Mitsuru Adachi: Miyuki

Nuvole parlanti da tutto il mondo

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
RøM
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 384
Iscritto il: sab gen 10, 2004 6:35 pm

Messaggio da RøM »

spaced jazz ha scritto:E' quello che ha diretto anche quel pseudocartone di Capitan Tsubasa?
No. :wink:

E comunque è quello che ha diretto film apprezzatissimi in patria come Ginga Tetsudo no Yoru o Genji Monogatari; quello che in 40 anni di carriera ha fatto incetta di premi e riconoscimenti; quello che ha esercitato un'enorme influenza su schiere di animatori più giovani.... tutto questo non lo rende ovviamente inattaccabile dalle critiche, ma richiederebbe obiezioni critiche ben più argomentate che non "FANNO SCHIFO" o "persone che non hanno un unghia del suo talento".

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

RøM ha scritto:
spaced jazz ha scritto:E' quello che ha diretto anche quel pseudocartone di Capitan Tsubasa?
No. :wink:

E comunque è quello che ha diretto film apprezzatissimi in patria come Ginga Tetsudo no Yoru o Genji Monogatari; quello che in 40 anni di carriera ha fatto incetta di premi e riconoscimenti; quello che ha esercitato un'enorme influenza su schiere di animatori più giovani.... tutto questo non lo rende ovviamente inattaccabile dalle critiche, ma richiederebbe obiezioni critiche ben più argomentate che non "FANNO SCHIFO" o "persone che non hanno un unghia del suo talento".
Davvero? Boh, io sapevo che era il regista di Road to 2002.
E comunque ho poco da argomentare nel giudicare il tragico risultato del film di Touch, che per me rappresenta il raschiar del fondo commerciale. Si vede che i riconoscimenti non portano soldi e ci si deve arrangiare.
Immagine

Avatar utente
*Kiki*
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 342
Iscritto il: mar mar 31, 2009 6:33 pm

Re: Mitsuru Adachi: Miyuki

Messaggio da *Kiki* »

Di Miyuki apprezzo molto che è l'unico manga che ho letto di Adachi che non si fissa sullo sport (sopr. baseball), ma sinceramente la protagonista mi è un pò antipatica ed il finale,
Spoiler:
a mio avviso scontatissimo,
non mi è piaciuto... :|
Una casa senza libreria è una casa senza dignità,
ha qualcosa della locanda,
è come una città senza librai,
un villaggio senza scuole,
una lettera senza ortografia.

Edmondo De Amicis