La musica del Forum

Non sapete dove postare? fatelo qui!

Moderatore: Coordinatori

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: La musica del Forum

Messaggio da Shito »

Come puoi sapere quanta ne ho ascoltata, quanto posso avere pianto sulle sventure della Callas, quanto posso essermi interrogato e documentato sui natali, sulla storia, sulla realtà della lirica?

Non mi pare te ne avessi mai parlato, ma forse mi sbaglio.

Chi va su personale? Chi ha voglia di scazzottate?

Hai uno specchio, da quelle parti? :)
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: La musica del Forum

Messaggio da Ani-sama »

Shito ha scritto: La musica c'era anche prima di doverci mA me comunque piace l'idea di "recitar cantando". Non è detto che i costumi siano una volgarità.ettere della gente in costume che si produce in gorgheggi grotteschi dilatando la bocca in modi che dovrebbero far vergognare chiunque (chi lo fa, chi lo guarda).

La musica non aveva bisogno di nulla di tutto ciò per esistere. Ergo appunto, l'opera è la volgarizzazione della musica, vedi?
Ma forse se non fai i gorgheggi grotteschi non prendi il Fa. No, vabè, detto così è banale, però forse è un po' eccessivo buttare via secoli di tecnica vocale, no? E non è neanche vero che "opera" significa "tenore famoso che fa l'aria famosa e possibilmente potentissima". Esiste un canto anche più aggraziato... Molto interessanti ad esempio sono le parti per "controtenore", per esempio (a caso) quest'aria da un'opera di Vivaldi.

Ma poi io parlo da persona che cerca di interessarsi, ma che sa veramente POCO. Bisogna confrontarsi con i musicisti...!
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
ali con le ali
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 404
Iscritto il: gio feb 15, 2007 10:08 am
Località: Torino-Parma

Re: La musica del Forum

Messaggio da ali con le ali »

...mah, pensa un po'quel che ti pare.

Mi spiace tanto per te, perchè passi il tuo tempo e ti rodi il fegato a fare crociate in nome della Verità contro chi osa chiamare un robottone Godrake invece di Vattelapesca e non riesci neanche ad apprezzare alcuni dei più grandi capolavori dell'ingegno umano di tutti i tempi, buttando a priori nel cesso secoli di storia dell'arte in nome di un preconcetto.
Veramente, non sai cosa ti perdi, nè ti interessa saperlo.

http://www.youtube.com/watch?v=H9TlAOKCmaQ


Du holde Kunst, in wieviel grauen Stunden,
Wo mich des Lebens wilder Kreis umstrickt,
Hast du mein Herz zu warmer Lieb entzunden,
Hast mich in eine beßre Welt entrückt!

Oft hat ein Seufzer, deiner Harf' entflossen,
Ein süßer, heiliger Akkord von dir
Den Himmel beßrer Zeiten mir erschlossen,
Du holde Kunst, ich danke dir dafür!
Translation:

O gracious Art, in how many grey hours
When life's fierce orbit encompassed me,
Have you kindled my heart to warm love,
And charmed me into a better world!

Oft has a sigh, issuing from your harp,
A sweet, blessed chord of yours,
Thrown open the heaven of better times;
O gracious Art, for that I thank you!
dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: La musica del Forum

Messaggio da Ani-sama »

Ma più che altro non capisco, nel merito, la critica di Shito. Cioè, come mai la definisci "grottesca", "volgare"? A me sembra peraltro che l'Opera, come genere, sia sufficientemente vasto da avere connotazioni anche molto diverse a seconda dei periodi... voglio dire, la tecnica stessa del canto, la struttura dei recitativi e delle arie... Non è che siccome c'è stato Pavarotti a fare sempre "Nessun dorma" (gran pezzo, per carità!) allora tutta l'Opera si riassume nel "nessun dorma", per quanto ahimè ho il sospetto che preso uno a caso difficilmente conosca molto altro oltre le "arie famose", che sono perlopiù quelle verdiane-pucciniane-rossiniane-mozartiane...
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: La musica del Forum

Messaggio da Shito »

Ani-sama ha scritto:
Shito ha scritto: Ma forse se non fai i gorgheggi grotteschi non prendi il Fa.
So bene che un certo dipo di dilatazioni ginniche orali sono necessarie (e non succienti) al vocalizzo. So che questo viene considerato virtuoso.

