D-visual, Shin Vision e le altre...

Nuvole parlanti da tutto il mondo

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Sono d'accordo. Si rischia l'effetto "collo di bottiglia", cioè di avere così tante uscite in programma da rimanerne ingolfati... Il rischio di fare la fine di dynamicitalia è dietro l'angolo...
Immagine

Avatar utente
Soulchild
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 2353
Iscritto il: ven ago 22, 2003 12:24 pm
Località: Ostia

Messaggio da Soulchild »

Ragazzi, a forza di sentirne parlare, ho dato la cosa per scontata. Qui però tutto tace e mi viene il dubbio che non siate informati :roll:...

In poche parole: i primi numeri dei manga d/visual sono usciti :shock: ! Ebbene sì, nessuno ci credeva (io ero il primo) e invece :roll: ...

Allora, all'appello:

- Devilman
- Shutendoji
- Devillady
- Z Mazinger
- Cutie Honey

Le caratteristiche più dibattute: la copertina completamente bianca (vale a dire senza nemmeno l'indicazione del nome e del numero del fumetto) sotto la sovraccoperta e il mancato adattamento delle onomatopee.

Dai commenti letti in giro (ma io lo pensavo già prima) si deduce che Z Mazinger e Cutie Honey possano essere tranquillamente lasciati sullo scaffale :roll: . Io ho preso Devilman e Shutendoji, anche se non li ho ancora letti perché preso da Berserk. Per la copertina tutta bianca ci sono rimasto un po' male, per le onomatopee non adattate un po' meno.

Voi che ne pensate? E soprattutto: i manga della d/visual sono arrivati nelle vostre fumetterie di fiducia :roll: ?

atchoo
Sposino
Messaggi: 3967
Iscritto il: dom apr 13, 2003 1:22 pm

Messaggio da atchoo »

Puoi fare un confronto Devilman Dynamic vs. Devilman D/Visual?

La lettura è ribaltata?

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

Io in linea di massima sono contrario alla traduzione delle onomatopee. Quello che dice Shito sulle traduzioni è quasi sempre vero ma con le onomatopee in qualche modo si deturpa il disegno. Non solo, spesso, come nel caso dell'Immortale di Samura per esempio, le onomatopee sono delle vere opere d'arte. Tradurle sare un vero scempio.
Per le parole ci sono i balloon che hanno uno spazio apposito ma l'onomatopea è a tutti gli effetti un disegno. Spesso per tradurla comprono dei pezzi in più, una cosa da crisi respiratoria :scered:
Io le tradurrei a parte.

Inoltre per rispondere ad andy non sono d'accordo nel dire che sia un gusto solo estetico. Molto spesso può essere evocativo. A me quasi sempre suscitano più emozione le onomatopee giappo che quelle adattate (fatte con Acrobat :shock: ) e questo nonostante non capisca assolutamente il katakana.
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
Soulchild
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 2353
Iscritto il: ven ago 22, 2003 12:24 pm
Località: Ostia

Messaggio da Soulchild »

Si vocifera che, a partire dalle prossime ristampe dei manga d/visual (in particolare Shutendoji e Cutie Honey, le cui copie stampate sono già completamente esaurite :shock: ), già saranno presenti le prime correzioni: su tutte, la presenza del nome e del numero della serie sulla copertina (bianca o nera? Non si sa...) e la traduzione (non so se a margine o a fine volume) delle onomatopee in giapponese presenti sulla tavola.

Già i commenti si fanno roventi e dividono chi considera indice di una serietà unica nel panorama italiano commercializzare una ristampa diversa dall' "originale", e chi invece lo considera a dir poco una scorrettezza.

Personalmente, da un lato comprendo l'amarezza di chi si è fiondato in fumetteria per accaparrarsi i manga d/visual, tranciando a colpi di machete i poveri avventori che lo avevano preceduto (in puro stile Nagai :twisted:). Dall'altro, però, mi rallegro nel pensare che esiste una casa editrice che sembra (lo scetticismo è d'obbligo) tenere in grandissimo conto l'opinione degli acquirenti (se ci fate caso, le edizioni d/visual vengono continuamente discusse, e talvolta "decise", sul sito, sia attraverso sondaggi, come per il non-adattamento delle onomatopee, sia nella perennemente bollente Fastlane ). Non è da tutti (anzi, da nessuno, se ci diamo un'occhiata in giro...) ammettere e correggere degli errori in così poco tempo (c'è anche chi gli errori non li corregge proprio, vd. la ristampa Panini di Vagabond :? ). E' vero, loro "rischiano" di guadagnarci il doppio (anzi, anche qualcosa di più, se teniamo in conto quanto hanno già risparmiato non adattando le onomatopee), ma penso che, alla lunga, qualche vantaggio spunti fuori anche per noi (se non altro perché d/visual potrebbe scuotere un po' la dormiente concorrenza).
A voler fare le cose con i controfiocchi, la d/visual dovrebbe proporsi di sostituire le prime stampe, che la seconda stampa denuncerebbe implicitamente, ma inequivocabilmente, come fallate. Ma penso che questa sia solo utopia :roll: .
In ogni caso, la palla torna a noi: o ci teniamo la prima stampa, che, come nel caso dei centesimi di euro "sbagliati", forse tra qualche anno sarà bramata dai collezionisti, oppure ci (ri)compriamo la ristampa riveduta e corretta. A volerla vedere da un punto di vista, parziale ma significativo, abbiamo possibilità di scegliere, e già non è poco (la sto sempre guardando da un punto di vista un po' paradossale).

