MAXIMUM Berserk

Nuvole parlanti da tutto il mondo

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Soulchild
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 2353
Iscritto il: ven ago 22, 2003 12:24 pm
Località: Ostia

MAXIMUM Berserk

Messaggio da Soulchild »

Ho appena finito di leggere il primo volumone della nuova e spesso vituperata edizione di Berserk. Devo dire di aver apprezzato particolarmente la lettura del primo tankobon e mezzo di un manga che è unanimemente considerato un capolavoro dell'arte fumettistica nipponica e che io... rullo di tamburi... non avevo mai letto fino ad oggi :shock: ! Fatta questa premessa (vale a dire l'esortazione: "linciatemi pure!" :lol: ), devo dire che ritengo sia prematuro dare un giudizio sulla serie: tanto la storia quanto il personaggio sono quanto mai misteriosi. Vorrei però dire di aver gradito il tratto violentemente rozzo (a tratti nagaiano, direi) di alcune scene, scarno ma dettagliato al tempo stesso (vd. tutto l'armamentario di Gatsu), a tratti espressionistico (invito chiunque a dare un'occhiata, in fumetteria, alle grandi tavole della nuova edizione).

Due parole sull'edizione (senza la quale, probabilmente, non avrei cominciato a leggere la storia del Guerriero Nero): se da un lato non si può negare che l'arancione e le scritte cubitali del nr. 1 siano una mazza chiodata sui denti, non si può, dall'altro, non sottolineare come Miura non sia proprio il miglior realizzatore di copertine sulla piazza. Per questo, ho deciso di accettare di buon grado le scelte che la Panini effettuerà in futuro (con il celestino del secondo numero si dovrebbe cominciare a risalire la scala dell'orribile, fino ad arrivare, si spera, all'almeno decente :roll: ), mettendomi l'anima in pace per le copertine che andranno irrimediabilmente perdute (dal momento che ogni volumone vale "per uno e mezzo"). Mentre ritengo che le tavole assai grandi e il senso di lettura originale (peccato per due baloon toppati proprio alla fine :? ! ) siano dei punti di forza non indifferenti (soprattutto per un autore così espressionistico come Miura), mi lascia ancora un po' perplesso la scelta "del tankobon e mezzo", cosa che va un po' a snaturare il progetto compositivo genuino dell'autore (anche se, ad onor del vero, se non l'avessi saputo, non mi sarei accorto che questo primo Maximum Berserk termina a metà del secondo tankobon :roll: ...).

Questo è quanto, per ora. La parola a voi :wink: .

P.S. Prego i veterani di Berserk di avere pietà con noi niubbi e di non infliggerci spoiler letali :wink: :D !

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

Sono poco più di due anni che leggo Berserk e ti devo dire che questa edizione la aspettavo da tempo. :mrgreen:
Come avrai capito, per le gioie del mio portafoglio, l'ho comprata e intendo continuarla.
A parte i commenti sulla copertina (che mi risparmio visto che ormai li trovi anche sui forum che parlano di taglio & cucito :sleep:) devo dire che l'edizione è davvero notevole. La rilegatura è ottima visto il numero di pagine e l'albo si sfoglia bene nonostante la grandezza (basta provare ad aprire un volume di Vagabond Deluxe per slogarsi un polso :scered: ed accorgersi che questa osservazione non è affatto ovvia).
Comunque non posso fare altro che dirti: Benvenuto tra noi !!! :gresorr: :gresorr: :gresorr:
Scoprirai che Berserk è un vero capolavoro e se hai apprezzato così tanto il primo numero non riesco ad immaginare cosa farai fra 4 o 5 volumi, quando il disegno e la storia arriveranno a livelli celestiali :gresorr:)

A proposito del fatto che non ti sei reso conto del volume spezzato a metà, la cosa è normale. Tieni conto del fatto che la storia in giappone è serializzata su rivista a frequenza quindicinale. I capitoli ora si aggirano intorno alle 20 pagine l'uno ma i primi erano molto più lunghi, tanto che paradossalmente (udite! udite!) nel formato dei volumi originali (sia Tankobon giappo che Collecion) risultavano troncate. :loool:
Da oggi in poi invece sono sicuro che ogni fine volume coinciderà con una fine capitolo.
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
naushika
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 1116
Iscritto il: ven lug 02, 2004 5:59 pm
Località: roma