Io sovverto in toto detto sistema di valori: il vocalizzo *esso stesso* non è necessario alla musica, in sé. Lo critico in quanto tale, e nel come nel prodursi necessiti di simili grottesche umane espressioni.
No, vabè, detto così è banale, però forse è un po' eccessivo buttare via secoli di tecnica vocale, no?
L'idea che quando si apre la bocca è bene coprirsela è molto più vecchia, e presente in molti più luoghi del mondo. Trovo volgare e squallido non copirsi la bocca quando si ride, pensa un po'.
E non è neanche vero che "opera" significa "tenore famoso che fa l'aria famosa e possibilmente potentissima". Esiste un canto anche più aggraziato... Molto interessanti ad esempio sono le parti per "controtenore", per esempio (a caso) quest'aria da un'opera di Vivaldi.
Ho presente. Ero alla basilica di Santo Stefano quando la Ikeda venne a interpretare il requiem di Mozart, e vedevo bene le differenze tra soprano e mezzosoprano, anche. Ma era sempre uno spettacolo tremwendo, per me.

E' nella lirica, credo da sempre (almeno per quel e quanto ho studiato) una mondanità [in senso proprio], una popolarità che è volgarità per prima e in quanto tale.

A, IMVHO, si intende.

Il "nessun dorma" deve essere il più abusato dei brani operistici. E, certo, Pavarotti riusciva rendere più volgare ogni cosa, ogni cosa laida (no, il fatto che sia morto non me lo rende un simpatico martire). Preferisco La furtiva lagrima del Donizetti, di mio. O I Pagliacci, ché Leoncavallo almeno sul grottesco tragico ci giocava, e con buon senso (mica avrebbe amato proprio l'edipo Re, altrimenti).
Ultima modifica di Shito il lun ott 17, 2011 3:46 pm, modificato 1 volta in totale.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: La musica del Forum

Messaggio da Shito »

ali con le ali ha scritto:...mah, pensa un po'quel che ti pare.

Mi spiace tanto per te, perchè passi il tuo tempo e ti rodi il fegato
Mi sai che stai 'proiettando' (a Vienna, oltre alla casa di Mozart, faccio buona ermeneutica in quella di Freud ^^ )
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: La musica del Forum

Messaggio da Ani-sama »

Ma perché un cantante dovrebbe essere uno spettacolo tremendo? Solo perché tiene la bocca aperta? Ma in fondo, Shito, il cantante, almeno per quanto riguarda composizioni di musica sacra o comunque non operistica (non "recitata"), in quel momento è solo uno strumento musicale come tanti altri. Uno dei più importanti, certo. Chiudi gli occhi, e il suono è piacevole. Tanto (mi) basta. Altrimenti, a voler vedere, anche il violinista fa dei movimenti proprio strani e anche "grotteschi" per suonare. E chi suona la tromba, o il flauto? Pensa alla saliva... E il direttore d'orchestra? È il più assurdo di tutti!

Capisci ciò che voglio dire? Purtroppo (ma forse, purtroppo solo per te :P ) fare musica richiede gestualità e posture che, viste da fuori, possono ragionevolmente sembrare grottesche. Eppure altro modo non c'è.
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: La musica del Forum

Messaggio da Shito »

Capisco cosa intendi, ma il punto è sempre sul rapporto col palco. Un violinista non vuole intrattenerti con le sue movenze buffe, e apparentemente isteriche. Vuole solo produrre la musica.