Concludo con un consiglio per coloro che non si fanno prendere dalla fregola e che non hanno impulsi collezionisitici: attendete ancora un po', probabilmente vi ritroverete in mano ristampe dalla qualità superiore :wink: .

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

A me i manga di Go Nagai non interessano. Il disegno non riesco a digerirlo.
Però devo ammettere che li ho sfogliati in fumetteria e sono davvero ben fatti. Quasi quasi li compravo solo per il "gusto estetico" di averli e sfogliarli :shock:
Per fortuna costano 4,90 (un po' troppo direi) e questo mi ha trattenuto (come promozione lancio un bel 2 euro potevano pure farlo no :lol:)

Penso anche io che sia indice di serietà quello di correggere gli errori nelle ristampe. Alla fin fine chi si è fiondato al volo a comprarli era molto interessato a questi manga. Se vuole se li potrà ricomprare, tanto per un solo numero che oltre tutto fra un po' potrà rivendere a prezzi stratosferici, non credo ci rimetta nessuno.
E' pur sempre libero di tenerselo, avrà comunque i numeri successivi che avranno imparato la lezione da questi numeri 1.

I lamentosi ci sono sempre. Laciateli cuocere nel loro brodo.
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Soulchild ha scritto: Dai commenti letti in giro (ma io lo pensavo già prima) si deduce che Z Mazinger e Cutie Honey possano essere tranquillamente lasciati sullo scaffale :roll: . Io ho preso Devilman e Shutendoji, anche se non li ho ancora letti perché preso da Berserk. Per la copertina tutta bianca ci sono rimasto un po' male, per le onomatopee non adattate un po' meno.

Voi che ne pensate? E soprattutto: i manga della d/visual sono arrivati nelle vostre fumetterie di fiducia :roll: ?

Letto Cutie Honey 21!!
Confermo: sono malato e quindi imho fra le opere uscite è fra le prime da prendere. Come scritto nell'ottimo editoriale, Cutie Honey '21 (sta per 2001) non è un remake ma un seguito della storia della bella androide guerriera dell'amore nata nel 1973 e capostipite di tutte le supereroine nipponiche. E' un mischione di divertente demenzialità, parodia erotica ed azione manesca, come subdolamente ammesso da Nagai stesso che prende per il culo gli editori e i manga del genere che vanno di questi tempi ("ma perchè sei tutta nuda anche quando non serve?" "idiota, non sai che è quello che serve oggi sui manga? Non basta mostrar le tette!!). E' un fumetto il cui erotismo non vuole "eccitare" ma mostrarne il lato ironico e grottesco (vedi la protagonista salvata da Honey mentre la stupravano: "ma non potevi arrivare un po' prima o un po'... dopo?).
Un manga strambo ma interessante e divertente.
Il bollino VM18 è giustamente presente: se cose del genere capitassero nelle mani di qualche bamboccione figlio di genitori del Moige staremmo freschi!
Immagine

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Giggione ha scritto:A me i manga di Go Nagai non interessano. Il disegno non riesco a digerirlo.
Però devo ammettere che li ho sfogliati in fumetteria e sono davvero ben fatti. Quasi quasi li compravo solo per il "gusto estetico" di averli e sfogliarli :shock:
Per fortuna costano 4,90 (un po' troppo direi) e questo mi ha trattenuto (come promozione lancio un bel 2 euro potevano pure farlo no :lol:)
.
Giggiò, spero tu stia scherzando: definire 4,90 euro un prezzo esorbitante è fuori dal mondo editoriale italiano, fai un confronto con le altre case e poi paragona le edizioni come carta e stampa, lo trovo un prezzo onestissimo.
Immagine

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

atchoo ha scritto:Puoi fare un confronto Devilman Dynamic vs. Devilman D/Visual?