Messaggio da naushika »

bello vedere l'elfetto svolazzare con il sedere in primo piano :tongue: :tongue: :tongue:
sembra più una ragazza che un elfetto maschio :P
a parte qst dettaglio la storia sembra interessante ( perdonatemi io non ho MAI letto finora Berserk...riparerò all'errore...calmatevi su... :D )
i combattimenti sono un pò troppo bizzarri ( una balestra come mitragliatrice? :shock: mi sa che hanno citato Berserk nel film Van Helsing? )
il medioevo di Berserk non ha quella raffinatezza e cura del mondo di Lodoss ma è godibile e avventuroso e l cattiveria dei cattivi mi ricorda Ken il guerriero...
Berserk se fosse stato fatto con lo stile di disegno di Masashi Tanaka sarebbe stato un capolavoro a mio parere :aureola:
sayonara!!! :wink: :wink: :wink:
Immagine

atchoo
Sposino
Messaggi: 3967
Iscritto il: dom apr 13, 2003 1:22 pm

Messaggio da atchoo »

naushika ha scritto:Berserk se fosse stato fatto con lo stile di disegno di Masashi Tanaka sarebbe stato un capolavoro a mio parere :aureola:
Ma non sarebbe più stato Berserk (che, per inciso, a me non piace)! :wink:

Avatar utente
Soulchild
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 2353
Iscritto il: ven ago 22, 2003 12:24 pm
Località: Ostia

Messaggio da Soulchild »

naushika ha scritto: l cattiveria dei cattivi mi ricorda Ken il guerriero...
Anche io ho notato qualche analogia con "Ken il guerriero" ed i suoi personaggi, anche se debbo dire che Gatsu sembra infinitamente più complesso rispetto al nerboruto settestellato :roll: ...

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

naushika ha scritto: Berserk se fosse stato fatto con lo stile di disegno di Masashi Tanaka sarebbe stato un capolavoro a mio parere :aureola:
Berserk è un capolavoro !! Immagine

I primi numeri erano un po' rozzi e poco definiti...nei numeri successivi vedrai cosa diventa. Aspetta a parlare. So che cambierai idea 8)
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Giggione ha scritto:
naushika ha scritto: Berserk se fosse stato fatto con lo stile di disegno di Masashi Tanaka sarebbe stato un capolavoro a mio parere :aureola:
Berserk è un capolavoro !! Immagine

I primi numeri erano un po' rozzi e poco definiti...nei numeri successivi vedrai cosa diventa. Aspetta a parlare. So che cambierai idea 8)
Anche se molti appassionati ritengono Berserk andare in netta discesa dalla fine dell'eclissi in poi... io non sono fra questi, tuttavia, ammetto che attualmente è meno interessante.
Per la nuova edizione, io stavolta passo: mi accontanto della collection... :roll:
Immagine

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

naushika ha scritto: il medioevo di Berserk non ha quella raffinatezza e cura del mondo di Lodoss ma è godibile e avventuroso e l cattiveria dei cattivi mi ricorda Ken il guerriero...:
Oh, il mondo di Berserk non mira certo ad essere raffinato! Anzi l'orrore e le scene truculente, necessarie alla dura storia raccontata, sono talvolta davvero spietate, altro che Ken... 8)
Immagine

Avatar utente
Soulchild
Chibi Totoro
Chibi Totoro
Messaggi: 2353
Iscritto il: ven ago 22, 2003 12:24 pm
Località: Ostia

Messaggio da Soulchild »

spaced jazz ha scritto: Anche se molti appassionati ritengono Berserk andare in netta discesa dalla fine dell'eclissi in poi... io non sono fra questi, tuttavia, ammetto che attualmente è meno interessante.
Questo è un tasto dolente, che, da quanto ho avuto modo di capire, divide senza appello i fan di Berserk :roll: . Ovviamente, avendo letto solo il primo numero, non saprei proprio che dire, tranne che vivo questa cosa come una spada di Damocle, dal momento che, stando a ciò che dicono alcuni, rischio di cominciare una serie che si è andata paurosamente perdendo nel corso del tempo :? ... è superfluo dire che, invece, altri pareri mi consolano, perché portano in sé l'entusiasmo di chi ancora considera Berserk un manga ai massimi livelli.
Vedremo...

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

E' prematuro infatti parlarne...comunque a mio parere è 'solo' una cosa affettiva perchè la qualità non scende assolutamente.

