrebbe essere carino...

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Ho letto questo primo numero...

Fra le strade per diventare mangaka profesionista in Giappone, una è farsi un "nome" con i dojinshi hentai. Ora, io non conosco la storia di questo Otagaki, ma se dovessi scommettere 10 centesimi bucati, direi che lui viene da lì. Le prime e famigerate sei pagine di questo fumetto sono infatti nel più esaltato stile pornazzo caratteristico di chi ne ha disegnati a palate.
Che senso hanno in questo contesto?
Nessuno.
Perchè ci stanno, allora? Sinceramente l'unica spiegazione che mi viene in mente è per un omaggio dell'autore al suo passato, come dire: "sono arrivato qui grazie a questo". Complimenti però alla casa editrice che ha avuto il coraggio di pubblicare 'sta roba nel primo capitolo: ma forse Otagaki in cambio si è dovuto portar a letto qualche bruttona responsabile di redazione ^^
Sinceramente fanno un po' schifo, non per il sesso, ma perchè sono volgari. C'è da dire che in seguito ci sono altre scene spinte, ma molto più trattenute e più in linea col contesto, anche se pure dei p****** roteanti si poteva far a meno :P

Due punti in meno in partenza, ma il resto del fumetto? Beh, devo dirne male ma anche che non è poi così orribile come qualcuno l'ha dipinto. Chiaramente queste prime "avventure" sono da preambolo allo svolgimento vero e proprio, ma qui dobbiamo giudicar ciò che si è visto in questo volume.
-i due protagonisti sono due superuomini e le loro imprese eccezionali, descritti come tendenti al "sempre più in alto" ma piuttosto vuoti psicologicamente. Ma c'è anche da dire che di uomini vuoti è pieno il mondo, tuttavia chi cerca approfondimento umano qui trova molto poco.
-situazioni improbabili... conquiste erotiche a go-go (!), scalate di monti svettanti -- ma i soldi 'ndo li trovate (!!), duelli aereo contro salve di 20 missili (!!!), e chi più ne ha più ne metta. Il fatto comunque e che alcune idee sono buone ma sviluppate in modo frettoloso e superficiale e soprattutto tutte in un calderone... che so, il fatto dell'alpinismo poteva dare buoni frutti.
In effetti alcuni momenti riusciti ci sono, mi è piaciuto ad esempio l'accostamento del balletto col lancio russo.
Graficamente l'autore sa il fatto suo, è bravo, il che dimostra che nel primo volume già non era certo un novellino. A parte far le bionde tutte uguali e un ricorso all'uso di fotografie per alcuni fondali, artificio che a me non piace molto, è sicuramente valido soprattutto nel disegno "tecnico", anche stilisticamente non è certo malvagio vedi la raffinata copertina, e poi culturalmente non è un fesso, lo dimostrano le citazioni di classica. A proposito: bella l'edizione Panini, manco mi ricordo di pecette quindi non dovrebbero esserci, ma due piccolezze: prima l'orchestra del Kirov la scivono correttamente così, ma poi traslitterano male in "Keerov"... poi Lostman è lo dipingono "luogotenente" ma sul cockpit del F117 c'è scritto... "captain"!

Insomma per tirare le somme che ne penso?
E che ne so!!
E' dura avere un buon disegnatore e un autore interessante nella stessa persona... Otagaki dimostra di avere qualità ma di perdersi per strada in sceneggiature improbabili e in eccessi erotici.
Però è solo il primo volume: magari con un editor al fianco, svariate boccette di valium e alcune limature i volumi successivi dimostreranno miglioramenti esponenziali, boh.
Tuttavia il secondo volume ritengo sia da provare per dare giudizi più precisi.
Immagine

Avatar utente
Debris
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 427
Iscritto il: mar giu 06, 2006 7:28 am

Messaggio da Debris »

...senza quotare sono d'accordissimo con spaced Jazz...talmente d'accordo che ho lasciato quest'albo in edicola...
Sicuramente bello il tratto,molto realistico,però francamente anche bruno brindisi è un ottimo disegnatore relistico ( Brindisi è un disegnatore della Bonelli...) non ho bisogno di andare in Giappone per trovare uno stile come quello del buon Otagaki...e riguardo a belle squinzie e superuomini....bhè preferisco Bastard....

livoroso..si lo aspetavo quest'albo...speriamo sul secondo ma no contiamoci troppo.
La lettera uccide,lo spirito salva.

Avatar utente
naushika
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 1116
Iscritto il: ven lug 02, 2004 5:59 pm
Località: roma

Messaggio da naushika »

molto più bello Planetes riguardo al tema della spinta verso il cielo e senza bisogno di scene spinte per vendere :?

tuttavia Saruwatari è davvero molto vivace ( fin troppo ) e comunque reale nel suo modo di fare :)

scadente ma non da buttare..c'è di peggio in edicola! :wink:
Immagine