La lettura è ribaltata?
Io ho i volumoni neri, e sfogliata la nuova edizione non ho sentito nessun impulso a sostituire la vecchia, fra l'altro in un formato più ampio e quindi più leggibile anche se ribaltato.
Immagine

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Spaced, quoto tutto quanto hai scritto. Buona edizione, prezzo onestissimo e la grande soddisfazione di stringere tra le mani le opere del venerato Maestro. :D
L'unica cosa che mi spiace è che d/visual abbia puntato su manga decisamente recenti. A parte "Devilman" (già visto e, come scrivi, in edizione più pregevole), solo "Shutendoji" è una serie con una trentina d'anni sulle spalle.
Avrei preferito, ad esempio, leggere la prima serie di "Cutie Honey", o - più d'ogni altra cosa - "Violence Jack", anche se temo che buona parte delle scelte sia dettata dalla disponibilità del materiale o dai diritti d'autore che sono riusciti ad acquistare.
Se il buongiorno si vede dal mattino, l'impressione su d/visual è positiva. Se si appresteranno a correggere le imprecisioni fin qui rilevate, mi staranno decisamente simpatici, se dovessero proporre la sostituzione dei primi numeri "difettosi" (cosa che ritengo poco probabile :)) li elggerò a miei miti editoriali! :D
Ad ogni buon conto, attendo con ansia le edizioni in dvd di Goldrake e Mazinkaiser.
Immagine

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

spaced jazz ha scritto: Giggiò, spero tu stia scherzando: definire 4,90 euro un prezzo esorbitante è fuori dal mondo editoriale italiano, fai un confronto con le altre case e poi paragona le edizioni come carta e stampa, lo trovo un prezzo onestissimo.
Non sto scherzando affatto. Sono serissimo. Il fatto che lo standard dei volumi da 200 pagine sia di 4 euro non significa che sia un prezzo onesto. E questa uscita supera di quasi 1 euro questo prezzo.
Inoltre io non riuscirei mai a spendere più di 2 euro per simili disegni. Sono proprio brutti, lasciamelo dire.
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
Heimdall
Tanuki
Messaggi: 3448
Iscritto il: sab apr 26, 2003 12:39 pm
Località: Rescaldina (Mi)

Messaggio da Heimdall »

Giggione ha scritto:Inoltre io non riuscirei mai a spendere più di 2 euro per simili disegni. Sono proprio brutti, lasciamelo dire.
E' il tratto personalissimo di Nagai, il suo marchio di fabbrica.
Come ogni opera "particolare" può suscitare amori smodati o orripilati rifiuti. Comprendo benissimo quelli a cui non piace.
A me però lo stile di Nagai, fatto di espressioni distorte e posture grottesche, affascina moltissimo: è un autore che viene dal fumetto umoristico ed ha saputo adattare il suo stile caricaturale ad un modo di raccontare diametralmente opposto, fatto di horror e violenza, dimostrando una versatilità non indifferente e, di fatto, creando una cifra comunicativa personalissima.
Ultima modifica di Heimdall il sab lug 31, 2004 12:35 pm, modificato 1 volta in totale.
Immagine

Avatar utente
ROBERT WESKER
Membro Senior
Membro Senior
Messaggi: 220
Iscritto il: mer giu 02, 2004 1:35 pm
Località: Roma! la città eterna

Messaggio da ROBERT WESKER »

nagai è come tezuka e ishinomori,x quanto riguarda i manga,o lo si ama
o lo si odia,come kurumada,che viene calcolato solo x l anime dei cavalieri dello zodiaco nn x il manga!
se nn era x quei santi de araki e himeno(è una woman) kurumada nn se lo filava de pezza nessuno.

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

hdibifrost ha scritto:
Giggione ha scritto:Inoltre io non riuscirei mai a spendere più di 2 euro per simili disegni. Sono proprio brutti, lasciamelo dire.
E' il tratto personalissimo di Nagai, il suo marchio di fabbrica.
Come ogni opera "particolare" può suscitare amori smodati o orripilati rifiuti. Comprendo benissimo quelli a cui non piace.
A me però lo stile di Nagai, fatto di espressioni distorte e posture grottesche, affascina moltissimo: è un autore che viene dal fumetto umoristico ed ha saputo adattare il suo stile caricaturale ad un modo di raccontare diametralmente opposto, fatto di horror e violenza, dimostrando una versatilità non indifferente e, di fatto, creando una cifra comunicativa personalissima.
E stavolta ti quoto io. Più che la bellezza dei disegni, è importante nel narrare una storia che questi riescano a trasmettere le sensazioni dell'autore e abbiano espressività, altrimenti sarebbero solo bei disegni da guardare ma vuoti.
Non per niente personalmente ritengo Adachi il miglior disegnatore esistente...
Immagine

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Giggione ha scritto:
spaced jazz ha scritto: Giggiò, spero tu stia scherzando: definire 4,90 euro un prezzo esorbitante è fuori dal mondo editoriale italiano, fai un confronto con le altre case e poi paragona le edizioni come carta e stampa, lo trovo un prezzo onestissimo.
Non sto scherzando affatto. Sono serissimo. Il fatto che lo standard dei volumi da 200 pagine sia di 4 euro non significa che sia un prezzo onesto. E questa uscita supera di quasi 1 euro questo prezzo.
Queste edizioni non sono in linea con lo standard da 4 euro.
A parte che CH21 per esempio ha 240 pagine, le edizioni PlaMa da 4 euro con sovracoperta sono molto più scarse come materiali. Per restare a quell'editore, i manga d/visual andrebbero paragonati come qualità a 20th Century Boys o l'Immortale, che stanno a 7 Euro. (e manco hanno le cover metallizate o in rilievo...)
Immagine