Inoltre tu, leggendo la MAXIMUM, non avrai grossi problemi di serializzazione per un bel po'.
Tieni conto che per Berserk questa è una cosa importante perchè la storia e di "ampio" respiro e spesso dando dei giudizi affrettati si prendono delle cantonate micidiali quando poi si scopre dove voleva andare a parare l'autore.
Miura in questo è un maestro. Un maestro nel dosaggio delle informazioni :wink: anche troppo :cry:

Però è bello!!! :gresorr:
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Giggione ha scritto: Tieni conto che per Berserk questa è una cosa importante perchè la storia e di "ampio" respiro e spesso dando dei giudizi affrettati si prendono delle cantonate micidiali quando poi si scopre dove voleva andare a parare l'autore.:
C'è però da chiedersi se l'autore sappia dove voglia andsre a parare o sia solo un allungare il brodo, impressione che in effetti in alcune fasi mi è parsa concreta...
Immagine

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Soulchild ha scritto:
spaced jazz ha scritto: Anche se molti appassionati ritengono Berserk andare in netta discesa dalla fine dell'eclissi in poi... io non sono fra questi, tuttavia, ammetto che attualmente è meno interessante.
Questo è un tasto dolente, che, da quanto ho avuto modo di capire, divide senza appello i fan di Berserk :roll: . Ovviamente, avendo letto solo il primo numero,..
Al primo numero sei ancora distante dalla fase "bella", che sempre secondo la maggioranza dei fans di Berserk è quella del lunghissimo flashback.
Immagine

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

spaced jazz ha scritto: Al primo numero sei ancora distante dalla fase "bella", che sempre secondo la maggioranza dei fans di Berserk è quella del lunghissimo flashback.
Io ci andrei piano con quel "secondo la maggioranza", altrimenti rischiamo di fare le statistiche come le fa un certo "nano pelato" di ben troppo nota conoscenza in italia. :loool:

Che si possa essere legati nostalgicamente alla parte dei Falchi lo capisco ma da qui a parlare di "allungare il brodo" !?!? Questa trovo sia una visione molto soggettiva.
Io non ho avuto questa impressione. Certo l'attesa è tanta. Ma l'aspettativa non deve far perdere l'obiettività.

Poi è ovvio e giusto che ognuno abbia il suo parere.

Ma se non fosse successo ciò che sa' chi l'ha letto (non fatemi SPOILERARE) Berserk non sarebbe Berserk :wink:
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini

Avatar utente
spaced jazz
Susuwatari
Susuwatari
Messaggi: 1120
Iscritto il: mer lug 30, 2003 9:47 pm
Località: Café Alpha

Messaggio da spaced jazz »

Giggione ha scritto:
spaced jazz ha scritto: Al primo numero sei ancora distante dalla fase "bella", che sempre secondo la maggioranza dei fans di Berserk è quella del lunghissimo flashback.
Io ci andrei piano con quel "secondo la maggioranza", altrimenti rischiamo di fare le statistiche come le fa un certo "nano pelato" di ben troppo nota conoscenza in italia. :loool:

Che si possa essere legati nostalgicamente alla parte dei Falchi lo capisco ma da qui a parlare di "allungare il brodo" !?!? Questa trovo sia una visione molto soggettiva.
Io non ho avuto questa impressione. Certo l'attesa è tanta. Ma l'aspettativa non deve far perdere l'obiettività.

Poi è ovvio e giusto che ognuno abbia il suo parere.

Ma se non fosse successo ciò che sa' chi l'ha letto (non fatemi SPOILERARE) Berserk non sarebbe Berserk :wink:
Non lo so... proprio l'obiettività mi porta a dire che la storia attualmente non ha una strada definita da seguire ma è un insieme di sottotrame che forse avranno un senso globale ma forse no... anche il Che sarebbe d'accordo con me, oltre al nano! :P
Immagine

Avatar utente
Giggione
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 592
Iscritto il: ven mar 19, 2004 8:11 pm
Località: Roma

Messaggio da Giggione »

spaced jazz ha scritto:... anche il Che sarebbe d'accordo con me, oltre al nano! :P
Questa non l'ho capita ? :?: :?: :?:

E se voleva essere una battuta non mi fa ridere :cry:
Come sono geniali gli Americani, te la mettono lì, la libertà è alla portata di tutti come la chitarra: ognuno suona come vuole e tutti suonano come vuole la libertà -
da L'America di Giorgio Gaber & Sandro Luporini