Anche chi canta l'Ave Maria di Schubert, stessa cosa,

Ma l'opera, l'opera rende il corpo del cantante parte integrante dello spettacolo. Quindi non è più solo la voce e i movimenti necessari (che poi uno strumento è senz'anima, quindi considerare un essere umano alla stregua è turpe di per sé). L'opera ti mette un *costume* e ti mette su un palco mentre stai cantando. E' una pagliacciata vera, in tutti i sensi. L'opera è una teatrata che volgarizza la musica, per renderla più volgare e affine ai gusti di corti mondane prima, e del volgo poi. Appunto.
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
*Kiki*
Membro Senpai
Membro Senpai
Messaggi: 342
Iscritto il: mar mar 31, 2009 6:33 pm

Re: La musica del Forum

Messaggio da *Kiki* »

Effettivamente penso anch'io che il cantante lirico possa essere uno spettacolo piuttosto brutto da vedere, perché spesso spalanca la bocca e talvolta si fa tutto rosso per lo sforzo! :lol:
Però, pur non preferendo la lirica in generale (perché senza libretto difficilmente comprendo le parole), devo ammettere che certe arie sono davvero molto belle da ascoltare... :si:
Una casa senza libreria è una casa senza dignità,
ha qualcosa della locanda,
è come una città senza librai,
un villaggio senza scuole,
una lettera senza ortografia.

Edmondo De Amicis

Avatar utente
Shito
Ohmu
Messaggi: 5408
Iscritto il: lun mag 31, 2004 12:36 pm
Località: Iblard

Re: La musica del Forum

Messaggio da Shito »

http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... ZQYg0vjLxE

Sono l'unico a pensare che l'attacco di quel celebre brano ricordi un po' alcune cose di Hisashi (tra Laputa e poi molto Momonoke Hime, direi)?

Cmq, da fan della YMO (che apprezzavo senza saperlo dai tempi della ending di BIS) non posso che amare questo brano.

E poi, oltre alla colonna sonora di Honneamise, Sakamoto fece un album intitolato 'Neo Geo'... ^^
"La solitudine è il prezzo da pagare per essere nati in un'epoca così piena di libertà, di indipendenza e di egoistica affermazione individuale." (Natsume Souseki)

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: La musica del Forum

Messaggio da Ani-sama »

Si approssima il Natale, e per l'occasione può essere interessante scoprire qualche bel canto natalizio.
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
ali con le ali
Ghibliano
Ghibliano
Messaggi: 404
Iscritto il: gio feb 15, 2007 10:08 am
Località: Torino-Parma

Re: La musica del Forum

Messaggio da ali con le ali »

Bellissimo :gresorr: !

Rilancio gli auguri con alcuni estratti dalla meravigliosa "Ceremony of carols" per voci bianche ed arpa di B.Britten...buon Natale a tutti!!!

http://www.youtube.com/watch?v=BTyIP7m8Btg

http://www.youtube.com/watch?v=cWY69nsH ... re=related

http://www.youtube.com/watch?v=_iDD7wqtwmM
dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: La musica del Forum

Messaggio da Ani-sama »

Ci terrei a ricordare il 220° anniversario della nascita di Rossini, compositore che riesce sempre a mettermi di buonumore, con un pezzo che d'altra parte dimostra una grandissima intensità. Il finale dello Stabat Mater.
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

Avatar utente
Ani-sama
Kodama
Kodama
Messaggi: 1322
Iscritto il: lun giu 14, 2004 6:18 pm
Località: Antwerpen (BE)

Re: La musica del Forum

Messaggio da Ani-sama »

Rispolvero questa discussione, perché la nostra Cecilia Bartoli (Alice aveva messo qui un suo concerto di arie vivaldiane) stavolta si è data da fare cantando pezzi di un compositore di metà-fine '600 probabilmente poco conosciuto, Agostino Steffani. Ho sentito alcune cose, tipo questa, e in effetti mi sembra piuttosto interessante. Tutti questi brani sono contenuti in un album che è uscito da poco, "Mission", che si fa notare essenzialmente per il pessimo gusto della copertina: la Nostra senza capelli e vestita da prete. :lol:
Il mio amico voleva impostare la famiglia in un modo nuovo / e disse alla moglie "Se vuoi, mi puoi anche tradire" / lei lo tradì, lui non riusciva più a dormire (G. Gaber, Un'idea)

KwErEnS
Membro
Membro
Messaggi: 146
Iscritto il: ven set 11, 2009 10:03 pm

Re: La musica del Forum

Messaggio da KwErEnS »

Vivaldi con moto No!, no... :cry: